La Cina chiede il cessate il fuoco Russia-Ucraina, contestate le pretese di neutralità

Hong Kong (CNN) La Cina ha ribadito i suoi appelli per una soluzione politica al conflitto in Ucraina nell’anniversario di un anno dall’invasione della Russia, mentre Pechino si intensifica. Pressione degli Stati Uniti e dei suoi alleati in merito alla crescente partnership con Mosca.

In uno appena pubblicato rapporto sullo stato Venerdì, il ministero degli Esteri cinese ha chiesto la ripresa dei colloqui di pace, la fine delle sanzioni economiche unilaterali e ha sottolineato la sua opposizione all’uso di armi nucleari, una posizione che il presidente cinese Xi Jinping ha comunicato ai leader occidentali nell’ultimo anno.

Il documento in 12 punti fa parte degli ultimi sforzi di Pechino per bilanciare il suo rapporto “senza esclusione di colpi” con Mosca e recidere i legami con l’Occidente mentre la guerra si trascina.

Il presidente russo Vladimir Putin incontra Wang Yi, membro del Politburo del Partito Comunista Cinese, a Mosca il 22 febbraio 2022.

“Il conflitto e la guerra non giovano a nessuno. Tutte le parti devono essere razionali ed esercitare moderazione, evitare di alimentare le fiamme e le tensioni e impedire che la crisi peggiori o vada fuori controllo”, ha affermato il giornale.

La pretesa di neutralità di Pechino è stata gravemente minata dal suo rifiuto di riconoscere la natura del conflitto – finora ha evitato di chiamarlo “invasione” – e dal suo sostegno diplomatico ed economico a Mosca.

Funzionari occidentali hanno espresso preoccupazione per il fatto che la Cina stia considerando di fornire pericolosi aiuti militari alla Russia, un’accusa che Pechino nega.

Il documento politico ribadisce molti dei punti di discussione standard della Cina, incluso l’esortazione a entrambe le parti a riprendere i colloqui di pace. Ha affermato che “il dialogo e il negoziato sono le uniche soluzioni praticabili alla crisi ucraina”, aggiungendo che la Cina svolgerà un “ruolo costruttivo”, senza fornire dettagli.

READ  Diabete e obesità sono in aumento tra i giovani americani, secondo uno studio

E mentre si afferma che “la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale di tutti i paesi devono essere effettivamente sostenute”, il documento non riconosce la violazione della sovranità ucraina da parte della Russia.

Gran parte del linguaggio utilizzato nel documento era rivolto all’Occidente. In una critica sottilmente velata agli Stati Uniti, la rivista ha affermato che la “mentalità da guerra fredda” deve essere abbandonata.

“La sicurezza di una regione non dovrebbe essere raggiunta rafforzando o espandendo le basi militari. I legittimi interessi e preoccupazioni di sicurezza di tutti i paesi devono essere presi sul serio e adeguatamente affrontati”, ha affermato, aggiungendo che l’opinione di Mosca secondo cui l’Occidente ha provocato la guerra espandendo Esso. della NATO.

Sembra anche criticare le sanzioni economiche di vasta portata imposte alla Russia dagli Stati Uniti e da altri paesi occidentali. “Sanzioni unilaterali e massima pressione non possono risolvere il problema; creano solo nuovi problemi”, ha affermato. “Per fare la loro parte nel mitigare la crisi ucraina, i paesi interessati devono fermare le sanzioni unilaterali e l’abuso della ‘giurisdizione del braccio lungo’ contro altri paesi”.

Il giornale è stato rapidamente criticato dai funzionari statunitensi, con il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jack Sullivan che ha affermato che “se la Russia smette di attaccare l’Ucraina e ritira le sue forze domani, la guerra finirà”.

“La mia prima reazione è che può fermarsi a un certo punto, il che significa rispettare la sovranità di tutti i paesi”, ha detto Sullivan alla Galileus Web. “L’Ucraina non ha attaccato la Russia. La NATO non ha attaccato la Russia. L’America non ha attaccato la Russia. Questa è stata una guerra scelta da Putin”.

READ  Alluvione a New York: foto e video

A Pechino, l’ambasciatore dell’Unione europea in Cina, Jorge Toledo, ha detto ai giornalisti in un briefing che la posizione della Cina non era una proposta di pace e che l’UE stava “leggendo attentamente i giornali”, ha riferito Reuters.

L’Ucraina, nel frattempo, ha definito lo status quo “un buon segno”, ma la Cina ha esortato a fare di più.

“La Cina deve fare tutto ciò che è in suo potere per fermare la guerra e riportare la pace in Ucraina, ed esortare la Russia a ritirare le sue forze”, ha detto l’incaricato d’affari ucraino in Cina, Zhanna Leshshinska, alla stessa conferenza a Pechino.

“Nella neutralità, la Cina dovrebbe parlare con entrambe le parti: Russia e Ucraina, e ora possiamo vedere che la Cina non sta parlando con l’Ucraina”, ha detto, osservando che Kiev non è stata consultata prima della pubblicazione del documento.

La posizione è stata discussa per la prima volta dall’alto diplomatico Wang Yi in una conferenza sulla sicurezza a Monaco la scorsa settimana, quando ha cercato di scegliere Pechino come negoziatore di pace responsabile nel mezzo di un’offensiva diplomatica in Europa.

Wang ha incontrato Putin mercoledì a Mosca, ultima tappa del suo tour europeo.

Quando l’ambasciatore cinese è entrato nella sala riunioni, Putin ha accolto Wang a braccia aperte. disse Le relazioni tra Russia e Cina hanno “raggiunto nuovi traguardi”.

“Le relazioni russo-cinesi si stanno sviluppando come avevamo pianificato negli anni precedenti. Tutto procede e si sviluppa”, ha detto Putin ai giornalisti. “La cooperazione nell’arena internazionale tra la Federazione Russa e la Repubblica popolare cinese, come abbiamo ripetutamente affermato, è molto importante per stabilizzare la situazione internazionale”.

READ  Joey Chestnut e Miki Sudo vincono la famosa gara di mangiatori di hot dog di Nathan

Wang ha detto che i due paesi “spesso affrontano crisi e caos, ma in crisi ci sono sempre opportunità”.

“Questo ci impone di identificare i cambiamenti più volentieri e rispondere ai cambiamenti più attivamente per rafforzare ulteriormente la nostra partnership strategica globale”, ha affermato Wang.

L’ufficio di Pechino della CNN e Jake Kwan hanno contribuito alla segnalazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *