Gli Stati Uniti e il Canada hanno raggiunto un accordo decennale sull’asilo

(CNN) Gli Stati Uniti e il Canada hanno apportato modifiche a un accordo di asilo vecchio di decenni che impedirebbe a determinati immigrati di cercare protezione in Canada, hanno detto due funzionari canadesi alla CNN, segnando un cambiamento significativo nel modo in cui il Canada accetta i richiedenti asilo.

Mentre le discussioni sono in corso da anni, un forte aumento delle persone che entrano in Canada dagli Stati Uniti – alcune delle quali si ritiene abbiano inizialmente attraversato il confine meridionale degli Stati Uniti – ha recentemente aggiunto urgenza ai negoziati.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il primo ministro canadese Justin Trudeau dovrebbero annunciare modifiche all’accordo. Prima che Biden concludesse la sua visita sta tornando negli Stati Uniti, secondo un funzionario canadese.

Prima della visita di Biden in Canada, Trudeau ha affrontato centinaia di sfollati interni mentre attraversavano Wroxham Road, una strada remota che collega Champlain, New York, a Hemingford, Quebec.

L’Accordo Paese Terzo Sicuro, firmato nel 2002, si applica alle persone che sono transitate attraverso un Paese dove possono presentare domanda di asilo perché considerato sicuro, come suggerisce il nome dell’accordo. Ciò si applica ai porti di entrata e le persone che entrano in un porto di entrata terrestre potrebbero non essere idonee a presentare domanda ed essere rimpatriate negli Stati Uniti.

Ma Wroxham Road non è un attraversamento ufficiale, il che significa che le persone che vi si recano possono cercare protezione in Canada anche se attraversano gli Stati Uniti. Gli incroci tra i porti di ingresso non erano inizialmente inclusi nell’accordo a causa dei limiti alla condivisione delle informazioni, affermano gli esperti, spingendo il Canada a colmare quella scappatoia ora che tali limiti sono stati allentati.

READ  L'UE e il Regno Unito hanno raggiunto un nuovo accordo sulle regole commerciali post-Brexit in Irlanda del Nord

disse Trudeau Paula Newton della CNN Giovedì ha affermato che “si sta facendo molto lavoro” ma “speriamo di poter fare un annuncio che assicuri a canadesi e americani che continueremo a prendere sul serio l’immigrazione” – un’apparente approvazione dell’accordo.

“Il Canada è sempre pronto a fare di più”, ha detto Trudeau a Newton, aggiungendo che un tale annuncio includerebbe l’accoglienza di alcuni immigrati direttamente dagli Stati Uniti. “Siamo un paese costruito dall’America e diamo il benvenuto a persone provenienti da tutto il mondo. In quanto canadesi, dobbiamo sempre assicurarci che i nostri cittadini stiano al passo con l’immigrazione e lo facciamo in modo responsabile e formale. Ci sono”.

I funzionari statunitensi hanno iniziato a processare i migranti che entrano in Texas dal Canada e coloro che ne hanno diritto, deportandoli in Messico o nel loro paese di origine sotto i controlli di frontiera del Covid-19, ha detto un funzionario della sicurezza nazionale.

La pattuglia di frontiera degli Stati Uniti ha recentemente assistito a un numero storicamente elevato di attraversamenti di migranti nella regione settentrionale, spingendo l’agenzia a inviare ulteriori agenti nella regione per aiutare.

Il settore di Swanton, che copre circa 24.000 miglia quadrate lungo il confine USA-Canada, ha meno personale rispetto ai settori lungo il confine meridionale degli Stati Uniti ed è oberato da un aumento dei valichi di frontiera.

“Gli agenti del settore di Swanton stanno assistendo a livelli elevati di ingressi illegali dal Canada. Abbiamo arrestato più persone in 5 mesi che negli ultimi 3 (3) anni fiscali”, ha dichiarato in un tweet l’agente della pattuglia capo del settore di Swanton, Robert N. Garcia. , definendolo “senza precedenti”.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

Paula Newton della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *