calciatore-pallone-campo-da-calcio-274169.660x368Ormai ci siamo: le ragazze con la casacca neroverde del Florentia San Gimignano, dopo la bella vittoria contro l’Hellas Verona, sono chiamate tra pochi giorni a sostenere il difficile esame Juventus. Le bianconere, prime in classifica, sono pronte a sbarazzarsi (facilmente?) anche della squadra toscana, dopo il trionfale 2 a 1 inferto al malcapitato Sassuolo. La classe e la forza della formazione allenata da Rita Guarina sono davvero impressionanti, basti pensare che all’interno della rosa sono presenti campionesse del calibro di Sara Gama, Laura Giuliani e la bomber Cristina Girelli. Sarà molto difficile per la Florentia riuscire a contenere l’avversario e provare a fare risultato: la stessa Bursi, difensore neroverde, ha recentemente ammesso che per tentare di fare il colpaccio sarà necessario tanto coraggio e forte unità di intenti. In caso contrario, il San Gimignano potrebbe subire goal a raffica come è capitato durante il derby toscano terminato con il risultato di 6 a 1 per la Fiorentina. Le scusanti, volendo ben vedere, ci sarebbero tutte: la società neroverde è nata da pochi anni, nel 2015 per l’esattezza, ed è alla terza apparizione in Serie A. Rispetto a squadre più blasonate e navigate, essa ha ancora molta strada da fare per raggiungere un livello di maturazione tale da permetterle di poter competere per i massimi traguardi. Al di là di ciò che pensiamo noi del match di sabato tra Florentia San Gimignano e Juventus, siamo felici di ricordare a tutti voi come il calcio femminile stia finalmente avendo quel successo in termini di seguito di pubblico che ha sempre meritato e solo da poco ottenuto. L’apripista è stata la Nazionale con i suoi match ben giocati ed i suoi eclatanti risultati, soprattutto quelli delle ultime due partite di qualificazione per il prossimo Europeo del 2021.

Le prodezze delle Nazionale femminile

Le belle partite delle Azzurre contro Malta e Georgia, con tanto di sonore goleade, sono un ottimo segnale che ci fa sperare per il meglio per quanto riguarda il prossimo Europeo del 2021. Gli stessi bookmakers, sempre più interessati alle prestazioni del calcio femminile, scommettono sul cammino dell’Italia poiché vedono nel team di Bertolini una squadra in grande crescita sia a livello di consapevolezza che di gioco. Manca ancora tanto all’inizio di questa competizione, è vero, ma l’Italia femminile, guidata magistralmente dall’allenatrice Bertolini, si sta già preparando per tale decisivo appuntamento. Siamo certi che le Azzurre sapranno come stupirci il giorno in cui se la vedranno a tu per tu con gli altri forti team europei desiderosi di alzare al cielo la coppa più ambita. Se le nostre ragazze approcceranno il girone con massimo entusiasmo, le chance per provare a ritagliarsi un ruolo importante nel torneo ci saranno eccome. L’Italia femminile, finalmente apprezzata anche dal grande pubblico che comunque segue ancora “troppo” il football maschile e conosce poco quello femminile, è stato il faro che ha illuminato la retta via che sta percorrendo il movimento del pallone rosa al fine di essere considerato alla stregua di quello dei colleghi uomini.

La crescita del calcio femminile in Italia

pallone-calcio-sport-274170Il calcio femminile in Italia, come detto, sta crescendo d’importanza, ed era ora diremmo noi! Il movimento del pallone rosa, fino a qualche anno fa, non aveva né appeal mediatico né godeva di un buon livello di tifo. Pian piano, grazie ai successi delle Azzurre che hanno stuzzicato l’interesse dei tifosi di calcio, la storia sta cambiando. La stessa Serie A, prima snobbata da quasi tutte le emittenti televisive, adesso può essere ammirata e seguita da tutti piuttosto facilmente. Partite come Florentia San Gimignano-Juventus sono oggi fruibilissime. Concludiamo sfatando il mito per cui il calcio femminile non è all’altezza di quello maschile: le ragazze che giocano a grandi livelli sanno come inventarsi dal nulla un dribbling nello stretto oppure un tiro imparabile all’incrocio dei pali. Le attaccanti davvero in gamba sono poi numerose, soprattutto in Serie A. Non ci credete? Allora accendete la tv sabato 1 febbraio alle ore 14:30 ed osservate la superstar Girelli duellare a distanza con la bomber Martinovic e poi ci direte!

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Calcio femminile
331 views

Lascia un commento