Biden sembrava essere inadempiente sulla gestione da parte di McCarthy del tetto del debito degli Stati Uniti

WASHINGTON, 25 maggio (Reuters) – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il massimo repubblicano del Congresso Kevin McCarthy sembrano essere vicini a un accordo giovedì per tagliare la spesa e aumentare il tetto del debito del governo di 31,4 trilioni di dollari. .

Secondo una persona che ha familiarità con i negoziati, l’accordo specificherà l’importo totale che il governo può spendere per programmi discrezionali come l’alloggio e l’istruzione, ma non può suddividerlo in singole categorie. Secondo un’altra fonte, le due parti hanno una differenza di $ 70 miliardi, che potrebbe essere più di $ 1 trilione.

La Casa Bianca ha detto che le due parti si sono quasi incontrate giovedì.

I negoziatori repubblicani hanno sostenuto la spinta della Casa Bianca a trattare entrambi i budget allo stesso modo, aumentando le spese militari e tagliando le spese non per la difesa, ha detto a Reuters una fonte vicina ai colloqui.

Biden ha affermato di non essere ancora d’accordo su dove dovrebbero cadere i tagli.

“Non credo che l’intero fardello dovrebbe passare agli americani della classe media e della classe operaia”, ha detto ai giornalisti.

Il presidente della Camera McCarthy ha detto ai giornalisti giovedì sera che le due parti non hanno raggiunto un accordo. “Sappiamo che non sarà facile”, ha detto.

Non è chiaro quanto tempo ha il Congresso per agire. Il Dipartimento del Tesoro ha avvertito che non sarà in grado di coprire tutti i suoi obblighi entro il 1° giugno, ma giovedì ha detto che venderà 119 miliardi di dollari di debito in essere, lasciando alcuni osservatori del mercato a suggerire che non lo farà. Una scadenza ferrea.

READ  Il team di Trump sta presentando due argomentazioni in tribunale per archiviare il caso su documenti riservati

“In passato hanno suggerito di non annunciare offerte perché non credono di non avere un modo per risolvere”, ha detto Gennady Goldberg, senior strategist dei tassi presso TD Securities a New York. questo è un segnale positivo”.

Qualsiasi accordo deve passare sia alla Camera dei Rappresentanti controllata dai Repubblicani che al Senato controllato dai Democratici. Ciò potrebbe essere complicato, poiché alcuni repubblicani di destra e molti democratici liberali hanno affermato di essere sconvolti dalla prospettiva di un compromesso.

“Non credo che tutti saranno felici alla fine della giornata. Quel sistema semplicemente non funziona”, ha detto McCarthy.

La Camera si è aggiornata giovedì pomeriggio per una pausa di una settimana e il Senato non era in sessione. Ai legislatori è stato detto di essere pronti a votare di nuovo se verrà raggiunto un accordo.

L’accordo fisserebbe solo ampi schemi di spesa, lasciando ai legislatori il compito di riempire gli spazi vuoti nelle prossime settimane e mesi.

Affronterà l’importo totale delle spese militari, che è stato un importante punto critico nei negoziati, ha affermato una delle fonti.

Secondo il rappresentante democratico Mark Tagano, Biden si è opposto alle proposte repubblicane per inasprire i requisiti di lavoro per i programmi contro la povertà e allentare le regole sulle trivellazioni di petrolio e gas.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden tiene colloqui sul tetto del debito con il presidente della Camera degli Stati Uniti Kevin McCarthy (R-CA) nell’Ufficio ovale della Casa Bianca il 22 maggio 2023 a Washington, Stati Uniti REUTERS/Leah Millis/File Foto

Il rappresentante Kevin Hearn, che guida il potente caucus repubblicano, ha detto a Reuters venerdì pomeriggio che era probabile un accordo.

‘Tempo scaduto’

Giovedì i democratici hanno concentrato i loro attacchi su quelli che hanno detto sarebbero tagli devastanti agli aiuti federali ai veterani – dalla salute e dagli aiuti alimentari all’assistenza abitativa – se i repubblicani dovessero entrare nei negoziati.

READ  Justin Fields ha respinto uno scambio prima di atterrare con gli Steelers

“Il tempo è scaduto per tutti questi giochi qui”, ha detto in una conferenza stampa il rappresentante democratico Dan Davis, veterano dell’aeronautica americana.

Un default degli Stati Uniti solleverebbe i mercati finanziari globali e spingerebbe gli Stati Uniti in recessione.

Giovedì, l’agenzia di rating del credito DPRS ha esaminato gli Stati Uniti per un potenziale downgrade, facendo eco ad avvertimenti simili di Morningstar, Fitch, Moody’s e Scope Ratings. Un’altra società, S&P Global, ha declassato il debito statunitense nel 2011 a seguito di una simile posizione sul tetto del debito.

La situazione di stallo durata mesi ha spaventato Wall Street, ha pesato sulle azioni statunitensi e ha fatto aumentare i costi di indebitamento della nazione.

Il vice segretario al Tesoro Wally Adeyemo ha affermato che le preoccupazioni per il tetto del debito hanno finora spinto i costi degli interessi del governo fino a $ 80 milioni.

I legislatori spesso devono aumentare il tetto del debito autoimposto per coprire la spesa e i tagli alle tasse che hanno già approvato.

I legislatori della Camera avranno tre giorni per leggere prima di dover votare su qualsiasi disegno di legge sul tetto del debito.

McCarthy ha affermato che qualsiasi accordo dovrebbe ridurre la spesa discrezionale il prossimo anno e frenare la crescita della spesa nei prossimi anni, rallentando la crescita del debito degli Stati Uniti, che ora eguaglia la produzione annuale dell’economia.

Ha anche affermato di aver parlato brevemente dei negoziati con l’ex presidente Donald Trump, che ha pubblicamente esortato i repubblicani a consentire il default se mancano i loro obiettivi.

Biden ha proposto di congelare la spesa ai livelli attuali il prossimo anno e di proporre diversi aumenti delle tasse per aiutare a controllare il debito.

READ  ESCLUSIVO: le comunicazioni tra Stormy Daniels e l'avvocato di Trump sono state consegnate al procuratore distrettuale di Manhattan

I legislatori sia di destra che di sinistra del partito sono frustrati. Il rappresentante repubblicano Chip Roy, membro del Freedom Caucus di estrema destra, ha insistito sul fatto che qualsiasi accordo deve includere i forti tagli alla spesa approvati il ​​mese scorso.

Nel frattempo, alcuni democratici affermano che Biden non è stato abbastanza esplicito sulle carenze dei tagli alla spesa proposti dai repubblicani, a differenza di McCarthy, che ha informato i giornalisti più volte al giorno.

“Vorrei esortare il presidente a esercitare il potere del pulpito prepotente del presidente”, ha detto il rappresentante democratico Steven Horsford.

Reportage di Nandita Bose, Jared Renshaw, David Morgan, Richard Cowan, Moira Warburton, Trevor Hunnicutt, Douglas Gillison, Gram Slattery, Dan Burns e Karen Bratdell; Di Andy Sullivan; Montaggio di Scott Malone, Mary Milligan, Alistair Bell, Rosalba O’Brien, Nick Zieminski e Deepa Babington

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *