L’ex membro del consiglio di amministrazione di Tesla afferma che non voterà per il pacchetto salariale da 56 miliardi di dollari di Musk

L’ex presidente del comitato di audit di Tesla e importante investitore nel settore della tecnologia pulita ha affermato che non sosterrà il pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari di Elon Musk e comprende perché altri investitori voteranno contro il piano retributivo del CEO la prossima settimana.

“Guarda, Elon ha fatto un lavoro straordinario; Ha creato una delle istituzioni trasformative dell’epoca. Ma chiedere un aumento di stipendio di 55 miliardi di dollari proprio in un momento in cui non si sono rispettati i numeri trimestrali, la crescita è rallentata e si è licenziato il 15% della forza lavoro è a dir poco presuntuoso. “

Questo è secondo Steve Westleyche ha parlato giovedì alla CNBC. Ha fatto parte del consiglio di amministrazione di Tesla dal 2007 al 2010 ed è l’ex controllore e direttore finanziario dello Stato della California. Westley ha fatto parte dei consigli di amministrazione di CalSTRS e CalPERS, i due maggiori fondi pensione dello stato, che investono più di 500 miliardi di dollari.

La realtà, ha detto Westley, è che “un gran numero di fondi pensione mondiali”, compresi quelli della California, sono “molto propensi a votare no”, il che “sarà un evento drammatico la prossima settimana, e tutti staranno a guardare”. .”

Gli azionisti di Tesla voteranno più azioni sul pacchetto retributivo di Musk, che vale un massimo di 56 miliardi di dollari. Un giudice ha revocato il suo risarcimento a gennaio Il management è preoccupato e il consiglio di amministrazione di Tesla chiede agli azionisti di approvarlo per la seconda volta durante l’assemblea annuale degli azionisti della prossima settimana. Il consiglio ha chiesto agli investitori di sostenere la posizione di consolidamento dell’azienda dal Delaware al Texas, dove ha sede Tesla.

READ  L'Academy "conduce una revisione" dopo la scioccante nomination all'Oscar di Andrea Riseborough

La base di investitori di Tesla è un mix di grandi investitori istituzionali, tra cui The Vanguard Group, che possiede il 7,2%, e BlackRock, che possiede il 5,9%. Secondo il rapporto degli azionisti di Tesla del 2024. Musk possiede una partecipazione significativa nella società, oltre a un esercito di piccoli investitori al dettaglio che sono stati associati alle promozioni e agli eventi di Tesla. Gli investitori hanno iniziato a pubblicare sui social media quando votano le loro azioni e a dare consigli agli altri su come assicurarsi di votare in tempo per l’assemblea. Altri grandi investitori tradizionali si sono schierati pubblicamente dalla parte di Musk.

Cathy Wood, il toro Tesla di lunga data, Pubblicato giovedì alle X “Nessun altro dirigente è così legato agli azionisti come Musk.” Wood ha scritto che Musk lavorerà senza stipendio a partire dal 2018, sulla base del pacchetto salariale in votazione la prossima settimana. Con Musk alla guida di Tesla, gli attuali azionisti beneficeranno di altri cinque o più anni, ha affermato Wood, fondatore, CEO e chief investment officer di Arc Investment Management.

“Dopo che Elon e gli azionisti hanno già corso i rischi associati alla produzione dell’auto Tesla più venduta al mondo, come possono gli azionisti evitare il suo pacchetto retributivo? Inconcepibile!” Wood ha scritto.

Tuttavia, altri investitori rimangono saldamente nel campo di Westley. Il fondatore del Westley Group ha affermato che i profitti e la crescita hanno subito un rallentamento a causa della fulminea ascesa di Tesla tra il 2018 e il 2021. Inoltre, gli azionisti sono preoccupati per la capacità dell’azienda di fornire un veicolo Tesla a basso costo e capacità di guida completamente autonoma.

READ  Angel Reese dice che la sua squadra della LSU non andrà alla Casa Bianca, ma la scuola dice che lo farà

“I fatti sul campo sono cambiati, ed è per questo che probabilmente vedrai le parti interessate tornare con una prospettiva molto diversa”, ha affermato Westley.

Westley ha detto che non è chiaro se Musk sarebbe stato o meno con il produttore di veicoli elettrici se il piano non avesse ottenuto il sostegno della maggioranza.

“Se mi avessero chiesto un paio di anni fa se Elon avrebbe lasciato Tesla, avrei detto nemmeno tra un milione di anni”, ha detto. “Al momento la prospettiva è un po’ nebulosa: vedremo.”

Tesla non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Iscriviti alla newsletter Eye on AI per scoprire come l’intelligenza artificiale sta plasmando il futuro del business. Iscriviti gratis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *