Seconda uscita del Bama contro la corazzata Monsummano. Decisi passi in avanti rispetto alla prima amichevole con il Don Bosco Livorno. Finisce 80-79 per gli ospiti lo scrimmage del PalaBridge al termine di un buon match. I rosablu, privi di Tozzini e con Armillei febbricitante, riescono a sopperire il gap di centimetri e peso con la consueta difesa allungata hands on  condizione sine qua non quest’anno per il Bama. 20-14 al primo quarto per gli altopascesi che giocano fluidi in attacco, dando anche spettacolo ma subiscono la classe ed il mestiere di Boni che nei pressi del canestro é pressoché infallibile, meno dalla distanza, caricandosi la squadra sulle spalle. 35-35 all’intervallo con la Tonfoni band che allunga sul 45-39 nella terza frazione. Nelle rotazioni però il team di via Marconi subisce di brutto, pasticciando in attacco e calando di intensità in difesa. Barontini per gli ospiti spinge sul pedale dell’acceleratore per alcuni contropiedi da applausi. Il parziale è di quelli tosti (17 a 0) per i termali che si portano a + 11 (45-56). Ultima frazione e il Bama torna ad azzannare fino ad impattare con Petrucci dall’arco (76-76) prima che Niccolai ricacci i rosablu a -2  uscendo a riccio da un blocco (76-78) con 11″ sul cronometro. Time out di Tonfoni e “Sasha” Lazzeri piazza la tripla del +1 (79-78) a 2″ dalla sirena. Contro-timeout di Rastelli che si affida ancora ai polpastrelli di Boni. Il suo tiro va lungo e non trova nemmeno il ferro ma è bravo Vannini a correggere in tap in sulla sirena. Buon match con pubblico numeroso, che si è sicuramente divertito.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Dna
459 views

Lascia un commento