Con Seravezza – Tuttocuoio campo principale va in scena un’altra giornata di serie D. Si affrontano due delle capoliste mentre il Ghiviborgo attende il San Gimignano. Alla finestra il Ponsacco, impegnato a Viareggio, la Pianese che affronta in casa il Real Forte e il Montevarchi che aspetta il Cannara.

Aquila Montevarchi-Cannara 3-0
AQUILA MONTEVARCHI
: Pellegrini, Achy, Migliorini, Biagi, Donatini, Essoussi, Zini, Amatucci, Mannella, Tognarelli, Masini. A disp.: Tegli, Meledandri, Clement, Rialti, Cuccuini, Gistri, Adami, Diarrassouba, Mosti Falconi. All.: Venturi
CANNARA: Battistelli, Subbicini, Bolletta, Menchinella, Ricci, Trequattrini, Colarieti, Camilletti, Colombi, Raccichini, Cardarelli. A disp.: Miccio, Lolli, Laborie, Coppola, Rondoni, Balducci, De Sanctis, Fastellini, Di Giuseppe. All.: Farsi
RETI: 16′pt Essoussi, 20′pt Masini, 28′pt Tognarelli
Con un primo tempo autoritario il Montevarchi batte per 3-0 il Cannara. Un risultato rotondo, ottenuto per grandi meriti della squadra di casa. E dire che i perugini erano partiti bene. Al 3°, infatti, primo sussulto umbro, con un gran tiro dal limite dell’area di Colombi. La palla che esce fuori di poco. La replica del Montevarchi, qualche minuto dopo, è affidata ai piedi di Masini, sempre su calcio piazzato. La sfera fa la barba al palo. Al 12° è Raccichini, su punizione, a impegnare centralmente Pellegrini. Ma sul rovesciamento di fronte passaggio smarcante per Essoussi che , leggermente defilato sulla sinistra, conclude con un bellissimo pallonetto. Colpo di reni di Battistelli che devia in angolo. Inizio gara intenso.
Al 15° Donatini si incunea in area, defilato sulla sinistra e viene steso. Il direttore di gara non ha dubbi e assegna in penalty. Dal dischetto Essoussi non sbaglia e il Montevarchi passa in vantaggio. Al 21° l’Aquila raddoppia. Punizione dalla sinistra di Mannella, cross al centro, sfiora Tognarelli e Masini da due passi non sbaglia. 2-0 e doccia gelata per gli umbri. Il Cannara non reagisce e subisce il terzo goal al 28°. Calcio d’angolo dalla sinistra e colpo di testa di Tognarelli che devia in porta, con la difesa ospite colpevolmente in ritardo. A quattro minuti dal termine del primo tempo clamorosa decisione di mister Farsi che, in un colpo solo, decide di fare tre cambi. Escono il portiere Battistelli, Subbicini e Trequattrini. Al loro posto il numero 12 Miccio, Loborie e Fastellini. Una scelta che la dice lunga sullo stato di insoddisfazione del tecnico del Cannara.
Ad inizio ripresa da segnalare una pericolosa azione degli umbri, con Colombi anticipato di un soffio davanti alla porta di Pellegrini e un acuto, in casa rossoblù, del nuovo entrato Clement che sfiora il goal arrivando ad un soffio dal tocco vincente su cross dalla destra. Attacca con più convinzione la squadra di Farsi, che evidentemente si è fatto sentire negli spogliatoi. Ma il risultato non cambierà più e l’unico sussulto è rappresentato dall’espulsione del nuovo entrato aquilotto Meledandri per doppia ammonizione a dieci minuti dal termine. E alla fine a festeggiare è solo il Montevarchi.

Bastia-Aglianese 0-0
BASTIA
: Bruno, Mazzone, Rosignoli F., Trinchese, Santeramo, Bagnai, Belli, Conti, Tascini, Bura, Cioffi. A disp.: Kikrri, Tarpanelli, Bazzucchi, Corriale, Giordani N., Picchietti, Qoku, Arshinov, Santapaola. All.: Bonura
AGLIANESE: Bala, Zellini, Barellini, Lunghi, Fedi, Ghidotti, Maccagnola, Di Vito, Moscati, Rosati, Liurni. A disp.: Ferrara, Zuccarelli, Chiti Lo., Chiti Le., Gialdini, Cortopassi, Papi Y., Costalli, Garunja. All.: Iacobelli

Gavorrano-Trestina 1-0
GAVORRANO
: Salvalaggio; Ferrante, Placido, Bruni; Bracciali, Conti, Cerretelli, Grifoni; Gomes, Leonardo Costanzo; Jukic (30’st Carlotti). A disp. Alexandroae, Capozzi, Fontana, Pardera, Lamioni, Scognamiglio, Koci, Brunacci. All. Cacitti.
TRESTINA: Cucchiaro; Fumanti, Tersini, Polidori; Gallozzi, Lignani, Staiano (dal 18’ s.t. Marchi),Gramaccia, Maggioli; Landi (3’ st Benedetti), Khribech. A disp. Cosimetti, Martinelli, Guasticchi, Ravanelli, Goh, Stella, Catacchini. All. Cerbella.
ARBITRO: Monesi di Crotone (Librale di Roma 2 e Gizzi di Ciampino).
RETI: 17′st rig. Conti
NOTE: espulso Khribech (doppia ammonizione) al 39’ s.t.; ammoniti Polidori, Cerretelli, Fumanti, Gallozzi; tiri in porta 2-2, tiri fuori 6-0, angoli 3-2. Rec. p.t. 0’, s.t. 4’

Ghiviborgo.-S.Gimignano 0-1
GHIVIBORGO: Sottoriva, Barsotti, Dell’Orfanello (23′st Presicci), Ghini (38′st Nottoli), Maccabruni, Diana, Marino, Nolè (14′st Remorini), Ortolini, Frugoli (32′st Paccagnini), Chianese. A disp.: Petroni, Lecceti, Gargano, Marigliani, Tagliavacche. All.: Pagliuca
SAN GIMIGNANO: Chiarugi, Neri, Paparelli, Ticci, Borri (17′st Cicali), Giardini, Donati, Borgarello (40′st Calamassi), Veratti, Marconcini, Alagia. A disp.: Porcelli, Calamassi, Cicali, Giardulli, Orlandini, Colibazzi, Bacci. All.: Polidori
ARBITRO: Andreano di Prato (Iocca di Prato e Tempestilli di Roma 2)
RETI: 20′st Veratti
NOTE: Ammoniti Ghini, Barsotti, Borri, Alagia
Due le occasioni di rilievo nella prima frazione di gioco. Al 5′ su fallo laterale di Chianese la palla arriva in area per Frugoli che manca la deviazione di un soffio. Nel finale di tempo occasione per gli ospiti: al 37′ grande parata di Sottoriva su colpo di testa di Veratti deviato sulla traversa, sulla respinta lo stesso giocatore ospite calcia alto.
Parte forte nella ripresa il Ghiviborgo: al 2′, sugli sviluppi di un angolo, un colpo di testa di Diana finisce fuori di poco. Al 7′ Nole’, Al 7′ Nole’ con un tiro da trenta metri, scheggia la traversa. I locali, però, al 20′ della seconda frazione capitolano. A segnare è Veratti, partito in sospetto fuorigioco, fra le proteste dei locali. 

Massese-Sangiovannese 1-1
MASSESE
: Ricci, Lecchini (25′st Nardini), Della Pina, Lucaccini, Mariotti, Mosti, Posenato, Cito, Lorenzini (35′st Imbrenda), Costantini, Brondi. A disp.: Pinarelli, Imperatrice, Fatta, Molinaro, Mazzucchelli, Aldrovandi, Maggiari. All.: Malfanti
SANGIOVANNESE: Scarpelli, Marghi, Papini, Mazzolli, Scoscini, Santini, Baldesi (45′st Gerardini), Tacconi, Mencagli (35′st Polo), Disanto, Mugelli (16′st Petova). A disp.: Garbinesi, Tafani, Calori, Gautieri, Loffredo, Kondaj. All.: Buso
RETI: 15′st Mariotti, 29′st Petova
NOTE: Ammoniti Papini, Mosti, Tacconi, Della Pina, Posenato

Pianese-Real Forte Querceta 2-0
PIANESE: Wroblewski, Selimi, Dell Aquila, Gagliardi, Grea, Simeoni, Benedetti L., Catanese, Buongiorno, Benedetti G., Bianchi. A disp.: Giachetta, Bernardini, Bonati, Di Mascio, Sakaj, Simoni, Brenci, Ravanelli, Rinaldini. All.: Masi
REAL FORTE QUERCETA: Puccini, Maffini, Materazzi, Gianotti, Visibelli, Anichini, Ndou, Di Leo, Falchini, Vignali, Canalini. A disp.: Agozzino, Panaino, Bertoni, Le Rose, Fazzini, Pugliese, Arnaldi, Amico, Marku. All.: Brachi
RETI: 12′pt Buongiorno, 47′st Rinaldini

Scandicci-Prato 1-1
SCANDICCI
: Martinelli, Vinci, Giampa, Sinisgallo, Pezzati, Frascadore, Pecchioli, Poli, Ferretti, Martini, Bragadin. A disp.: Camilloni, Manganelli, Luka, De Pascalis, Cauterucci, Bigica, Campagna, Saccardi, Caniggia. All.: Davitti
PRATO: Fontanelli, Bassano, Marini, Gargiulo, Carli, Piroli, Tomi, Scianname, Moreo, Kouassi, Fofana. A disp.: Cecconi, Ghimenti, Ciabatti, Moussa, Quinto, Abdoune, Surraco Lame, Cecchi, Rozzi. All.: De Petrillo
RETI: 27′pt Moreo, 48′st Campagna

Seravezza-Tuttocuoio 2-1
SERAVEZZA
: Cavagnaro, Ramacciotti, Podestà (24′ st Parenti), Granaiola, Siku, Fiale, Bedini, Bortoletti, Pegollo (11′ st Noccioli), Grassi, Bongiorni (42′ st Galloni). A disp. Pietra, Offretti, Nelli, Sorrentino, Szabo, Dal Lago. All. Vangioni.
TUTTOCUOIO: Lombardi, Lischi (24′ st Segantini), Di Paola, Guidelli, Bertolucci (31′ st Chiti), Bianciardi, Franchi (1′ st Benericetti), Bianconi (33′ st Manetti), Malotti, Cascone, Fino (1′ st Bellante). A disp.: Giannangeli, Sadotti, Gorzegno, Di Virgilio. All. Scardigli.
ARBITRO: Sicurello di Seregno (Marrazzo di Bergamo e Consonni di Treviglio)
RETI: 34′pt Pegollo, 17′ st Malotti, 19′ st Bortoletti
NOTE: Angoli: 7 – 6. Ammoniti: 26′ Guidelli, 45′ Bortoletti. Recupero 1° tempo 0′, 2° tempo 5′
Chi è causa dei suoi mali pianga se stesso. Quando assisti alle gare del Tuttocuoio, gli errori, le disattenzioni vanno messe in preventivo. In alcune gare può andarti bene come nel turno infrasettimanale con la Sinalunghese, in altre Montevarchi e quella odierna del Buon Riposo di Pozzi di Seravezza costano la partita e il primato. In questi pochi episodi si è concentrato la gara di cartello di giornata. I nero-verdi si sono ritrovati dopo 45 minuti a dover rincorrere il risultato dopo aver avuto saldamente in mano le redini del gioco nella prima parte e nel momento in cui avevano raggiunto il pari, hanno subito una rete evitabilissima. Scardigli aveva cambiato tre interpreti rispetto all’undici iniziale con la Sinalunghese, Di Paola e Franchi dall’inizio nel tridente d’attacco, subentrati in corso d’opera nel turno infrasettimanale, aggiungendo i centimetri di Bianconi a contrastare l’ariete Pegollo. L’unico serio pericolo dei locali arrivava dallo spunto personale di Bongiorni, bravo ad accentrarsi da destra e lasciar partire una soluzione incrociata che pizzicava la traversa. La squadra di Scardigli era brava nel sviluppare le trame di gioco e con il trascorrere dei minuti diventava padrona della situazione. Il perno centrale Bianciardi da fuori lasciava partire un assist per Di Paola che diventava un tiro cross che Cavagnaro era costretto ad alzare sopra la traversa, poi ci si metteva la traversa a dire di no all’assolo di Malotti da due passi a negare il vantaggio agli ospiti. Lo stesso attaccante si produceva in un altro spunto che costringeva Cavagnaro ad opporsi di piede. Le premesse per il vantaggio locale sembravano non esserci, ma bastava una verticalizzazione di Bortoletti che serviva Pegollo sulla profondità, quest’ultimo sorprendeva Cascone e piazzava la soluzione incrociata che ammutoliva i molti sostenitori arrivati da Ponte a Egola, per l’attaccante si è trattato del suo ottavo centro in campionato. Lo stesso Pegollo poco dopo cercava il bis al termine di un azione che aveva visto il coinvolgimento di Bedini e la rifinitura di Bongiorni. Due cambi nel Tuttocuouio in avvio di ripresa Benericetti e Bellante prendevano il posto di Franchi e Fino con gli ultimi entrati che andavano ad affiancare Di Paola in avanti con Malotti riposizionato alle spalle del tridente. Gli sforzi venivano premiati subito dopo l’ora di gioco, Di Paola vede e provvede per l’inserimento di Malotti, il quale piazza il diagonale vincente per il suo secondo gol stagionale e come il precedente avvenuto lontano dal Leporaia. Pensi che a mettere la freccia del sorpasso sia il Tuttocuoio ed invece è il Seravezza a riportarsi in vantaggio. Corner di Grassi e Bortoletti a centro area indisturbato di testa allunga la traiettoria alla sinistra di Lombardi. Scardigli prova a invertire la posizione di Bellante e Malotti, toglie Bianconi abbassa Bianciardi in difesa cercando di mettere in movimento gli esterni Chiti e Segantini, ma il disegno tattico non trova la soluzione vincente, sui tentativi innocui di Di Paola si chiude la sfida. Il Seravezza continua nella sua imbattibilità interna e la sua striscia positiva 5 vittorie nelle ultime 6 giornate gli consente di andare in vetta da sola. Il Tuttocuoio ha confermato di potersela giuocare con tutte a patto di smettere di spianare la strada agli avversari. Natale è passato da tempo.

Sinalunghese-S.Donato Tavarnelle 0-0
SINALUNGHESE
: Marini; Bruschi, Fanetti, Calveri; Rizzo (10′ st Quero), Chiasserini (30′ st Mancini), Cerofolini (15′ st Capogna), Adamo, Bartoccini (38′ st Montagnoli); Vasseur, Mencagli (33′ st Malentacchi). A disposizione: Bakaj, Chioccioli, Barbagli, Menchetti. All. Fani
SAN DONATO TAVARNELLE: Signorini; Bonechi, Brenna, Frosali (45′ pt Zambarda), Vecchiarelli (45′ st Cela); Tetteh, Giordani, Meucci (8′ st Castellani); Russo, Kernezo, Galligani. A disposizione: Fenderico, Di Renzone, Calonaci, Rosseti, Montini, Pozzi. All. Malotti
ARBITRO: Leone di Barletta (Pischedda di Torino e Degiovanni di Novi Ligure)
NOTE: Ammoniti Chiasserini
Al Carlo Angeletti finisce 0-0 la nona giornata di ritorno tra Sinalunghese e San Donato Tavarnelle. Il primo squillo è degli ospiti con Russo, che impegna Marini con una conclusione potente ma centrale; la Sinalunghese risponde subito con Mencagli, ma il suo tap-in su traversone basso di Vasseur finisce alto di parecchio. La partita è frenetica, ed è ancora Russo a sfiorare il vantaggio, ma il suo bel destro colpisce la traversa e si spegne sul fondo.
Il San Donato è molto propositivo, e schiaccia i padroni di casa nella loro area di rigore, creando diverse palle gol: la più nitida è sugli sviluppi di un corner, con la palla che sbuca sul secondo palo ma viene salvata sulla linea da un difensore rossoblù, evitando un gol sicuro. Qualche minuto più tardi è Galligani a impensierire Marini, con un destro da buona posizione non angolato abbastanza e intercettato dal numero uno locale. Da segnalare, per la Sinalunghese, la traversa colpita da Vasseur al 20′, svettato altissimo di testa su una punizione battuta magistralmente da Adamo: bravo nella circostanza Signorini a deviare il pallone quel tanto che è bastato a farlo sbattere sul legno.
Sul finire della prima frazione è ancora la Sinalunghese a cercare il vantaggio, con l’occasione forse più nitida di giornata. Mencagli infatti, lanciato in profondità da Adamo, ha saltato il portiere non perfetto in uscita, ma a porta sguarnita ha calciato a lato, complice anche la posizione defilata.
Le squadre sono rientrate in campo nel secondo tempo leggermente più stanche, e in effetti nei secondi 45 minuti è successo poco: ci ha provato di più il San Donato, anche grazie all’ingresso di Castellani che ha sfiorato la rete due volte, la prima con un colpo di testa impreciso, la seconda con un destro al volo ben intercettato dal solito impeccabile Marini. Nell’ultimo minuto di recupero però, quasi inaspettatamente, lo svarione di Signorini ha dato l’opportunità alla Sinalunghese di portare a casa l’intera posta in palio. Il portiere ospite ha svirgolato il rinvio regalando palla a Montagnoli, che ha tardato troppo la conclusione finendo per perdere il pallone sul recupero del difensore.
Un punto a testa che smuove le classifiche di entrambe le squadre, ma che serve a poco se si considerano gli obiettivi diametralmente opposti delle due compagini. La vittoria del Sangimignano a Ghivizzano accorcia ulteriormente la bassa classifica, e adesso la Sinalunghese dovrà guardarsi anche dal ritorno di fiamma dei neroverdi.

Viareggio-Ponsacco 0-1
VIAREGGIO: Cipriani, Balduini, Bianchi, Ceccarelli, Papi M. (41′st Ciocia), Virga, Zaccagnini (33′st Cavalli), Aramini (33′st Tine), Folegnani, Chicchiarelli, Mattei. A disp.: Fiaschi, Pelliconi, Meloni, Miceli, Surace, Bruno. All.: Biancalana
PONSACCO: De Carlo, Lici, Tazzer, Caciagli, Colombini, Mazzanti (22′pt Becagli), Castorani (15′st Menichetti), Negri, Brega (44′st Mariani), Zorica (34′st Doveri), Semprini (29′st Matteoni). A disp.: Bartolozzi, Caruso, Calabrese, Tehe. All.: Colombini
RETI: 10′pt Brega
NOTE: Ammoniti Zorica

Tabellini elaborati anche da www.almanaccocalciotoscano.it

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Serie D
407 views

Lascia un commento