Poggibonsi-Porto S.Elpidio 3-1
POGGIBONSI: Raffa, Mazzolli (31’ st De Vitis), Ciolli, Galbiati, Tafi (38’ st Ceccatelli), Fatticcioni, Marabese, Miccoli, Riccobono (21’ st Bracci), Cicali (10’ st Vangi), Motti. A disp. Salvadogi, Zanaj, Razzanelli, Veraldi, Verdiani. All. Bifini.
PORTO S.ELPIDIO: Gagliardini, Frinconi, Stortini, Marziali (13’ st Zira), Nicolosi, Moserrat, Panichelli, Palladini, Adami (45’ st Raffaelli), Cejas (14’ st Marozzi), Ruzzier (27’ st Cuccù). A disp. Smerilli, Cantarini, Balestra, Del Moro, Orazi. All. Mengo.
ARBITRO: Rodigari di Bergamo (Pressato e Cerilli di Latina)
RETI: 18’ st Ruzzier, 34’ st, 45’ st e 50′ st rig. Vangi
NOTE: Angoli 1-1. Ammoniti: 18’ st Ruzzier, 30’ st Mazzolli, 49’ st Raffaelli. Recupero 1° tempo 1’, 2° tempo 5’.
La domanda è inevitabile. Alessio Bifini è stato bravo a inserire Vangi mella ripresa oppure ha sbagliato non gettandolo nella mischia dall’inizio? È una domanda che non avrà risposta. Ma rimane un dato di fatto. La tripletta segnata oggi da Gabriele Vangi passerà alla storia, dopo quella realizzata il 23 dicembre sempre su questo campo alla Bucinese, solo ai fini statistici.
Al “Lotti” davanti ad una buona cornice di pubblico si è ripartiti dal 2-0 per i marchigiani dopo la gara di sette giorni fa a Civitanova Marche. I giallorossi valdelsani non hanno mai dato l’impressione di accelerare i ritmi. A parziale giustificazione ci può essere il gran caldo che può aver frenato l’agonismo giallorosso. Non aveva particolari interessi a farlo, invece, la formazione marchigiana. Dopo un primo scorcio iniziale i padroni di casa hanno preso in mano le redini ma l’unica palla gol degna di nota l’ha avuta Cicali dopo 25’ su spiovente di Motti, ma l’avanti giallorosso apostato sul versante opposto ha mancato di lucidità vanificando la chance che poteva dare una piega diversa alla gara. Subito dopo Gagliardini ha allontanatato un tiro di Marabese. Pur mantenendo il 4-2-3-1, il tecnico di casa ha gettato nella mischia Vangi dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo. Vangi si è presentato con un controllo troppo lungo su uno spiovente da metà campo consentendo il recupero della retroguardia. Poco dopo il Porto Sant’Elpidio ha staccato il pass per la serie D con Ruzzier bravo nel controllo a seguire mantenendo la palla sul sinistro per un tiro a filo d’erba incrociato che superava Raffa. Davvero un bel gol. Dopo i tentativi fuori misura di Motti e Bracci a 11’ dalla fine è arrivato il gol di Vangi che correggeva di testa in gol un suggerimento di Ciolli. Sempre attraverso un’incornata spediva alle spalle di Gagliardini in prossimità del 90′ la rete del sorpasso. Nel recupero il tocco di mano di Raffaelli veniva punito con la massima punizione, Vangi calava il tris e nello stesso momento il fischietto bergamasco faceva tramontare le speranze di recupero con il fischio conclusivo che mandava in estasi la sponda marchigiana con i giocatori del Leoni chimati a raccolta dai propri sostenitori.
Prima il Fucecchio poi il Poggibonsi non riescono a raggiungere la serie D. Obiettivo insperato alla vigilia nel comprensorio del Cuoio, voluto invece fortemente in Valdelsa.

 

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Eccellenza
285 views

Lascia un commento