Yovcho Zhivkov Yovchev, portacolori di Amore & Vita–Bottecchia, si è aggiudicato per distacco la sesta e penultima tappa del Tour di Bulgaria, la Burgas–Shumen di 220 chilometri, frazione regina di questo giro a tappe giunto quest’anno alla 62esima edizione. L’attacco del forte passista bulgaro è nato a metà gara, quando mancavano più di 100 chilometri dal traguardo. Dapprima Yovchev è stato seguito da altri quattro atleti con i quali ha proseguito per circa 20 km, dopo di che, sulla salita principale di giornata, ha sferrato l’attacco decisivo staccando uno dopo l’altro tutti i compagni di fuga. Un’azione forte, decisa, entusiasmante, da vero fuoriclasse. Il 22enne di Nova Zagora si è così involato verso il successo, non curandosi minimamente di rimanere solitario per più di 80 km. Il forcing dei team leader della corsa, ovvero la Katusha–Itera e l’Astana Continental, ha messo a dura prova l’azione di Yovchev, tuttavia alla fine i tentativi di riprenderlo si sono rivelati inefficaci e così l’atleta diretto da Maurizio Giorgini riusciva nell’impresa, giungendo al traguardo, posto a Shumen dopo 220 km, con oltre due minuti di vantaggio sugli immediati inseguitori, ovvero il tedesco Plotner ed il russo Boev. La classifica generale del tour è stata poi conquistata dal giovane kazako del team Astana, Maxat Ayazbayev. Per Yovcho Yovchev già vincitore in aprile di una tappa alla Vuelta de la Ciudad de Mexico, si tratta della seconda vittoria stagionale al suo primo anno tra i professionisti.
“Per noi di Amore & Vita – Bottecchia è decisamente una bella soddisfazione – spiega il manager Cristian Fanini – Yovcho è un atleta dal potenziale davvero enorme. In bicicletta somiglia a Cancellara ed anche il suo modo di correre ricorda molto quello del campione svizzero. Ha doti eccezionali e la classe per diventare in un futuro molto prossimo un grande corridore. Questo è un altro bell’esempio di atleta che se non fosse stato per Amore & Vita oggi forse avrebbe smesso di correre, visto che l’anno scorso nonostante avesse vinto trai dilettanti una gara importante come Il Giro delle Valli Aretine, non aveva trovato nessuno disposto a puntare su di lui. Io e mio padre invece lo abbiamo accolto in casa nostra scommettendo ciecamente sul suo futuro e queste vittorie – anche se non si tratta certo di classiche – sono la prova che siamo sulla strada giusta e contiamo che l’anno prossimo avrà la maturazione giusta per essere un leader del nostro team”. Da segnalare che Yovcho Yovchev sarà impegnato sabato nella prova in linea under 23 dei campionati del mondo a Lindburg in Olanda, una corsa molto importante per il team Amore&Vita, nella quale Yovchev cercherà di ben figurare considerato l’ottimo periodo di forma che sta attraversando in questo periodo. Dopo di che raggiungerà il resto del team in Grecia dove prenderà parte al Gp Thessaloniki.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Ciclismo
194 views

Lascia un commento