Il Pentagono ha accusato l’aereo da combattimento cinese di agire in modo aggressivo vicino all’aereo statunitense

Il Pentagono ha dichiarato martedì che un aereo da guerra cinese ha effettuato “manovre aggressive non necessarie” vicino a un aereo militare statunitense che sorvolava il Mar Cinese Meridionale la scorsa settimana.

Il Comando Indo-Pacifico degli Stati Uniti ha rilasciato le riprese video dell’incidente, che ha avuto luogo venerdì, mentre il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin era in visita nella regione con soste in Giappone, Singapore e India.

È l’ultimo di una serie di incontri simili e arriva in un momento di accresciute tensioni tra Washington e Pechino. L’esercito cinese ha ripetutamente respinto i tentativi statunitensi di organizzare un incontro tra Austin e la sua controparte cinese.

Funzionari militari statunitensi hanno accusato i piloti dell’Esercito popolare di liberazione cinese di comportamento sconsiderato nella regione, incluso lo scorso dicembre quando un caccia cinese è volato a meno di 6 metri da un aereo militare statunitense che operava nel Mar Cinese Meridionale.

Un portavoce del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha detto che il jet da combattimento cinese è arrivato a meno di 400 piedi (circa 121 metri) dal muso dell’aereo.

Dopo che il pilota cinese “ha volato direttamente davanti al muso” dell’RC-135, l’aereo statunitense è stato costretto a “volare attraverso la turbolenza sulla sua scia”, hanno detto le forze armate statunitensi.

L’aereo stava “conducendo operazioni sicure e di routine” nello spazio aereo internazionale e avrebbe continuato a farlo “dove il diritto internazionale lo consente”, ha aggiunto il Pentagono.

Un jet da combattimento cinese è volato davanti a un aereo dell’aeronautica americana © Manuale del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti/Reuters

READ  Notizie sulla guerra Russia-Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

La Cina, che rivendica gran parte del Mar Cinese Meridionale e di Taiwan, spesso accusa gli Stati Uniti di mettere in pericolo la pace nella regione. Washington sostiene che le sue azioni militari stanno sostenendo l’ordine internazionale basato su regole contro minacce e coercizione.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Mao Ning ha affermato mercoledì che il comportamento “provocatorio e pericoloso” degli Stati Uniti è responsabile delle tensioni marittime nella regione e “ha gravemente violato la sovranità e la sicurezza della Cina”.

“La Cina continuerà ad adottare le misure necessarie per proteggere la sua sicurezza e sovranità”, ha aggiunto.

L’incidente della scorsa settimana ha evidenziato i rischi di uno scontro non pianificato tra Pechino e Washington in un momento in cui i rapporti diplomatici si stanno logorando tra le tensioni geopolitiche ed economiche.

Nel 2001, un aereo spia americano entrò in collisione con un jet da combattimento cinese a 70 miglia dalla costa dell’isola di Hainan e l’aereo americano fu costretto ad effettuare un atterraggio di emergenza. Le relazioni tra le potenze si sono deteriorate dopo lo schianto, con il risultato che i militari cinesi hanno interrogato e detenuto il gruppo.

I funzionari dell’amministrazione Biden hanno cercato più incontri con le loro controparti cinesi per cercare di rafforzare le relazioni con Pechino.

La scorsa settimana il segretario al Commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo ha incontrato il ministro del Commercio cinese Wang Wendao a Washington, la prima visita cinese di alto livello nella capitale degli Stati Uniti dal 2020. Responsabile delle Politiche, a Vienna.

Tuttavia, la Cina non ha accettato di riprogrammare la visita del Segretario di Stato americano Anthony Blinken a Pechino. Ha annullato un viaggio precedentemente programmato a febbraio dopo una ricaduta diplomatica dall’abbattimento di un pallone spia cinese sopra gli Stati Uniti.

READ  L'NCP di destra finlandese vincerà le elezioni, con Marin al terzo posto

Segnalazione aggiuntiva di Mikey Ting a Pechino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *