Palla da basketSi è da poco conclusa la stagione del basket mondiale e le sorprese, anche quest’anno, non sono mancate. Mentre in Serie A Venezia, all’esito di sette gare al cardiopalma, è riuscita a superare la resistenza di una Sassari mai doma, in NBA i Toronto Raptors di Kawhi Leonard hanno avuto la meglio dei favoritissimi Golden State Warriors di Curry e Durant. Archiviato il discorso relativo ai rispettivi campionati nazionali, i più forti cestisti del mondo si godono quindi le meritate vacanze nell’attesa che abbia inizio il Campionato del Mondo di basket che andrà di scena in Cina dal 31 agosto al 15 settembre.

La spedizione azzurra

C’era grande attesa nello scoprire se Belinelli e Gallinari, i due italiani superstiti in NBA, avrebbero preso parte o meno alla spedizione azzurra in Cina e, archiviate le polemiche che hanno caratterizzato gli ultimi anni, pare proprio che entrambi saranno a disposizione di coach Sacchetti. Ci saranno anche le altre due punte di diamante del basket azzurro: Datome e Melli. Proprio Melli, dopo essersi messo in mostra prima con la maglia del Brose Bamberg e poi con quella del Fenerbahçe, a partire dalla prossima stagione sarà il terzo cestista italiano a militare nell’NBA. Come raccontato anche da l’Ultimo Uomo, la guardia azzurra vestirà la maglia dei New Orleans Pelicans che, orfani di Anthony Davis, affideranno le proprie speranze di successo a Zion Williamson, astro nascente del basket mondiale. In Cina, quindi, gli azzurri si presenteranno con il roster al completo e dando un’occhiata alle scommesse sul basket di Betfair, l’Italia è insieme alla Serbia la favorita assoluta per la vittoria del proprio girone di qualificazione.

Le favorite alla vittoria del titolo

Nonostante moltissimi big della nazionale statunitense, vuoi per infortuni, vuoi per motivi personali, abbiano deciso di non rappresentare il proprio paese nell’avventura cinese, gli USA restano senza ombra di dubbio la squadra da battere. Il roster a disposizione di coach Popovich è semplicemente stellare e, tra tutti, come ci racconta anche la Gazzetta dello Sport, spiccano i nomi di James Harden ed Anthony Davis. Sarà altresì interessante scoprire come si comporteranno Australia e Canada, due nazionali che hanno a propria disposizione una quantità di talento spropositata e che sono tra le compagini più sottovalutate del panorama cestistico mondiale. In Cina, inoltre, ci sarà anche Giannīs Antetokounmpo, The Greek Freak, reduce dalla vittoria del titolo di MVP della stagione regolare NBA alla guida dei Milwaukee Bucks, che cercherà di caricarsi sulle spalle un intero paese nel tentativo di portare la sua Grecia il più in fondo possibile nel torneo. Se è vero che non sarà facile dare seguito alle altissime aspettative che tutti ripongono su di lui, è altrettanto vero che, ad oggi, i giocatori al suo livello si contano sulle dita di una mano.

Da tifosi italiani non possiamo fare altro che augurarci che la nostra nazionale possa arrivare il più lontano possibile. Comunque vada, avremo la fortuna di assistere ad uno dei mondiali con la più elevata concentrazione di talento della storia di questo magnifico sport.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Basket
355 views

Lascia un commento