Ecco il programma degli spareggi per la Prima Categoria. Si gioca in campo neutro dalle 16

San Miniato – Atletico Forte dei Marmi a Saltocchio 3-1
SAN MINIATO: Morelli, Ragionieri, Mazzei A., Canale, Scali (19′st Anedda), Mazzei M., Koceku (46′st Cecconi), Corsinovi, Lucchesi (36′st Latini), Niccolai (42′st Valenti), Donati. All.: Capitani
ATLETICO FORTE DEI MARMI: Lippi, Antonucci (43′st Gavarini), Barsanti, Francioni (15′st Latini), Pagni, De Fanti, Tedeschi Gia., Tedeschi G.L., Angeli E., Lossi, Borzonasca (31′st Neri). A disp.: Jacopi, Angeli F., Benedetti, Mazzei.
ARBITRO: Iannuzzi di Firenze (Mantella e Nasca di Livorno)
RETI: 12′pt rig. e 32′st Niccolai, 15′pt Borzonasca, 43′st Corsinovi
NOTE: Espulso Gavarini al 44′st. Ammoniti De Fanti, Tedeschi G.L. Angoli 4-3 per il San Miniato. Recupero pt 0′ – st 2′
Si ferma allo stadio di Saltocchio nelle colline lucchesi il sogno dei versiliesi dell’Atletico Forte, fatali gli ultimi quindici minuti, dopo una gara estremamente corretta su tutti i punti di vista, inefluente è stata l’espulsione allo scadere del difensore rosso Gavarini appena entrato.
Davanti ad un discreto pubblico, dove i più, visto la giornata di caldo e sole ha preferito altre mete, ha assistito all’ultimo atto extra della stagione delle due compagini. Da elogiare tutti gli effettivi in campo, compresi gli organizzatori federali e locali per la messa a disposizione dell’impianto di Saltocchio.
La lancetta dei secondi non arriva neppure al primo giro completo che il San Miniato usufruisce di un calcio di rigore per atterramento di Niccolai da parte di Antonucci, dagli undici metri la stessa mezzala rosso blu spiazza Lippi per il rapido vantaggio.
La formazione versiliese priva dell’asse portante Coppedè, come nulla fosse ri inizia la gara con alcune giocate in verticale per cercare di mettere in difficoltà la retroguardia rosso blu, dopo un colpo di testa sotto misura di Giacomo tedeschi finito alto la reazione del team di mister Vannoni si concretizza con il gol di Borzonasca che ristabilisce la parità. Le due squadre dopo i due gol iniziali non si risparmiano e cercano di avere la meglio sull’altra, si Arriva all’intervallo con il nulla di fatto.
La ripresa con i soliti protagonisti del primo tempo inizia con un tiro da quasi centrocampo di Borzonasca che lambisce l’incrocio alla destra di Morelli. Il match va avanti con calci di palla inattiva, dopo una girata di Niccolai centrale punizione dal fondo di Donati produce una mischian in area che la difesa versiliese sbriglia. Quando il tutto faceva presagire che le contendenti erano destinate ai calci di rigore, passata da due minuti la mezzora sugli sviluppi dim un fallo laterale a centro area Niccolai fulminava Lippi con una girata da vero campione. Il tema della gara, per forza di cose mutava decisamente, vedeva la formazione di mister Vannoni protesa alla ricerca del secondo pareggio. Le forze fresche dell’Atletico non davano quell’apporto sperato culminato con un tiro ravvicinato di Giacomo Tedeschi e di capitan Lossi spintosi in attacco a dar manforte al reparto offensivo. Quasi allo scadere il cannoniere della squadra Corsinovi deliziava il pubblico con un’eurogol dal limite, faceva terminare la corsa al pallone nell’angolo alto alla destra dell’incolpevole Lippi. Al fischio finale dell’arbitro fiorentino Annuzuio esplodeva la gioia dei giocatori del San Mimiato, ora per i vincitori e non, bisognerà attendere la sospirata classifica meritoria da parte della lega, per i giocatori dei due club dopo l’impegnativo post campionato si prospetta una giustificato periodo di vacanza.

Rinascita Doccia – Sc Calci ad Agliana 1-3 dts

Caldana – Volterrana a San Vincenzo 0-1
CALDANA
: Speroni, Caratelli, Tognoni, Cervetti, Tosi, Montomoli, Malossi, Vecci, Di Franco, Falciani A., Totti. A disp.: Bizhunou, Margiacchi, Di Fiore, Di Leo, Agresti, Pesucci, Falciani F. All. Agresti.
VOLTERRANA: Rosi, Cigni, Carmignani, Tassone, Barbafiera, Iozzi, Colivicchi, Mezzetti, Tani, Ducceschi, Mannari. A disp.: Ragoni, Di Paolantonio, Fiorentini, Gabellieri, Mauri, Niosi, Villanelli. All. Calstri.
ARBITRO: Donati di Livorno
RETI: Ducceschi

Firenze Sud – Ponte d’Arbia a Staggia Senese 4-0
RETI:
Celentano, Tumminaro 2, Lascialfari

Arezzo F.A. – Malmantile a Reggello 3-1 dcr
AREZZO F.A.: Scasciafratti, Melani, Paio, Pellicanò, Vedovini, Sorini, Somauro, Bardelli, Soidq, Nicotra, Postiglioni. A disp.: Magi, Tenti, Piccirillo, Guizzunti, Diouf, Maltesini, Marigliano. All.: Tirinnanzi
MALMANTILE: Nozzoli, Zingoni, Guarracino, Serboli, Ricciardi, Selvaggi, Malpici, Imad, Maurelli, Cecchi, Stefanelli. A disp.: Dini, Benelli, Narcisi, Milazzotto, Pieroni, Iacono, Cinque.
RETI AI RIGORI: Nicotra, Diouf, Bardelli, Maurello

Virtus Chianciano – Resco Reggello a Montevarchi 1-2
RESCO REGGELLO:
Trambusti Sani (79’ Aglietti) Mariotti Dedisti Cherici Ferrati Ceseri Monti (80’ Penco) Lombardo (58′ Rosadini) Del Chiappa (64’ Fittipaldi) Romolini (51’ Francia). A disp.: Nocentini Poggi. All: Bruni
VIRTUS CHIANCIANO: Esposito Rinaldi (84’ Fallerini) Cozzi Liccardi Daviddi Scassagreppi (45’ Esposito) Uduh Chimezie Borrelli Mema (Biscaro Parrini) Amodio. A disp.:  Lodi Barone Benicchi Barbetti. All: Macchiaiolo
ARBITRO: Gallorini di Firenze
RETI: 24’ Del Chiappa, 28’ rig. Cherici, 35’ Chimenzie, 62’ e 84’ Rosadini, 89’ rig. Biscaro
NOTE: espulso Dedisti al 91’ per doppia ammonizione
Chiude la stagione con una prestazione maiuscola la Resco Reggello che vince (e convince) per 4 a 2 la finale regionale playoff di Seconda Categoria contro il Virtus Chianciano. Gara da incorniciare per i biancocelesti allenati da Filippo Bruni che limitano bene i punti di forza del Chianciano, Uduh e Chimezie, segnano quattro reti e prenotano un posto in Prima Categoria per la stagione 2018/2019. Parte subito forte la Resco che già nei primi minuti di gioco prende le misure verso la porta difesa da Esposito. Ad andare vicino al gol del vantaggio è Del Chiappa che intorno al quarto d’ora prova a risolvere con un tiro di prima un flipper in area di rigore, ma il pallone si alza sopra la traversa. L’appuntamento con il gol è rimandato, però, di soli pochi minuti: al 24’ ottimo scambio sulla destra tra Romolini e Sani, il pallone arriva a centro area sempre per Del Chiappa che stavolta non sbaglia e sblocca il match con una bella girata al volo. Nei minuti successivi la Resco si mette in mostra e sfodera il primo colpo del possibile ko: Del Chiappa, uno tra i migliori in campo, dalla sinistra serve alla perfezione Lombardo che taglia in area e viene messo giù, l’arbitro Gallorini assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Cherici che al 29’ spiazza il portiere e sigla la rete del 2-0 (ottavo gol stagionale per il difensore reggellese). La Virtus Chianciano prova a scuotersi, ma i biancocelesti del Reggello (oggi in campo con la maglia amaranto) coprono bene gli spazi e lasciano poca libertà a Chimezie. Alla prima vera occasione, però, i viola riescono a passare: al 35’ Rinaldi salta bene l’uomo sulla fascia destra e crossa in mezzo per il fantasista viola che controlla il pallone si gira e trafigge Trambusti con un tiro potentissimo sotto la traversa. Il primo tempo si chiude sul 2 a 1, meglio la Resco, ma la Virtus riesce a riaprire la gara. Nella ripresa partono decisamente meglio gli uomini allenati da mister Macchiaiolo che collezionano in apertura due buone occasioni con il neo entrato esposito, ma proprio nel loro momento migliore i viola vengono colpiti da Rosadini, subentrato da appena quattro minuti, che realizza un gol capolavoro: al 62’ Mariotti si libera sulla sinistra e crossa in area per il bomber reggellese, sebbene il pallone sia un po’ troppo lungo Rosadini riesce ad addomesticarlo e con una bellissima serpentina si libera in un fazzoletto di ben due marcatori e conclude a rete con un tocco morbido che supera il portiere, 3 a 1.A questo punto la gara si mette in discesa per il Reggello che lascia l’iniziativa al Chianciano, ma rischia poco e nulla, anzi all’84’ aumenta ancora di più il passivo con il gol del 4 a 1: contropiede dei biancocelesti con Rosadini che vince un contrasto e si lancia in campo aperto verso la porta dove, a tu per tu con l’estremo difensore, non sbaglia e mette a segno la propria doppietta personale (16 centro in stagione).Sul finale i biancocelesti respirano un po’ di apprensione con Dedisti che prima causa un calcio di rigore per aver trattenuto Biscaro Parrini in area – bravo poi a realizzare il penalty del 4 a 2 all’89’- e poi si fa espellere per doppia ammonizione al 91’. Nonostante la superiorità numerica, ormai per la Virtus non c’è abbastanza tempo per sperare di agguantare il pari e la Resco Reggello può iniziare a festeggiare.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Seconda Categoria
1.133 views

Lascia un commento