Cosa c’è da sapere sulla nuova variante del coronavirus “FliRT”, secondo il medico?

Lasciati ispirare dalla nostra raccolta settimanale di vivere semplicemente e bene. Iscriviti a CNN’s Life, la migliore newsletter per informazioni e strumenti progettati per migliorare il tuo benessere.



CNN

C’è una nuova variante del coronavirus in città. KP.2, un membro delle cosiddette varianti FliRT, chiamate per le loro mutazioni, è diventato il ceppo di coronavirus dominante negli Stati Uniti. Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Queste varianti FliRT hanno alcune mutazioni in comune, ma fanno ancora parte della famiglia dei coronavirus Omicron.

Nel periodo dal 28 aprile all’11 maggio, quasi il 30% dei nuovi casi era dovuto al KP.2, rispetto a meno del 16% nelle due settimane precedenti.

Cosa dovrebbero sapere le persone su questa nuova variante? Quali sono i sintomi dell’infezione? I vaccini sono ancora efficaci contro il nuovo ceppo? I test domiciliari sono ancora affidabili? KP.2 Per quanto tempo le persone dovrebbero essere messe in quarantena in caso di contrazione? Chi dovrebbe assumere trattamenti antivirali per questo tipo di infezione da Covid-19? Quali sono le linee guida per le persone immunocompromesse: dovrebbero ricominciare a mascherarsi?

Per guidarci attraverso queste domande, ho parlato con la dottoressa Lena Wen, esperta di benessere della CNN. Wen è un medico d’urgenza e professore associato di medicina alla George Washington University. In precedenza ha servito come commissario sanitario di Baltimora.

CNN: Cosa dovrebbero sapere le persone su questo nuovo tipo di KP.2?

Il dottor A.S. Lena Wen: Dall’inizio del Covid-19, discutiamo di nuove categorie. Il ceppo originale del virus è stato sostituito dalla variante alfa. Avevamo Beta, poi Delta e Omicron.

READ  Eagles - NBC Sports Risoluzione del contratto triennale di Saquon Barkley con Philadelphia

KP.2 fa parte della famiglia Omicron. Sembra sostituire JN.1 e sottovarianti simili che in precedenza erano i tipi dominanti negli Stati Uniti.

Ogni volta che si presenta una nuova variante è necessario porsi tre domande chiave: è altamente contagiosa? Causa una malattia più grave? I vaccini e i trattamenti esistenti funzionano?

Uno dei motivi per cui un nuovo ceppo sostituisce quello precedentemente dominante è perché è più contagioso o più virulento. Ciò significa che KP.2 può diffondersi molto facilmente, qualcosa che abbiamo visto durante il Covid-19: il coronavirus è altamente contagioso e quindi difficile da evitare.

La buona notizia è che KP.2 non sembra ancora causare malattie gravi. Infatti, Ospedali associati al Covid-19 Ce ne sono pochissimi. Non c’è motivo di credere che i vaccini e i trattamenti esistenti smetteranno di funzionare contro di essa.

CNN: Quali sono i sintomi di un’infezione KP.2?

Quando: La maggior parte delle persone infette dal coronavirus non conoscerà mai le varianti che causano i loro sintomi. I sintomi dell’infezione da covid-19 comprendono naso che cola, mal di gola, mal di testa, febbre, tosse e dolori muscolari. Alcuni potrebbero manifestare sintomi gravi come mancanza di respiro. Il Covid-19 può anche aggravare condizioni di base come l’insufficienza cardiaca.

Nessuno di questi sintomi è specifico del KP.2, che non è stato ancora segnalato essere associato a sintomi unici che lo distinguono da altre infezioni da coronavirus. È importante ricordare che in molte persone i sintomi del Covid-19 possono essere difficili da distinguere da altre infezioni virali come l’influenza o il comune raffreddore.

CNN: i test domestici sono ancora affidabili?

Quando: Sebbene non siano affidabili o accurati come un test PCR (reazione a catena della polimerasi) di laboratorio, i test rapidi antigenici domiciliari sono un metodo semplice e conveniente per lo screening del Covid-19. Non vi è alcuna indicazione che i test domestici siano meno efficaci nel rilevare questa nuova variazione rispetto ai tipi precedenti.

READ  'Guardiani della Galassia Vol. 3' Debutto americano da 110 milioni di dollari - Deadline

Raccomando alle persone di sottoporsi al test a casa se presentano sintomi e sono idonee al trattamento antivirale. Se qualcuno è molto preoccupato di poter avere il Covid-19, può eseguire più test a casa in giorni diversi e può anche prendere in considerazione la possibilità di sottoporsi a un test PCR.

CNN: i vaccini esistenti funzioneranno contro KP.2? E il vaccino che dovrebbe uscire in autunno?

Quando: I vaccini esistenti dovrebbero essere ancora efficaci contro KP.2. Il CDC ha pubblicato linee guida che raccomandano una seconda dose del primo vaccino rilasciato nell’autunno del 2023 per le persone di età pari o superiore a 65 anni.

Si prevede che i funzionari sanitari federali raccomanderanno una versione di nuova concezione del vaccino Covid-19 in autunno. Si prevede che i nuovi vaccini saranno diversi da quelli attuali perché gli ultimi vaccini mireranno alle varianti che si prevede circoleranno in autunno e inverno. Se i funzionari sanitari prevedessero che il KP.2 sarebbe presente in questi ceppi, i vaccini anticaduta sarebbero più efficaci contro il KP.2.

CNN: Per quanto tempo le persone dovrebbero essere messe in quarantena se contraggono il Covid-19?

Quando: All’inizio di quest’anno, il CDC ha abbandonato il requisito di quarantena di cinque giorni. Ora, l’agenzia raccomanda alle persone con diagnosi di Covid-19 di rimanere a casa finché non saranno libere dalla febbre per almeno 24 ore e i loro sintomi non miglioreranno. Per i prossimi cinque giorni, dovrebbero provare a prendere ulteriori precauzioni come indossare una maschera e limitare il contatto ravvicinato con gli altri.

CNN: Chi dovrebbe assumere trattamenti antivirali per Covid-19??

Quando: Le persone ad alto rischio di sviluppare malattie gravi da Covid-19 dovrebbero prendere in considerazione i trattamenti antivirali. Questa categoria ad alto rischio comprende gli individui anziani, gli immunocompromessi e quelli con gravi condizioni mediche di base.

READ  Dallas Mavericks contro Risultati e statistiche in tempo reale dei Minnesota Timberwolves - 30 maggio 2024 GameTracker

Due sono farmaci orali e un terzo è un’iniezione antivirale. Consiglio a tutti di chiedere al proprio medico di determinare se è opportuno sottoporsi a un trattamento antivirale in caso di infezione dal coronavirus e, in caso affermativo, a cosa e come accedervi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *