Lo sciopero LAUSD evidenzia le crescenti sfide della vita a Los Angeles

LOS ANGELES – Da martedì, Diana Cruz ha destreggiato il suo lavoro casalingo come assistente amministrativa con la cura dei suoi figli dopo che uno sciopero scolastico di Los Angeles li ha costretti a cancellare le lezioni per tre giorni.

Sig.ra. Cruise guadagna $ 36.000 all’anno e sta crescendo le sue due figlie e il figlio adolescente in un appartamento con due camere da letto a Los Angeles, dove condivide $ 1.700 in affitto con sua madre.

A poche miglia di distanza, Yolanda Mims Reed guadagna circa 24 dollari l’ora come assistente part-time per l’educazione speciale alla Hamilton High School. Integra le sue entrate prendendosi cura di una donna anziana e facendo i capelli.

SM. I genitori come Cruz possono essere confusi dallo sciopero, ma alcuni Ms. Arrabbiato con attaccanti come Reed.

I genitori vedono le loro vite rispecchiate nelle lotte dei residenti della classe operaia nel sud della California che svolgono più lavori per sopravvivere: autisti di autobus, lavoratori della mensa e aiutanti di classe.

“Se non stai guadagnando grandi stipendi a sei cifre, sì, è difficile”, ha detto la signora Cruz, 33 anni. “Come puoi non sostenere la loro causa?”

Lo sciopero illustra chiaramente il divario economico nella moderna Los Angeles, dove i lavoratori a basso salario non possono permettersi di tagliare l’affitto. In questo caso, i genitori della classe operaia del distretto scolastico e il personale scolastico sono dalla stessa parte.

Il distretto scolastico unificato di Los Angeles, il secondo più grande della nazione, fa affidamento su decine di migliaia di dipendenti che lottano per tenere il passo con l’aumento dei costi in uno stato a corto di alloggi. La maggior parte delle famiglie che servono sono nella stessa barca, con l’89% delle famiglie del distretto che si qualificano come economicamente svantaggiate, secondo i dati del distretto.

Secondo gli ultimi dati sulle statistiche del lavoro, l’alloggio è la spesa maggiore per le persone che vivono nell’area di Los Angeles. Secondo l’agenzia, i residenti destinano il 38% della loro spesa annuale all’alloggio, rispetto alla media nazionale del 34%.

“L’alto costo della vita a Los Angeles permea ogni aspetto della vita e costringe le persone a basso reddito a scelte impossibili tra bisogni fondamentali come alloggio, sicurezza, assistenza sanitaria e cibo”, ha affermato Kyla Thomas, sociologa della University of Southern California. Centro Dornsife per la ricerca economica e sociale. “Molte persone a Los Angeles vivono sull’orlo della crisi”.

READ  Decisione sull'aumento dei tassi della Fed nel marzo 2023:

Laparometro, a Censimento Il Dornsif Center, che monitora le condizioni sociali e gli atteggiamenti nell’area, ha rilevato che circa il 60 per cento degli inquilini locali è “oberato dall’affitto”.

Griselda Perez, 51 anni, ha detto che la sua famiglia ha esteso l’affitto di $ 2.000 su un appartamento con due camere da letto nel quartiere di Boyle Heights. Il figlio maggiore, 20 anni, condivide la stanza con due fratelli minori, di 11 e 9 anni, che frequentano le scuole distrettuali. Ogni giorno, ha detto, la famiglia sente la pressione dello sfollamento mentre le persone con redditi più alti si spostano a est della città.

La signora Perez ha detto di aver cercato di spiegare lo sciopero confrontando la situazione dei suoi figli – di cui si divertono con feste di compleanno e viaggi a Disneyland – con le sfide affrontate dai lavoratori nelle loro scuole.

“Quando vedo il personale della mensa, quando vedo la donna alla porta d’ingresso, quando vedo la donna che lavora nel centro genitori, stiamo parlando da mamma a mamma”, ha detto. “Le loro lotte sono le stesse delle nostre.”

Lo sciopero è continuato mercoledì con picchetti nelle scuole e nelle strutture del campus, inclusa la sede del distretto nel centro di Los Angeles. Il personale di supporto scolastico si unisce allo sciopero con i 35.000 insegnanti del distretto. Lo sciopero dovrebbe concludersi giovedì.

Il Local 99 del Service Employees International Union, che rappresenta 30.000 lavoratori di supporto a Los Angeles Unified, ha affermato che metà dei suoi membri che hanno risposto a un sondaggio interno del 2022 ha affermato di aver svolto un secondo lavoro.

Il sindacato ha anche affermato che i suoi membri guadagnano una media di $ 25.000 all’anno, che secondo i funzionari unificati di Los Angeles includevano dipendenti part-time e full-time. La media salariale a tempo pieno non è chiara.

READ  Le vittime della sparatoria alla Covenant School di Nashville includevano bambini piccoli, il preside della scuola e un custode.

Il sindacato ha notato che il 64% dei suoi membri sono latini e il 20% sono neri. Le famiglie che servono sono similmente latine, circa il 74%, uno sviluppo di tendenze migratorie e demografiche più ampie.

Austin Buettner, che ha servito come sovrintendente del distretto durante la pandemia di coronavirus, ha affermato che la maggior parte dei genitori comprendeva la difficile situazione dei membri del Local 99 perché vivevano negli stessi quartieri. Una mezza dozzina di presidi scolastici con cui ha parlato martedì ha affermato di vedere un sostegno schiacciante da parte dei genitori per il personale.

“L’incontro tra il personale della scuola e la comunità è serrato e serrato”, ha affermato il sig. disse Beutner. “Sono comunità. Molti di loro hanno familiari a scuola o vicini di scuola.

Il Local 99 si è appoggiato a quel supporto, cercando di inquadrare la sua battaglia contrattuale come una lotta per i lavoratori a basso salario in tutta Los Angeles. Il sostegno dei genitori – per ora – può aiutare il sindacato al tavolo delle trattative.

I lavoratori chiedono un aumento complessivo del 30% e altri 2 dollari l’ora per i lavoratori meno pagati. I membri del sindacato lavorano senza contratto dal 2020.

L’attuale sovrintendente distrettuale, Alberto M. Carvalho ha riconosciuto le “disuguaglianze storiche” affrontate dai lavoratori in una dichiarazione di martedì.

“Capisco la frustrazione dei nostri dipendenti, non solo per due anni, ma probabilmente per decenni”, ha dichiarato Mr. disse Carvalho.

Durante un periodo di inflazione, le imprese del settore privato non possono aumentare rapidamente le entrate aumentando i prezzi. Il distretto di Los Angeles fa affidamento su fondi stanziati dallo stato e, dopo anni di crescita, la California dovrebbe affrontare un deficit nel prossimo anno fiscale. Il distretto scolastico continua inoltre a perdere studenti ogni anno, il che significa che riceve meno soldi perché il finanziamento si basa sulle iscrizioni.

Il distretto ha dovuto affrontare un aumento salariale del 23% nel corso degli anni e un bonus una tantum del 3%. Sig. Carvalho ha affermato che l’ultima proposta cerca di soddisfare le esigenze del sindacato pur essendo fiscalmente responsabile e mantenendo il distretto finanziariamente stabile.

READ  Beekeeper mette fine al ritardo Dodgers-Diamondbacks e lancia il primo tiro

Al tempo Il sostegno popolare al lavoro organizzato è alto, gli scioperi di insegnanti e personale accademico sono diventati sempre più comuni. Di fronte alla rapida inflazione e alla prospettiva di una retribuzione più alta nel settore privato, i dipendenti pubblici hanno compreso la necessità di un drastico cambiamento.

“Tutti gli altri ricevono un aumento. E noi?”, ha detto l’autista dell’autobus Jovita Padilla, 40 anni, martedì.

In un distretto ad alta povertà come Los Angeles Unified, la chiusura delle scuole ha ridotto non solo l’istruzione in classe, ma anche i pasti scolastici fondamentali. Il distretto offre colazione e pranzo gratuiti a tutti, indipendentemente dal reddito, e molti bambini fanno affidamento su quei pasti durante la settimana scolastica. Con lo stallo dei negoziati, fu creato il distretto Siti di monitoraggio I genitori che lavorano possono lasciare i bambini lì, così come le famiglie possono ritirare provviste per tre giorni Colazione e pranzo.

Gabriela Cruz, un genitore del distretto che non è imparentato con Diana Cruz, è scesa in un sito di distribuzione e ha ritirato una scatola di cibo questa settimana, che ha detto essere di grande aiuto. “I miei figli devono mangiare tutti i giorni e il cibo gratis è un bene per noi perché spendiamo molto in generi alimentari”, ha detto.

La sig.ra Cruz, 44 anni, ha detto che lavorare come receptionist in un ufficio immobiliare il primo giorno di sciopero non è stato facile. Ha dovuto portare la sua giovane figlia e suo figlio al lavoro.

“La verità è che è stato difficile lavorare”, ha detto.

La sua famiglia di cinque persone dipende dal suo lavoro part-time, che le paga 15 dollari l’ora. Lavora 30 ore a settimana. Suo marito lavora a tempo pieno in un ristorante e riceve un salario minimo.

“Tutto è così costoso”, ha detto.

Segnalazione contribuito Shawn Hubler da Sacramento, e Corinna Knoll E Ana Fazio-Krajzer Da Los Angeles. Susan C. Pesca La ricerca ha contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *