I modi misteriosi di Elon Musk in mostra nel Tesla Tweet Test

SAN FRANCISCO (AP) — Elon Musk Personalità enigmatica e tattiche non convenzionali Il tweeting – uno dei suoi sforzi più polarizzanti – emerge come una mostra chiave nel processo.

Il processo, incentrato su un paio di tweet nel 2018 in cui si annunciava che Musk aveva ricevuto denaro per prendere Tesla come privato, ha trasformato il miliardario 51enne in tre giorni di testimonianza in un’aula di tribunale federale di San Francisco sulla sua mente spesso imperscrutabile.

Muschio, chi? Ora possiede il servizio Twitter Lo usa come suo megafono, uno studio che spesso contrasta durante le sue quasi otto ore sul banco dei testimoni. Il CEO del produttore di auto elettriche sta affrontando un’azione legale collettiva per conto degli azionisti di Tesla.

Attraverso entrambi La sua testimonianza E le prove presentate attorno ad esso, Musk ha trovato ispirazione, spavalderia, belligeranza e disprezzo per chiunque metta in dubbio le sue intenzioni di imprenditore rivoluzionario che ha ispirato paragoni con il defunto co-fondatore di Apple, Steve Jobs.

Altre volte, Musk si è imbattuto nell’appassionato visionario per cui i suoi sostenitori lo lodano: uno sfacciato ribelle che, secondo le sue stesse stime, ha raccolto più di $ 100 miliardi dagli investitori. Hanno ricevuto molti premi dalla leadership di aziende pionieristiche che includono PayPal nei pagamenti digitali, Tesla nei veicoli elettrici e SpaceX nei razzi.

“È relativamente facile per me ottenere il sostegno degli investimenti perché il mio track record è così buono”, ha brindato Musk.

Ma il suo Fiducia nelle sue capacità È il motivo per cui vuole ottenere i soldi che vuole per continuare i suoi progetti Si è trovato a corte. Il processo di tre settimane riprenderà martedì e porterà alle deliberazioni della giuria entro venerdì.

Ecco cosa devi sapere finora:

Piantare i semi

Prove e testimonianze mostrano che Musk ha iniziato a prendere Tesla privata nel 2017 in modo da non doversi preoccupare dei mal di testa e delle distrazioni della gestione di una società quotata in borsa.

READ  Il consigliere speciale sta cercando un ordine del tribunale per garantire che Trump e il suo partito non condividano il materiale scoperto

Il 31 luglio 2018, dopo aver incontrato un alto rappresentante del fondo sovrano dell’Arabia Saudita, Musk ha inviato una lettera al consiglio di amministrazione di Tesla spiegando perché voleva portare la casa automobilistica privata a $ 420 per azione, circa il 20% in più rispetto al prezzo delle sue azioni all’epoca. .

Era già abbastanza serio da discutere i pro ei contro con Michael Dell, che stava attraversando una transizione pubblico-privato nel 2013 quando ha guidato un’acquisizione da 25 miliardi di dollari della società pubblico-privata, secondo prove aneddotiche. .

Tweet complessi

Il nocciolo del caso è in un tweet che Musk ha annunciato il 7 agosto 2018. “Finanziario garantito” Per prendere Tesla sul personale. Dopo essere stato avvisato che il Financial Times avrebbe pubblicato la storia, Musk ha fatto l’improvviso tweet pochi istanti prima di salire a bordo del suo jet privato. Pubblica una storia Secondo la sua testimonianza, il Fondo per gli investimenti pubblici dell’Arabia Saudita ha speso circa 2 miliardi di dollari per una partecipazione del 5% in Tesla per diversificare oltre il petrolio.

In mezzo alla diffusa confusione sul fatto che l’account Twitter di Musk fosse stato violato o se stesse scherzando, Musk ha risposto ore dopo. Un altro tweet suggerendo che un accordo è imminente.

Muschio ha difeso il tweet iniziale È una mossa ben intenzionata per garantire che tutti gli investitori Tesla siano sulla buona strada per terminare la sua corsa di otto anni come società pubblica.

“Non avevo cattive intenzioni”, ha testimoniato Musk. “La mia missione è fare la cosa giusta per tutte le parti interessate”.

Kuhan Subramanian, un professore di economia e diritto dell’Università di Harvard assunto come esperto per i sostenitori degli azionisti, ha deriso il metodo di Musk di annunciare un potenziale buyout come un “enorme valore anomalo” irto di potenziali conflitti.

READ  Le borse europee aprono in rialzo dopo l'accordo sul tetto del debito USA

“Il rischio è che il signor Musk abbia fatto l’annuncio della sua proposta (management buyout) per servire i propri interessi invece degli interessi dell’azienda”, ha testimoniato Subramanian.

Dove sono i soldi?

C’è un’altra questione che rischia di minare la difesa di Musk. Musk, sulla base della testimonianza di altri testimoni e di altre fonti, non ha bloccato i finanziamenti per l’accordo proposto né ha indicato quanto sarebbe necessario per portarlo a termine.

Questa è una delle ragioni per cui il giudice distrettuale degli Stati Uniti Edward Chen ha stabilito l’anno scorso che Musk era il 2018 I tweet sono falsi E ha incaricato la giuria di vederli come tali.

Il tweet ha anche spinto le autorità di regolamentazione ad accusare Musk di fuorviare gli investitori, risultando in un Liquidazione da 40 milioni di dollari Con la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti che chiede a Musk di dimettersi dalla carica di presidente di Tesla.

L’accordo di Chen del 2018, in cui Musk non ha ammesso di aver commesso un illecito e in seguito si è lamentato di averlo fatto, non può essere deferito alla giuria.

Il 31 luglio 2018, Musk ha testimoniato di aver ricevuto un impegno orale a fornire fondi per l’acquisto di Tesla in un incontro faccia a faccia con Yasir al-Rumayan, il governatore del fondo patrimoniale dell’Arabia Saudita.

Ciò è stato rafforzato dalla testimonianza di Deepak Ahuja, l’ex chief financial officer di Tesla, che era presente alla discussione e ha portato al-Rumaian in un tour di mezz’ora di una fabbrica Tesla.

Ma il messaggio di testo di Al-Rumi a Musk dopo i tweet “i fondi sono al sicuro” sembrava essere preliminare alle discussioni su un fondo dell’Arabia Saudita che finanzia un’acquisizione privata.

“Vorrei conoscere il tuo piano per Elon e quali sono i calcoli finanziari per prenderlo”, ha scritto Al-Rumaian a Musk, secondo una copia presentata come prova al processo.

READ  Il Senato ha aperto una storica udienza di impeachment contro il segretario alla Sicurezza Nazionale Alejandro Mayorgas

Musk ha inquadrato il discorso di al-Rumayan come un tentativo di tornare sui suoi precedenti impegni. Ha anche sottolineato che la finanza saudita ha preso un “impegno inequivocabile” per finanziare l’acquisto.

Trucco per soldi

Dopo i suoi tweet del 2018, Musk ha cercato l’aiuto di Econ Durban, co-CEO di Silver Lake, la società di private equity che ha finanziato l’acquisto di Dell nel 2013, per raccogliere i soldi necessari per acquistare Tesla. Un alto dirigente di Goldman Sachs, una società di investment banking, ha lavorato a stretto contatto con Tesla.

In testimonianza, Durban e Dees hanno discusso degli sforzi per raccogliere fondi per acquistare Tesla da una serie di investitori, tra cui due giganti cinesi Alibaba e Tencent e Google. Progetto Titanio.”

Secondo i documenti, l’acquisizione costerebbe da $ 20 miliardi a $ 70 miliardi – hanno testimoniato sia Durban che Dees – perché Musk ha annullato un piano per rendere privata Tesla il 24 agosto 2018, dopo essersi consultato con gli azionisti.

Dopo l’adeguamento per due frazionamenti azionari, le azioni di Tesla ora valgono otto volte quello che erano allora.

Musk sostiene ancora che avrebbe potuto ottenere i soldi se avesse voluto, e anche se ci fosse stato un deficit, avrebbe potuto coprire qualsiasi deficit vendendo alcune delle sue azioni in SpaceX privata. È una strategia che Musk ha usato nella sua acquisizione di Twitter da 44 miliardi di dollari, tranne lui Ha venduto circa 23 miliardi di dollari delle sue azioni in Tesla.

Sia Durban che Dees hanno testimoniato di non avere dubbi sul fatto che i soldi avrebbero potuto essere raccolti per un’acquisizione, come ha fatto eco l’ex direttore di Tesla Antonio Gracias.

“È il Michael Jordan della raccolta fondi”, ha testimoniato Gracias.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *