Si è tenuta oggi (27 dicembre) al palazzetto del Centro tecnico federale di Coverciano a Firenze, l’assemblea straordinaria elettiva del Crt per la designazione di un candidato alla carica di consigliere federale e per la designazione di un candidato alla carica di vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti sulla base dell’area territoriale di appartenenza (Area Centro).
Alla presenza (comprese le deleghe) di 400 società (il 71 per cento) sulle 563 aventi diritto e di 12 non aventi diritto al voto, sono stati designati all’unanimità Giuseppe Caridi quale consigliere federale Area Centro, e Francesco Franchi quale viceresidente della Lega Nazionale Dilettanti per l’Area Centro.
Al tavolo della presidenza sedevano Sauro Falciani segretario del Crt, Giulio Ivaldi presidente Cr Liguria, Giuseppe Caridi consigliere federale, Paolo Mangini presidente Crt, Cleto Zanetti presidente dell’assemblea, Enrico Gabbrielli coordinatore federale regionale Sgs, Vittorio Bini presidente Cra, Luciano Casini presidente Cr Aiac, Vincenzo Sabatini rappresentante regionale Aic, Fabio Angelini segretario regionale Sgs.
All’inizio dei lavori è stato osservato un minuto di raccoglimento per Fabio Bresci, compianto vicepresidente Area Centro della Lnd.
Poi l’assemblea è entrata nel vivo con gli applauditi interventi di Mangini che ha ripercorso le vicende che hanno portato alle dimissioni di Tavecchio, al tentativo di commissariamento della Figc con l’auspicio che tutte le componenti facciano un passo indietro. Il presidente del Crt non ha eluso l’argomento delle vicende penali e di giustizia sportiva che hanno avuto tanta risonanza mediatica mentre alcune società sportive le hanno apprese solo dai giornali. Ma soprattutto Mangini ha ricordato gli sforzi compiuti dal Crt per abbassare i costi a carico dei club e poterne così liberare maggiori energie.
Quindi il presidente del Crt ha spiegato perché, come un anno fa, viene riproposta l’indicazione di Caridi per consigliere federale: “E’ riuscito a tenere insieme e coordinare sei regioni”. E di Francesco Franchi, indicato per ricoprire il ruolo che, purtroppo per pochi mesi, fu di Fabio Bresci, Mangini ha sottolineato l’esperienza maturata nell’ambito delle società dilettantistiche e nel consiglio direttivo del Sgs di cui ha fatto parte. Rimarcando inoltre la collaborazione della Fondazione Artemio Franchi con la Lnd e il Sgs della Toscana per la promozione della cultura sportiva con percorsi formativi ed educativi rivolti a genitori, dirigenti e allenatori. E quanto la Fondazione si impegni nella realizzazione del progetto Calcio integrato: un gol per l’inclusione sociale realizzato dalla società Isolotto di Firenze.
Un ringraziamento è arrivato da Caridi ancora più convinto di continuare sulle linee tracciate dal presidente Sibilia, che hanno portato ad avere più società e squadre iscritte rispetto allo scorso anno e al risparmio di tanti coti per i club. Dopo che la parola è passata ad alcuni i presidenti delle società che ne avevano fatto richiesta si è arrivati alle votazioni in forma palese dei designati Caridi e Franchi che hanno ottenuto l’unanimità dei consensi.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Notizie dal Crt-Lnd
357 views

Lascia un commento