Michael Avenatti: la Corte Suprema respinge il ricorso dell’avvocato caduto in disgrazia contro la condanna per estorsione

Shannon Stapleton/Reuters/File

L’avvocato Michael Avenatti lascia il tribunale degli Stati Uniti a Manhattan, New York City, il 23 luglio 2019.



CNN

Martedì la Corte Suprema ha respinto il ricorso per oltraggio Avvocato Michele AvenattiHa sostenuto che la sua condanna per estorsione era basata su una vaga legge anticorruzione che non si applicava agli avvocati che presentavano richieste di risarcimento.

Meglio conosciuto per aver rappresentato film per adulti L’attrice Stormy DanielsAvenatti è stato condannato a 30 mesi di carcere Reclusione nel 2021 Nike gli ha anche chiesto di pagare più di 20 milioni di dollari per evitare accuse di pagamenti impropri a giocatori di basket dilettanti.

Avenatti, che ha ricevuto ulteriori pene detentive per altri reati, ha detto alla Corte Suprema che la condanna per “frode nei servizi onesti” dovrebbe essere annullata perché il reato è vago, soprattutto quando si applica a funzionari del settore pubblico. Ad esempio, possono essere intentate accuse contro privati ​​che hanno obblighi fiduciari nei confronti dei clienti.

Nella sua opinione più ampia, almeno, la tesi di Avenatti ha ricevuto un certo sostegno da parte dei membri dell’ala conservatrice della Corte Suprema. UN Opinione concordata l’anno scorsoIl giudice Neil Gorsuch ha scritto che i tribunali hanno lottato per decenni su come applicare le tariffe nel settore privato.

“Nessuno può dire quale tipo di rapporto fiduciario sia sufficiente a giustificare una condanna per un crimine federale e decenni di prigione federale”, ha scritto Gorsuch in un parere condiviso dal giudice Clarence Thomas.

Avenatti ha citato l’opinione di Gorchuk nel suo appello e ha sostenuto che la Corte Suprema dovrebbe invalidare la legge. L’amministrazione Biden ha ribattuto che la condotta di Avenatti rientrava nel chiaro significato della prescrizione – in altre parole, non si trattava di un caso marginale – e che il suo ricorso era stato respinto da un precedente precedente della Corte Suprema.

READ  Guerra Russia-Ucraina: ultimi aggiornamenti - The New York Times

Anche se gli avvocati hanno sostenuto in parte che Avenatti stava avanzando la richiesta per conto proprio e non per conto del suo cliente, ha anche sostenuto che un avvocato non dovrebbe essere soggetto ad accuse penali di estorsione come parte di una richiesta di transazione.

La seconda Corte d’Appello degli Stati Uniti con sede a New York lo scorso anno ha rifiutato di annullare la condanna di Avenatti.

Il giudice conservatore Brett Kavanagh ha detto che ritirerà il ricorso dall’esame della corte, anche se non ha fornito una spiegazione per la sua decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *