criptovaluteSolo 6 mesi fa veniva ufficialmente annunciata la criptovaluta di Facebook: Libra. Ad oggi, però, del progetto non si vede nemmeno l’ombra. Il motivo? Pare che Libra abbia creato non poche tensioni politiche e numerosi cambi di idea da parte dei soci che all’inizio avevano visto di buon occhio questa operazione titanica – tanto da dichiarare una loro adesione.
La sede della Libra Association è a Ginevra. Un’organizzazione che vanta un consiglio composto da cinque membri, tra i quali Patrick Ellis che avrebbe per primo messo in luce i punti di debolezza del progetto. Non esisterebbe ancora, secondo lui, un piano strategico solido, in grado di fronteggiare il mercato. Il lancio, dunque, è rimandato a data da destinarsi.
E senz’altro lo sfilarsi di alcuni partner non aiuta il progetto. A tirare il freno a mano è stata in primo luogo la Francia: il ministro Le Maire, con delega all’economia e alle finanze, ha definito Libra come un rischio “per la sovranità monetaria dell’Europa”.
Ma se Atene piange, Sparta non ride e persino negli Stati Uniti la situazione per Libra pare essere in salita. Già, perché sia i repubblicani, sia i democratici concordano sulla pericolosità della criptovaluta del social più famoso al mondo. D’altronde si sa che la società di Mark Zuckenberg ha avuto qualche grattacapo per la protezione dei dati e la privacy dei suoi miliardi di utenti. Eppure formalmente Libra non è di Facebook ma è una no profit che nasce con l’obiettivo di fare ordine nel vasto mercato delle criptovalute e di consentire libertà e sicurezza di pagamenti online e offline.
Eppure PayPal ha deciso di rinunciare alla sua partecipazione e di appoggiare Libra dall’esterno. Visa, Mastercard e Booking pochi giorni dopo si sono sfilati alla spicciolata, lasciando il gruppo ideato da Facebook più povero di affidabilità e competenze.
Niente lancio, per adesso. E un piano tutto da strutturare, tra ostacoli normativi e perplessità dei soci e scogli puramente economici: ogni partecipazione, infatti, dovrà essere di almeno 10 milioni di dollari.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Altri sport
438 views

Lascia un commento