L’Italia del senese Matteo Betti ha conquistato la medaglia d’argento nel fioretto maschile al termine della quinta giornata dei campionati del mondo di scherma paralimpica 2019 in corso a Cheongju e che ha segnato l’inizio del programma delle gare a squadre.
Il quartetto azzurro – composto, con il toscano Matteo Betti, dal ferrarese Emanuele Lambertini e dai laziali Marco Cima e Gianmarco Paolucci – si ferma in finale perché sconfitto dai neocampioni del mondo della Cina col punteggio di 45-29. La squadra italiana abdica dal trono iridato conquistato a Roma 2017 ma si conferma ai vertici della specialità, grazie all’ennesima prestazione eccellente offerta.
La giornata era iniziata col successo degli azzurri per 45-29 contro la Germania, proseguendo poi, in semifinale, contro la quotata Polonia, dove Lambertini e compagni hanno gestito il vantaggio, respingendo i tentativi di rimonta degli avversari, sino a concludere col punteggio di 45-42.
Domani, nella sesta e penultima giornata di gara, saranno protagoniste le squadre di fioretto femminile, composta da Bebe Vio, Loredana Trigilia ed Andrea Mogos, e quella di sciabola maschile che vedrà in pedana Edoardo Giordan, Alberto Morelli e Gianmarco Paolucci.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Sport e disabilità
269 views

Lascia un commento