Estrema destra tedesca in subbuglio dopo il commento nazista dell’AfD

  • autore, Jess Parker
  • azione, BBC Notizie, Berlino

Un politico tedesco di estrema destra ha dichiarato che si ritirerà dalla campagna per le prossime elezioni europee, anche se rimarrà il favorito del suo partito.

L’ultima polemica arriva dopo che Maximilian Krah dell’Alternativa per la Germania (AfD) ha dichiarato a un giornale italiano che i membri delle SS non erano automaticamente “criminali”.

“Dipende. Bisogna valutare le colpe individualmente. C’erano quasi un milione di SS alla fine della guerra. Il gangster era anche nelle Gross Waffen SS”, ha detto a La Repubblica parlando dello scrittore tedesco autore di Tin Drum.

“Prima di condannare qualcuno, voglio sapere cosa ha fatto.”

Le SS, o Schutzstaffel, erano un gruppo paramilitare nazista attivo negli anni ’30 e ’40. Tra gli altri crimini contro l’umanità, i membri delle SS hanno svolto un ruolo chiave nell’Olocausto, uccidendo sei milioni di ebrei e compiendo altri genocidi durante la Seconda Guerra Mondiale.

In risposta ai commenti, il partito di estrema destra francese Rassemblement National (RN) ha annunciato che non siederà più con l’AfD al Parlamento europeo.

La leader della RN Marine Le Pen ha detto alla radio francese che è “urgente stabilire uno scudo sanitario” tra i partiti.

“Garden Sanitaire” è un termine usato da alcuni partiti politici per rifiutare la collaborazione con movimenti ritenuti troppo radicali. Viene spesso utilizzato dai politici francesi per respingere il lavoro della Le Pen con la RN.

A febbraio, la leader dell’AfD Alice Weidel ha incontrato i leader del RN Marine Le Pen e Jordan Bardella nel tentativo di sanare la spaccatura tra i partiti.

didascalia dell’immagine, Marine Le Pen ha dichiarato di respingere la deportazione di massa dei cittadini in base alla loro etnia

La RN si staccò dall’AfD in seguito alla scoperta che il partito tedesco teneva riunioni segrete in una villa in riva al lago fuori Berlino.

All’epoca la Le Pen aveva dichiarato di respingere la deportazione di massa di cittadini basata sulla loro origine etnica.

La signora Weidel nega che il partito abbia mai pianificato di fare un passo del genere. “Nessuno lo vuole. Per quanto mi riguarda è incostituzionale e costituisce una violazione dei diritti umani”, ha detto al Wall Street Journal.

Annunciando la sua decisione di ritirarsi dalla campagna, Kraw ha scritto su X: “L’AfD deve mantenere la sua unità.

“Per questo motivo, con effetto immediato, mi asterrò da ulteriori apparizioni elettorali e mi dimetterò dalla carica di membro del Comitato esecutivo federale.”

Crowe è sotto pressione in vista delle elezioni europee di quest’anno, che si terranno dal 6 al 9 giugno.

Ad aprile, uno dei suoi dipendenti è stato arrestato dalla polizia tedesca con l’accusa di spionaggio a favore della Cina.

La procura tedesca ha avviato un’indagine su presunti pagamenti a favore di Grau da parte della Russia e della Cina, cosa che egli nega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *