L’EPA di Biden vuole che i veicoli elettrici costituiscano i due terzi delle vendite di auto nuove negli Stati Uniti entro il 2032



Cnn

L’Environmental Protection Agency ha proposto mercoledì nuove regole sull’inquinamento delle auto che richiederebbero che i veicoli elettrici rappresentino i due terzi delle nuove auto vendute negli Stati Uniti entro il 2032. Ancora.

Gli standard sui tubi di scappamento avrebbero l’effetto di dimezzare l’inquinamento provocato dal riscaldamento del pianeta causato dalle automobili. Secondo l’EPA, i trasporti rappresentano circa il 30% di tutte le emissioni di gas serra negli Stati Uniti.

L’amministratore dell’EPA Michael Reagan ha definito i regolamenti “standard federali più severi sull’inquinamento per auto e camion”.

“Insieme, queste azioni accelereranno l’attuale transizione verso un futuro di veicoli più puliti, affronteranno la crisi climatica e miglioreranno la nostra qualità dell’aria per le comunità in tutto il paese”, ha aggiunto Reagan.

I funzionari dell’EPA hanno affermato che stanno prendendo in considerazione varie proposte sulle emissioni che potrebbero portare a un tasso di adozione di veicoli elettrici dal 64% al 69% entro l’inizio del prossimo decennio. Se approvati, gli standard sulle emissioni inizieranno con i veicoli dell’anno modello 2027.

La nuova regola prevede che entro l’anno modello 2032, i veicoli elettrici potrebbero costituire quasi la metà di tutti i nuovi veicoli di medie dimensioni, come i camion per le consegne. I funzionari stanno anche proponendo standard più severi per i veicoli pesanti, inclusi autocarri con cassone ribaltabile e veicoli di pubblica utilità. Camion, trasporti e scuolabus.

La proposta dell’amministrazione Biden è un momento di svolta per l’industria automobilistica e i consumatori statunitensi, ha detto un esperto alla CNN.

“È un grosso problema”, ha affermato Thomas Boylan, ex funzionario dell’Agenzia per la protezione ambientale e direttore della regolamentazione presso la Zero Emission Transportation Association, un gruppo commerciale di veicoli elettrici. “Segnerà davvero il tono per il resto di questo decennio e negli anni ’30 del 2000 per ciò che questa amministrazione si aspetta che l’industria automobilistica faccia quando si tratta di decarbonizzazione e, in definitiva, di elettrificazione”.

READ  Aggiornamenti live del terzo turno del Masters 2024: DeCambeau, Homa e Scheffler in testa mentre Tiger Woods batte il record

Reagan e il consigliere nazionale per il clima della Casa Bianca Ali Zaidi hanno salutato i regolamenti proposti come una grande vittoria sul clima che farebbe risparmiare denaro ai consumatori americani per gli anni a venire.

Nei primi anni dell’amministrazione Biden, il numero di veicoli elettrici sulle strade americane è già triplicato, mentre il numero di stazioni di ricarica pubbliche è raddoppiato, ha affermato Zaidi. Zaidi ha promesso che molto altro seguirà, con la legge sulle infrastrutture di Biden che finanzia una rete di stazioni di ricarica per veicoli elettrici abbinata a crediti d’imposta al consumo.

“Sia che si misurino gli annunci di oggi in termini di dollari risparmiati, galloni ridotti o inquinamento non pompato nell’aria, questa è una vittoria per il popolo americano”, ha detto Zaidi.

Tuttavia, l’amministrazione sta scrivendo regolamenti aggressivi per spingere il mercato verso i veicoli elettrici Il sondaggio Gallup è stato pubblicato mercoledì Dice che gli americani non sono ancora convinti dell’idea. Un sondaggio Gallup condotto il mese scorso su oltre 1.000 adulti statunitensi ha rilevato che il 41% ha affermato che non acquisterebbe un veicolo elettrico.

Non solo i veicoli elettrici sono ancora più costosi delle auto a gas, ma i consumatori continuano a non comprendere i benefici per il clima del passaggio a veicoli a emissioni zero, secondo il sondaggio. Sei intervistati su 10 hanno affermato di ritenere che i veicoli elettrici facciano “poco” o “per niente” per l’ambiente.

I trasporti sono la principale fonte di inquinamento da riscaldamento del pianeta negli Stati Uniti e i veicoli leggeri – l’auto media che guidano gli americani – rappresentano il 58% di tali emissioni. Il Gruppo intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ha riferito lo scorso anno che i cambiamenti aggressivi e di riduzione dell’inquinamento nel settore dei trasporti globali, incluso il passaggio ai veicoli elettrici, potrebbero ridurre le emissioni del settore di oltre l’80%.

READ  Dow Jones "più veloce" scende oltre 500 punti sul capo della Fed Powell; Tesla scende al di sotto del livello di forza

“Affrontare la crisi climatica significa creare opportunità, un’opportunità per mettere l’America sulla strada giusta per conquistare posti di lavoro e industrie del 21° secolo”, ha affermato Reagan.

Altri paesi, tra cui l’UE e la Cina, si stanno muovendo rapidamente verso l’adozione di veicoli elettrici. Negli Stati Uniti, la California ha già proposto di rendere il 70% delle vendite di auto nuove veicoli a emissioni zero entro il 2030, e altri 17 stati prevedono di seguire l’esempio della California.

Ciò significa che gran parte dell’industria automobilistica statunitense cambierà prima della regola federale già proposta.

“Credo che sia molto fattibile”, ha detto Marco Oge, presidente dell’International Council on Clean Transportation ed ex funzionario dell’EPA di Obama, della transizione aggressiva ai veicoli elettrici. “Ci sono affari. L’Europa è davanti all’America, la Cina è davanti all’Europa e queste aziende sono aziende globali.

La prossima settimana arriveranno nuovi crediti d’imposta federali volti ad aiutare i consumatori statunitensi a risparmiare fino a $ 7.500 su un veicolo elettrico. Ma l’industria automobilistica ha requisiti incredibilmente complessi, compresi quelli per le batterie e i componenti delle auto che provengono dagli Stati Uniti o da paesi con i quali ha un accordo di libero scambio.

Tuttavia, Boylan ha affermato che i regolamenti sono progettati per entrare gradualmente nel prossimo decennio, momento in cui i consumatori avranno più opzioni di veicoli elettrici tra cui scegliere.

“Hai agevolazioni fiscali come una carota”, ha detto Boylan. La proposta di regolamento sullo scarico “fornisce il bastone per bloccare questi incentivi e far avanzare l’industria”.

L’EPA prenderà un commento pubblico sulla proposta prima di finalizzare una norma nei prossimi mesi.

READ  Come investire con l'avvicinarsi della scadenza del tetto del debito federale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *