Tutti disponibili fin da subito i Dragons che da lunedì 26 agosto inizieranno a preparare da neopromossi il campionato C Gold 2019/20. Ritrovo alla Palestra Toscanini alle ore 21 con saluti e foto di rito, ma poi subito a sudare con allenamenti che si divideranno appunto fra il parquet di casa e la palestra Motus Lab che anche quest’anno, grazie alla disponibilità dei professori Ciofi e Cherin, curerà la parte atletica degli atleti. Lo staff dirigenziale ha puntato molto sulla continuità, per cui le facce nuove nel roster Sibe si limiteranno al “lungo” Goretti, classe 1997 e l’ancor più giovane, 1999, play Navicelli. Oltre a capitan Biscardi, chiuso per motivi regolamentari sul numero dei senior, i rossoblu salutano e ringraziano per tre anni di assoluta dedizione alla causa, Lancisi e Guarducci che terminatam l’esperienza anche in Under 20, andranno a rinforzare gli amici della Sestese in serie D. Altre partenze sono quelle di Sangermano e soprattutto dell’ancora Under 18 Marini, che si avvicina al basket professionistico trasferendosi a Bologna, sponda Fortitudo, per un’esperienza altamente formativa.
L’attività agonistica, ma che la Sibe affronterà senza pressione per il risultato, inizierà prestissimo, quando i Dragons avranno appena 5 giorni di allenamenti nelle gambe. Avversario sabato 31 agosto, al PalaBertolazzi di Montale sarà la nuova franchigia pistoiese, in pratica la succursale dell’Orioria, una sorta di Accademy che la società di A1 sfrutterà per far fare esperienza ai propri giovani, affiancandoli a qualche giocatore di provata esperienza anche nelle minors. La Coppa Toscana continuerà giovedì 5 settembre alle 21, alle Toscanini con la visita di Quarrata per chiudere poi il girone di ferro sempre alle Toscanini con un sentitissimo derby con Agliana, una delle più accreditate al salto di categoria. Lo staff pratese, confermatissimi gli assistenti Fusi e Parretti, a dire il vero, come già detto, non avrà l’assillo del risultato, e considera più stimolanti le amichevoli già fissate contro avversari di categoria superiore, per farsi trovare pronti alla prima di campionato; a tale proposito la Federazione ha diramato il calendario provvisorio che vedrà esordire i rossoblu in trasferta domenica 29 settembre ad Altopascio, l’ottima formazione guidata dal tecnico pratese Novelli, lo scorso anno uscita ai playoff, dove riuscì a portare alla bella la corazzata Castelfiorentino, squadra contro la quale la Sibe esordirà fra le mura amiche delle Toscanini, domenica 6 ottobre. Alcune date: il 13 ottobre al terzo turno ancora alle Toscanini con i rivali dello scorso anno dell’Arezzo, formazione rinforzatissima con la firma di due stranieri dei quali si dice un gran bene. Il turno di riposo i Dragons lo affronteranno durante il turno infrasettimanale, andranno quinidi “ a diritto” fino alla sosta natalizia, chiudendo l’anno a San Giovanni contro la Synergy.
Domenica 22 dicembre il girone di andata vedrà la formazione laniera chiuderlo in casa con Montevarchi alla ripresa nel 2020; ovviamente chiusura del girone nel Valdarno il 26 aprile. Stimolanti saranno le sfide oltre che il derby con Agliana, quelle con il San Giobbe Chiusi; la squadra, satellite di quella Umana Reyer Venezia vincitrice dell’ultimo scudetto di A1, è un autentico squadrone, costruito per il salto di categoria.
E proprio per avere qualche ragguaglio sugli avversari per  Marco Pinelli che notizie abbia del prossimo campionato, che lo vedrà per il settimo anno consecutivo sul pino pratese come head coach (180 gare di campionato): “In generale è stato un mercato di altissimo livello, con almeno 4/5 squadre che hanno fatto investimenti importanti andando anche a prendere giocatori stranieri. Chiusi su tutte si impone come prima forza del campionato. Da una lettura dei movimenti di mercato fatti fino ad oggi possiamo dire che si tratta di un girone con contenuti tecnici elevati dove spicca appunto il progetto di Chiusi che è andata a pescare anche in serie B. Castelfiorentino si è rinforzata, Agliana ha inserito il giocatore giusto e che forse le mancava in un impianto già rodato che lo scorso anno ha disputato la finale promozione. Anche Arezzo e Spezia, da neopromosse, si sono mosse in maniera importante e non trascurerei la Pielle Livorno. Queste sono le valutazioni sulla carta poi sarà il campo a dire se tutte troveranno il giusto equilibrio. Chiusi è comunque di un livello superiore a tutte le altre, ma ci sono 3-4 squadre di altissimo livello”
Definita dagli organi della Fip, anche la formula della ormai prossima Gold a 15 squadre; le prime 8 affronteranno i playoff che promoveranno in serie B una sola formazione. La nona e la decima saranno immediatamente salve chiudendo la stagione il 26 aprile. La 15esima sarà direttamente retrocessa in Silver dove sarà accompagnata dalla perdente i playout che coinvolgeranno le squadre dal 14esimo all’11esimpo posto.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: C Gold
213 views

Lascia un commento