Le azioni asiatiche sono ombrose mentre le banche affrontano lo stress da insolvenza

  • Borse asiatiche:
  • Nikkei in rialzo dello 0,3%, S&P 500 e futures europei in rialzo
  • Occhi puntati su Deutsche Bank, credit default swap
  • I depositi fluiscono dalle banche ai fondi del mercato monetario

SYDNEY, 27 marzo (Reuters) – Le azioni asiatiche hanno faticato lunedì, con i future sui titoli statunitensi ed europei in rialzo nella speranza che le autorità stiano allentando la pressione di copertura sul sistema bancario globale.

First Citizens BancShares Inc (FCNCA.O) è in trattative avanzate per acquistare la Silicon Valley Bank (SIVB.O) dalla Federal Deposit Insurance Corp, aiutando i nervi.

I futures S&P 500 sono aumentati dello 0,3% e i futures Nasdaq sono aumentati dello 0,2%. I futures EUROSTOXX 50 sono aumentati dello 0,9% e i futures FTSE dello 0,6%.

Il Nikkei giapponese (.N225) è salito dello 0,3%, ma la Corea del Sud (.KS11) ha perso lo 0,5%. Il più ampio indice MSCI di azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone (.MIAPJ0000PUS) è ​​sceso dello 0,7%, guidato da un calo dello 0,5% delle blue chip cinesi (.CSI300).

Le azioni di Deutsche Bank (DBKGn.DE) sono scese dell’8,5% venerdì poiché il costo dell’assicurazione delle sue obbligazioni contro il rischio di insolvenza è aumentato drasticamente, insieme a molti debt default swap (CDS) delle banche.

“L’attuale livello di inadempienze sui prestiti per le banche europee è leggermente inferiore a quello che era al culmine della crisi finanziaria europea nel 2013”, ha affermato Naeem Aslam, chief investment officer di Zaye Capital Markets.

“Se questi CDS non si normalizzano, è probabile che il mercato azionario continui a soffrire per diversi giorni”.

Negli Stati Uniti, i depositanti stanno lasciando le banche più piccole per i loro cugini più grandi o fondi del mercato monetario. I flussi verso i fondi del mercato monetario sono aumentati di oltre 300 miliardi di dollari nell’ultimo mese, raggiungendo la cifra record di 5,1 trilioni di dollari.

READ  Biden sembrava essere inadempiente sulla gestione da parte di McCarthy del tetto del debito degli Stati Uniti

Il presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari ha detto domenica che i funzionari stanno osservando “molto, molto da vicino” per vedere se la crisi bancaria ha portato a una stretta creditizia.

A sua volta, ha detto, la banca centrale si è avvicinata a un picco dei tassi. I tassi di probabilità dell’80% hanno già raggiunto il picco, mentre l’inizio di luglio vede il primo taglio dei tassi.

Il governatore della Fed Philip Jefferson parlerà più tardi lunedì, mentre il vicepresidente della Fed per la supervisione Michael Barr testimonierà davanti al Senato martedì sulla “supervisione bancaria”.

Il rendimento dei titoli del Tesoro a due anni è sceso finora di 102 punti base questo mese al 3,77%, mentre l’intera curva dei rendimenti a 30 anni è al di sotto del tasso effettivo sui fondi del 4,85%.

Quel tuffo a volte ha trascinato il dollaro verso il basso, con lo yen giapponese meno sicuro che ha toccato un minimo di sette settimane di 129,65 la scorsa settimana contro 130,85 yen.

L’euro ha subito la sua stessa inversione venerdì tra le preoccupazioni per Deutsche, ed è stato l’ultimo a $ 1,0764 e la scorsa settimana a $ 1,0930.

Il calo dei rendimenti, scambiati a 1.975 dollari l’oncia dopo essere saliti sopra i 2.009 dollari la scorsa settimana, ha coinciso con una corsa dal rischio verso l’oro brunito.

I prezzi del petrolio sono scesi di nuovo, causando perdite di quasi il 10% per il mese, poiché le preoccupazioni per la crescita globale hanno minato le materie prime in generale.

Il Brent è sceso di 14 centesimi a 74,85 dollari al barile, mentre il greggio statunitense è sceso di 10 centesimi a 69,16 dollari al barile.

READ  Biden e McCarthy si incontreranno martedì per cercare di affrontare il tetto del debito

Segnalazione di Wayne Cole; Montaggio di Sam Holmes e Jacqueline Wong

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *