Il rally azionario soffoca più del rapporto sui lavori chiave

Le azioni di Lululemon (LULU) sono aumentate di circa il 4% giovedì dopo che la società ha aumentato le sue previsioni di profitto per l’intero anno e ha incrementato il suo programma di riacquisto di azioni di 1 miliardo di dollari.

Mercoledì sera, si prevede un utile per azione per l’intero anno compreso tra 14,27 e 14,47 dollari, in calo da un intervallo compreso tra 14 e 14,20 dollari. Ha mantenuto le previsioni di fatturato per l’intero anno precedentemente fornite, comprese tra 10,7 e 10,8 miliardi di dollari.

Il rapporto è arrivato mentre crescevano le preoccupazioni degli investitori per il rallentamento della crescita delle vendite dell’azienda in un contesto di crescente concorrenza nel settore dell’athleisure. Marchi più recenti come Aloe e Vuri. Prima della pubblicazione degli utili, le azioni di Lululemon sono scese di circa il 40% all’inizio del 2024, rendendola una delle peggiori performance nell’indice S&P 500 (^GSPC) quest’anno.

Dopo il rilascio di Lululemon, l’analista senior di Bernstein Aneesha Sherman ha dichiarato a Yahoo Finance: “È un rally di sollievo quello che vedi nel mercato.

Le vendite comparabili in Nord America sono rimaste stabili nel primo trimestre, cosa che Sherman ha osservato era in gran parte prevista, ma che continua a preoccupare per gli investitori in futuro.

“La domanda è: riusciranno a recuperare a livello internazionale, e lo hanno fatto in questo trimestre”, ha detto Sherman.

Il CEO di Lululemon, Calvin McDonald, ha affermato che l’azienda ha alcune “opportunità sbagliate” con la sua linea di abbigliamento femminile negli Stati Uniti. Per McDonald’s in particolare, una tavolozza di colori ristretta nei leggings ha contribuito alla crescita delle vendite. Al contrario, McDonald’s ha notato che i consumatori maschi hanno risposto bene alle nuove introduzioni in categorie come il golf e l’esercizio fisico.

READ  La Corte Suprema interrompe i programmi di azione affermativa del college

“In termini di potenziale di crescita di questo marchio, non solo a livello internazionale, ma in tutti i mercati, negli Stati Uniti non è cambiato nulla”, ha affermato McDonald.

Ha aggiunto: “Sono tutti sotto il nostro controllo. Le squadre li stanno inseguendo e ci aspettiamo che questi problemi vengano risolti nella seconda metà dell’anno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *