Un grande cuore, che pulsa da sempre per il calcio e per la Settignanese. Un grande dirigente  e un grande tecnico, dall’esperienza praticamente illimitata. Questo è Maurizio Romei le cui qualità sono state universalmente riconosciute dagli stessi colleghi che, nel giugno scorso, gli hanno attribuito il premio alla carriera del’Associazione Italiana Allenatori Calcio.
E, come sempre, per la nuova stagione che sta per cominciare Maurizio Romei è carico d’entusiasmo e di voglia di perfezionare il suo gioiello rossonero il cui fiore all’occhiello è, senza dubbio, la Scuola calcio: “Voglio precisare che la nostra Scuola Calcio – ci spiega il direttore generale della Settignanese –  è l’unica, e sottolineo l’unica, Scuola Calcio qualificata riconosciuta dalla Figc in tutta Firenze. Questo vuol dire che noi siamo i soli a lavorare seguendo alla lettera tutti i dettami e i crismi federali. Abbiamo uno staff di primissimo livello, diretto da Alessio Tendi e da Mario Faccendxa, che è direttore della pre-scuola. E da quest’anno avremo anche un altro acquisto importante”.
La Settignanese, infatti, ha piazzato il colpo da novanta, assicurandosi Christian Riganò, l’ex superbomber viola che lavorerà per la Scuola calcio rossonera e giocherà anche nella formazione di Prima categoria, pronto a scaraventare in porta il pallone alla sua maniera: “Christian è un ragazzo d’oro e siamo onorati di averlo con noi – continua Romei -, ha lavorato benissimo durante il City Camp Diavolo, evento a cui hanno partecipato oltre 140 ragazzi per un successo davvero incredibile. Siamo stati impressionati dal suo modo di lavorare e gli abbiamo chiesto di restare con noi. Lui, cosa che sembrerà incredibile, era stato contattato dalla Fiorentina, ma alla fine ha optato per la Settignanese. Sarà importantissimo per i nostri ragazzi per la sua grandissima esperienza. Infatti è l’unico giocatore ad aver giocato e senato in tutte le categorie. Ha fatto 100 gol in serie A, ma conosce anche i campi polverosi della Terza categoria. Un bagaglio d’esperienza preziosissimo che potrà comunicare sia ai giocatori della Prima categoria che ai ragazzi della Scuola calcio per la quale lavorerà sul campo tre volte a settimana, insieme a Roberto Galbiati, Mario Faccenda e Gianmatteo Mareggini”.
Dalla Scuola Calcio al settore giovanile, Romei ci racconta la novità principale: “Quest’anno, a differenza di altre stagione, ho deciso di investire molto sulla figura del direttore sportivo e credo di aver fatto la scelta giusta con il desse Daniele Lombardi che ci potrebbe far compiere un ulteriore salto di qualità. Rispetto alla passata stagione, nella quale siamo riuscito comunque a conquistare  il posto nel campionato Allievi B di merito Regionale, mi aspetto che tutte le nostre squadre assumano posizioni di vertice”.
Tra le cose importanti della stagione che verrà ci sarà anche l’inaugurazione del nuovo stadio Valcareggi nel suo complesso, con i nuovi spogliatoi, che avverrà nel corso del prossimo Nereo Rocco, la manifestazione principe della Settignanese: “Anche per quest’anno siamo riusciti a organizzare un torneo prestigioso come il Nereo Rocco e vi garantisco che, vista la difficile situazione economica, non è stato facile. Siamo orgogliosi di portare avanti una manifestazione così importante per il calcio giovanile cittadino, nonostante i costi elevatissimi e anche la Federazione, chiedendo il pagamento anticipato degli arbitri, non ci dà una grossa mano. Ma non c’è solo il Rocco, a settembre (dal 2 al 5) si svolgerà anche il Torneo Italo Allodi che da questa stagione potrà contare su ben 12 squadre professionistiche”.
Insomma la strada tracciata è quella giusta, anche se la società rossonera sta cercando di colmare una lacuna che si è improvvisamente aperta: “Il nostro presidente Stefano Fani è dimissionario – continua Romei – perché non può più rivestire la carica per motivi di lavoro e resterà come vicepresidente. Dunque stiamo cercando la persona giusta che possa svolgere il compito di presidente della Settignanese. La società si è rinforzata con l’ingresso di cinque nuovi  consiglieri, adesso ci stiamo occupando della massima carica. Ma non c’è alcuna preoccupazione perché la nostra macchina organizzativa funziona a meraviglia grazie all’impegno di tutti i dirigenti. Cito, ad esempio, Baldanzi e la segretario Elisabetta Casati, persone insostituibili del nostro staff”.

Gli Allenatori Rossoneri

Juniores Regionali: Paoletti
Allievi Regionali: Donati
Allievi B Regionali: Brunetti
Giovanissimi B Regionali Elite: Romei
Giovanissimi provinciali: Bianchi (nuovo)
Giovanissimi B prima categoria:  Spagnolo (nuovo)
Giovanissimi  B seconda categoria: Pagani (nuovo)

Scuola Calcio:

2001: Romei
2001 seconda squadra: Cappelli
2002: Stianti
2002 seconda squadra: Crosima
2003: Chini
2003 seconda squadra: Di Tora
2004: Fibbi
2004 seconda squadra: Regni
2005: Ranfagni
2005 seconda squadra: Castagna
2006: Macrì e Carnevale
2007 2008 e 2009: Faccenda (direttore pre-scuola), Giovazzino, Sepe, Benvenuto e Bacci

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Calcio giovanile
1.812 views

Lascia un commento