Il giudice federale afferma che la pattuglia di frontiera non può ignorare gli avvisi di rilascio per facilitare i backup

Giovedì un giudice federale della Florida ha ordinato alla pattuglia di frontiera degli Stati Uniti di non rilasciare alcun migrante senza il dovuto preavviso per comparire davanti al tribunale dell’immigrazione.

Lee Gelernt, avvocato capo dell’American Civil Liberties Union nel contenzioso sul titolo 42, ha affermato che l’ordine non influirà sulla scadenza delle restrizioni all’immigrazione del titolo 42 durante la pandemia.

Ma ciò potrebbe complicare gli sforzi della Border Patrol per gestire il numero di migranti che attraversano gli Stati Uniti.

Per accelerare il trattamento, le guardie di frontiera hanno consentito il rilascio di alcune persone senza notifica formale, il che richiede tempo per la preparazione e può causare sovraffollamento ai valichi di frontiera. Ma dopo che la Florida ha contestato la versione precedente, l’amministrazione Biden si è bloccata.

Dopo che la Border Patrol ha rilasciato una politica rivista questa settimana, la Florida è tornata in tribunale per cercare di bloccare il rilascio senza preavviso, portando a un ordine restrittivo temporaneo emesso giovedì.

La Border Security Force ha dichiarato in una dichiarazione che sta rispettando l’ordine del tribunale e sta valutando i prossimi passi.

“Questa è una sentenza dannosa che si tradurrà in un affollamento pericoloso presso le strutture del CBP e ridurrà la nostra capacità di elaborare e rimuovere in modo efficiente gli immigrati, e rischia di creare condizioni pericolose per gli agenti della polizia di frontiera e gli immigrati. Quando le stazioni di pattuglia di frontiera sono sovraffollate, la sicurezza e la protezione Immigrati e lavoratori Resta vero che le amministrazioni repubblicane e democratiche hanno usato questo potere condizionale per proteggere

READ  Una tempesta di neve nel New England ha causato interruzioni di corrente in tutta la regione

Aaron Reichlin-Melnyk, direttore politico dell’American Immigration Council, si è detto preoccupato per le conseguenze dell’ordine del giudice.

“Una persona impiega 2-3 volte più tempo per elaborare un avviso di comparizione in tribunale rispetto alla concessione della libertà condizionale a qualcuno, il che significa che hai rafforzato una barriera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *