timeout_pielleAncora una volta è il tiro dalla lunga distanza a condannare la Pielle Livorno. Infatti, dopo aver perso tra le mura amiche contro quella che è la neo capolista del girone di Serie C Gold, ecco che la Pielle Livorno si deve nuovamente arrendere anche in un altro impegno molto difficile, ovvero sul parquet della Sibe Prato.

Una sconfitta che, per come è maturata, avrebbe senz’altro fatto impazzire un po’ tutti gli amanti delle scommesse, dal momento che l’allungo di Prato è avvenuto proprio nel momento migliore dell’ultimo quarto di Livorno. Piazzare una puntata sul basket, in ogni caso, è veramente facilissimo, dato che è sufficiente scegliere una delle tante piattaforme consigliate su Casinoonlineaams.com. in questo modo, potrete scommettere sulla pallacanestro in totale sicurezza, scegliendo di creare un conto di gioco solamente su un casinò che espone il marchio AAMS e che propone bonus vantaggiosi per gli amanti del basket.

La pioggia di triple nell’ultimo quarto fa la differenza a favore di Prato

Questa volta la “colpa” è del duo avversario Danesi-Staino, che è stato in grado di portare in dote alla Sibe Prato qualcosa come 53 punti e la bellezza di 11 canestri dalla lunga distanza. È essenzialmente questo il dato che va a condannare la Pielle Livorno che, di fatto, non può fare nulla di fronte alla grandinata di triple subita.

In realtà, però, la partita è andata abbastanza bene nelle prime tre frazioni, dal momento che Livorno è sempre rimasta attaccata gli avversari e i parziali dei primi tre quarti lo testimoniano alla perfezione. Il primo finisce, infatti, 21-22, il secondo 41-39, il terzo 60-58, con uno scarto sempre contenuto entro i due punti.

Sperando che la Sibe Prato potesse avere un benché minimo black-out, ecco che la Pielle Livorno era pronta a sferrare il break decisivo. Invece, proprio nel momento migliore della partita, ovvero quando i ragazzi di coach Andrea Da Prato sono stati in grado anche di mettere la freccia sul +3, 53-56, ecco che è arrivato l’evento impossibile da gestire, ovvero la grandinata di triple dei padroni di casa.

La Sibe ha puntato tutto su una giornata al tiro fenomenale dei suoi esterni e, di conseguenza, proprio questa pioggia di triple ha spaccato il match in due, dato che la Sibe ha avuti un sussulto tremendo, portandosi sul +11 in men che non si dica e mettendo alle corde la resistenza della Pielle Livorno che, fino a quel momento, cullava l’idea di portarsi a casa i due punti.

Un allungo decisivo che, quindi, ha vanificato ogni tentativo di portare a casa il match per Livorno, ma d’altro canto bisogna anche sottolineare come la Pielle abbia quantomeno avuto un merito nell’ultima frazione. Ovvero, quello di riuscire a evitare un passivo ancora più pesante, riuscendo a proteggere la differenza canestri dell’andata, quando era finita 80-70, e perdendo solamente di sei lunghezze, 87-81.

Una sconfitta che brucia e la trasferta ad Arezzo diventa decisiva

In ogni caso, non si può certamente parlare di disfatta, quanto piuttosto di una prova più che positiva, dato che la banda di coach Da Prato è stata in grado di resistere molto bene per tre quarti. Un po’ di rammarico certamente rimane, soprattutto per via di quell’ultimo quarto, con un blackout di tre minuti che non è costato caro, di più.

I sei giocatori in doppia cifra devono certamente far sorridere coach Da Prato, anche se vanno eliminati i cali di tensione che poi, in fin dei conti, si rivelano decisivi. Riuscire a mantenere la “macchina” in carreggiata anche in tali momenti di sbandamento potrebbe fare veramente la differenza da qui fino al termine della stagione. Una sconfitta che brucia, soprattutto perché il prossimo impegno è molto probante, sul campo della Amen Arezzo, che si trova proprio sotto la Pielle: una sconfitta potrebbe compattare il gruppone di cui fa parte Livorno ancora di più, anche verso il basso però.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: C Gold
545 views

Lascia un commento