Gli addetti ai lavori del campionato di Prima Categoria collocano il Calci tra le favorite.

Michele Andreoni in qualità di direttore sportivo si nasconde o è consapevole.
La società è stata brava a rinforzare una squadra con 4 acquisti che aumentano il valore della rosa. Il nostro era un gruppo acerbo al quale mancava l’esperienza di un uomo squadra, di un leader chiamatelo come meglio volete. Biagio Pagano è sicuramente uno di questi. Il Calci dello scorso anno era una squadra troppo giovane, questo era la priorità essenziale per costruire la squadra”.

Simoncini tra i pali, Burgalassi in difesa, Pitti e Pagano a centrocampo e Vaglini in attacco. Questo è il quintetto arrivato in Valgraziosa.
“Non c’è stato un reparto più bisognoso di un altro. Nei tre reparti bisognava intervenire in questa maniera”.

Ragazzi che arrivano con passati importanti, addirittura Pagano con trascorsi sotto la Lanterna sponda Samp e nello stretto con la Reggina e dopo aver disputato 10 campionati di serie B. Non c’è il rischio che vengano a vivere sugli allori?
“Lo vedi subito se uno arriva con la puzza sotto il naso, del loro approccio in questi primi giorni di ritiro siamo contenti. In porta ci sarò un bel dualismo tra Simoncini e Bonanni. Il reparto arretrato è passato da due situazioni completamente opposte. Due anni fa la nostra era una difesa esperta con Meucci, Baldassini e Barsotti con Pasco che era il più giovane. Nel campionato scorso Pasco è stato l’unico confermato e il reparto veniva completato da Colombani del 2000, Ulivieri di un anno più piccolo e Giorgi leggermente più grande di loro. Per tutta la stagione non hanno mai giocato gli stessi, è sempre stati un cantiere aperto”.

E ora arriva Burgalassi con trascorsi in Eccellenza alla Cuoio e in Promozione a Cascina.
“Un reparto dove Burgalassi e Pasco diventano i più esperti che possono aiutare nella crescita i più giovani”.

E degli altri due reparti cosa ha da dirci?
“Rispetto alla difesa erano due reparti che davano una certa affidabilità. Il centrocampo è stato migliorato con la qualità di Pitti e Pagano. In una mediana dove sono stati confermati Casanova, Menicagli e Bufalini. In attacco non si può chiedere di più a Saviozzi, Ada Esono e Magagnini, il nostro tridente aveva realizzato 30 reti”.

Perché metterci mano?
“Oltre a Vaglini anche Pagano può essere impiegato nel reparto d’attacco”

Un allenatore come Biancone che di professione ha fatto il bomber in serie B in Toscana a Lucca e Pistoia. Non c’è che sbizzarrirsi.
“Può adottare molteplici soluzioni e insegnare i trucchi del mestiere”.

Biancone che nelle ultime stagioni si è sempre legato a questi colori sociali.
“Continua il lavoro che ha iniziato 4 anni fa. Ha allenato i 2005, poi la juniores e da inizio di questo anno è subentrato alla guida della prima squadra al posto di Vuono. La conferma è riuscito a conquistarsela sul campo. Da quando è tornato è riuscito a ridare morale e fiducia da un gruppo che era in discesa pericolosa. Però io mi ricordo anche cosa era successo prima”.

Ci spieghi.
“Non bisogna dimenticare i meriti di chi è riuscito a ricostruire il calcio a Calci. Stefano Vuono e Francesco Marianini. Sono ripartiti dal niente. Una squadra composta da calcesani che ha raggiunto la Prima Categoria, grazie all’attaccamento dei ragazzi. Oggi qualcuno ha preso altre direzioni ma oggi sono in 14 quelli del gruppo storico”.

In alcune società prevale ancora l’orgoglio paesano.
“Durante il lockdown siamo sempre rimasti in contatto con la squadra, sia io che Biancone il quale mi diceva che i ragazzi avrebbero fatto carte false per ripartire tutti insieme”.

Pagano, Biancone e il presidente Francesco Maranini. Tre ex calciatori professionisti, un calcio a alti livelli.
“Diamo i meriti che ha Francesco. Non gli è mai piaciuto vivere sotto i riflettori. Ha curato l’organizzazione in maniera impeccabile, ha reso il nostro settore giovanile in pochi anni uno dei migliori. La mattina alle 8 è già li pronto con il termo scanner a controllare la temperatura ai bambini. Si diverte ad allenarli. La Prima Categoria può diventare lo sbocco il coronamento di un percorso di crescita avviato dal nostro settore giovanile”.

Siete tra le pretendenti?
“No, e non vogliamo fare i falsi modesti. Prima ci sarà da capire il girone. Noi ci possiamo togliere delle soddisfazioni se saremo bravi a prendere meno gol e se sapremo gestire il risultato”.

Vuol dire migliorare le carenze della passata stagione.
“L’ambizione e la mentalità devono essere all’altezza degli sforzi fatti”.

La crisi del Covid non vi ha penalizzato.
“Non abbiamo mai contato su sagre e feste”.

Allora come avete fatto?
“Sono stati bravi i dirigenti a trovare altre risorse”.

IMG_8393

Rosa Calci 2020-21

Portieri: Tommaso Bonanni, Damiano Simoncini dal Casarosa Fornacette

Difensori: Nicola Burgalassi dal San Giuliano, Nicolò Colombani classe 2000, Filippo Fantacci, Cristian Garofalo classe 2001, Matteo Giorgi, Lorenzo Pasco, Riccardo Salvo, Michele Ulivieri classe 2001

Centrocampisti: Paolo Bufalini classe 2000, Jacopo Casanova, Mirko Del Papa classe 2000, Matteo Menicagli, Biagio Pagano dall’Intercomunale Monsummano, Federico Pitti dal Forcoli

Attaccanti: Oscar Ada Esono, Andrea Magagnini, Amir Nafa’fa classe 2001, Alessio Saviozzi, Lorenzo Vaglini dal Capanne

Staff tecnico

Allenatore: Cristian Biancone

Allenatori in Seconda: Francesco Gabrielli e Massimiliano Riccarducci

Allenatore juniores: Fausto Giaconi

Preparatore dei portieri: Michele Vannini

Massaggiatore: Bruno Ceccarini

Dirigente accompagnatore: Tiziano Del Papa, Alessandro Garbini

Organigramma societario

Presidente: Francesco Marianini

Direttore sportivo: Michele Andreoni

Dirigenti: Fabio Perrone, Michele Menicagli

Programma amichevoli

5 settembre Pecciolese – Calcio ore 17

12 settembre CascianatermeLaei – Calci orario da definire

In base al sorteggio della Coppa Toscana da definire la data dell’amichevole con l’Atletico Etruria alle 20,30 a Collesalvetti giorni probabili 16, 17 o 18 settembre

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Prima Categoria
394 views

Lascia un commento