Una retrocessione due anni fa, una stagione addrizzata in corsa nel campionato scorso. Se si fosse trattato di un film Alessandro Frassi avrebbe lasciato il ruolo di comparsa e avrebbe assunto quello di attore protagonista. Uno dei registi di questa pellicola potrebbe essere Fabio Franchi con Simone Taglioli che da presidente dell’Urbino Taccola svolgerebbe il ruolo di produttore cinematografico.
Il direttore sportivo Franchi ci svela: “In Eccellenza due anni fa abbiamo affidato le sorti della squadra a Alessandro Frassi e per la media punti che ha conseguito potevamo salvarci. A Cenaia nella gara dove ci giocavamo tutto nel momento in cui abbiamo subito la rete che di fatto sanciva la nostra retrocessione, gli ho detto che sarebbe stato il nostro mister anche per l’anno successivo, lui non se la senti. L’abbiamo chiamato a stagione in corso lo scorso anno, la svolta c’è stata, era giunto il momento di darli in mano le sorti dei rossocrociati”.
Per la prima volta non arriva in qualità di soccorritore ma inizia la stagione.
“Con l’avallo di Dario Ficini”.
Cosa gli avete consegnato?
“Una squadra giovane. Pensate che il giocatore più anziano è del 94 e il più piccolo è del 2002. Gli abbiamo chiesto di mantenere la categoria. Sappiamo che per lui è la prima esperienza da inizio stagione, è un ragazzi di 40 anni, siamo consapevoli di cosa possiamo fare”.
Affidare una squadra ad un ex portiere, che ha sempre vissuto il campo da un’altra prospettiva non è un azzardo?
“È uno che sa leggere le gare e le evoluzioni tattiche che si presentano”.
Conoscete i vostri limiti?
“Sappiamo sempre dove possiamo arrivare, in fondo all’annata riusciamo sempre a mantenere gli impegni che prendiamo”.
Questo girone di Promozione lo scorso anno ha consegnato tre squadre in Eccellenza, il Cascina si è aggiunto a due corrazzate come Fratres Perignano e Pecciolese, ora è più agevole?
“Fino a un certo punto, Piombino, Cecina, il Certaldo hanno una buona storia alle spalle, la Real Cerretese è sempre stata una realtà. Audace Galluzzo e San Donato Acli hanno migliorato la rosa”.
In cosa avete cambiato?
“Sono partiti quei 3-4 calciatori che avevano dei rimborsi più alti. Carpita, Anzillotti, Igbineweka, rimpiazzandoli con giocatori che hanno un rimborso per noi maggiormente contenuto. In modi di avere un monte spese più omogeneo, più equilibrato. Ma con questo non abbiamo smantellato, il blocco e le quote sono rimaste, Cecchi, Ghelardoni, avremo i 2001 da inserire, vedremo chi sarò maggiormente pronto per entrare in pianta stabile in prima squadra. E’ chiaro che una squadra Beretti appoggia più volentieri un ragazzo in Eccellenza anziché in Promozione”.
Nelle prime amichevoli vi scontrate con squadre di Eccellenza
“Diciamo che abbiamo iniziato la preparazione come loro intorno al 10 agosto, ed è stato più facile trovare avversarie di questo tipo proprio per l’inizio contemporaneo. Ma è anche stata una scelta voluta, siamo partiti dai coefficienti più alti per arrivare a quelli più bassi, in modo da rallentare gli impegni nella settimana che precede l’esordio di coppa”.
In sede di mercato, i nuovi volti rispondevano alle caratteristiche tecniche volute da Frassi?
“I moduli vengono fatti in base a quello che disponi. Lo scorso anno avevamo un 4-3-3 con Lazzerini, poi con Frassi è diventato un 4-4-2 modificabile offensivamente con un tre-quartista dietro alla punta. Noi abbiamo risposto alle sue esigenze, Dicko e Giannini sono due punte di struttura, Castellini, Pelliucci e Ghelardoni possono fare la seconda punta”.
Armando Picchi e Villa Basilica come primi impegni ufficiali.
“Mi viene in mente la Coppa Italia dello scorso anno, siamo stati eliminati dal Cascina per la differenza reti, colpendo un palo nella sfida decisiva dopo che con l’Unione Tempio Chiazzano in casa abbiamo sbagliato l’inverosimile. E tutti sanno che poi il Cascina ha alzato la Coppa. Giocheremo a Uliveto con l’Armando Picchi e ci teniamo a fare bella figura, visti anche i nostri trascorsi. Abbiamo vinto la Coppa Toscana nel ’97 di Prima Categoria e siamo saliti in Promozione e nel 2008-09 vincendo la Coppa Italia di Promozione siamo andati per la prima volta in Eccellenza”.
Quindi vi siete abituati a salire di categoria prendendo le scorciatoie.
“Si perché l’ultima vittoria di un campionato risale alla stagione 2004-05 quando abbiamo vinto dalla Prima alla Promozione”.

La chiosa finale è del presidente Simone Taglioli.
Continuate ancora a portare avanti la sagra…
“Le sagre, quella dell’anguilla è arrivata alla 37esima edizione, un anno prima è nata quella del pesce. Sono fondamentali per continuare a fare calcio a Uliveto”.
Il paese risponde?
“Un grande ringraziamento va ai volontario e a tutte le altre associazioni paesane per la mano che ci danno”.
Ma gli ulivetesi vengono a mangiare.
“Non molti. La nostra clientela arriva da Pisa, da Livorno, persino da Prato. I livornesi si partono appositamente per mangiare il cacciucco”.
O i tempi cambiano, oppure a Uliveto sono bravi a cucinarlo.

Rosa
Portieri: Matteo Bertini, Lorenzo Franchi classe 00
Difensori: Lorenzo Taglioli, Filippo Laniyonu, Dario Pellicci classe 01 dalla Bellaria Cappuccini, Nicola Franchi, Mattia Tommasi classe 00, Sidi Mohammed Coulibaly classe 99, Bourama Dembele, Giacomo Ascani classe 02 dal Pisa Berretti, Luca Giardini dal Tau Calcio Altopascio, Lorenzo Gennai classe 01
Centrocampisti: Benedetto Franchini dall’Orentano, Nicolò Cecchi classe 00, Leonardo Dell’Aiuto classe 00 dal Cascina, Francesco Selmi classe 00, Alessio Gulisano classe 00, Marco Cavallini, Michael Ghelardoni classe 99
Attaccanti: Daniele Castellini, Makhmadane Dicko dal Forcoli, Jacopo Diana classe 01, Alessandro Matteoni classe 00, Gabriele Giannini dal Calci

Organigramma societario
Presidente: Simone Taglioli
Consiglieri: Daniele Crudeli, Riccardo Della Rossa, Luca Puccetti, Mauro Borroni, Andrea Bardelli, Piero Carroccio, Maurizio Catarsi, Sergio Franceschin, Ferruccio Gelli, Luigi Lazzeri, Giovanni Macchi, Luciano Rossi, Silvano Rossi, Gabriele Taccola
Direttore sportivo: Fabio Franchi, Andrea Frassi
Segreteria: Pieranna Taglioli, Sara Natale

Staff tecnico
Allenatore: Alessandro Frassi
Supervisore tecnico: Dario Ficini
Preparatore dei portieri: Davide Olobardi
Massaggiatore: Riccardo Della Rossa
Direttore sportivo: Fabio Franchi e Andrea Frassi
Allenatore juniores: Maurizio Pellegrini

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Promozione
620 views

Lascia un commento