Due morti e nove dispersi nell’esplosione in una fabbrica di cioccolato

Venerdì una potente esplosione ha colpito una fabbrica di cioccolato a West Reading, uccidendo due persone e lasciandone altre nove disperse.

Il capo della polizia Wayne Holpen ha dichiarato in una conferenza stampa che l’esplosione nella fabbrica di cioccolato RM Palmer Company a West Reading, a circa 60 miglia a nord-ovest di Filadelfia, ha distrutto un edificio e danneggiato un altro intorno alle 17:00.

Ha detto che la causa dell’esplosione è sotto inchiesta.

Una portavoce, Jessica Bessler, ha detto che il Reading Hospital ha ricevuto un totale di otto pazienti. Uno dei pazienti è stato trasferito, due sono stati ricoverati in discrete condizioni e altri saranno dimessi.

L’esplosione ha lanciato nell’aria detriti, fiamme e polvere Un video È stato catturato dalle telecamere meteorologiche e condiviso su Twitter da un giornalista di Fox 29 News a Filadelfia.

“L’esplosione è stata così grande che ha spostato l’edificio di quattro piedi in avanti”, ha detto il sindaco Samantha Cocke, anche lei vigile del fuoco, in una conferenza stampa dopo aver risposto alla scena. “Sfortunatamente, non è stata una grande scena. È stato molto spaventoso.”

Il capo Holben ha detto che non c’è pericolo per l’area circostante, ma i funzionari stanno esortando le persone a evitare la scena. È stato istituito un centro di comando per coordinare le agenzie locali e statali che rispondono allo scoppio, ha affermato.

Fondata nel 1948, RM Palmer impiega 850 persone. Secondo il suo sito webed è noto per la produzione di cioccolatini stagionali, inclusi coniglietti di cioccolato al latte cavi per Pasqua.

Dean Murray, direttore del distretto di West Reading, ha definito l’azienda “un punto fermo del distretto”.

READ  Trump viene ascoltato su nastro mentre discute di documenti "top secret, top secret".

“I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno a tutte le persone coinvolte”, ha detto.

In un’intervista, la signora Kak ha detto di aver sentito l’esplosione a casa sua, a quattro o cinque isolati dalla fabbrica.

“Non ho sentito un boom”, ha detto. “L’ho sentito scuotere la mia casa.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *