Questi repubblicani stanno cercando di alzare il tetto del debito del loro partito

Un piccolo gruppo di esperti di bilancio conservatori sta avvertendo i repubblicani della Camera che il superamento del tetto del debito della nazione potrebbe portare a un disastro economico, avvertendo di drastici cambiamenti fiscali anche se il loro stesso partito ignora i loro consigli.

Nei commenti pubblici e privati, una manciata di esperti di budget del GOP: Brian Riedl, assistente dell’ex senatore repubblicano dell’Ohio Rob Portman; Michael Strain, economista dell’American Enterprise Institute; e Douglas Holtz-Eakin, l’ex direttore del Congressional Budget Office apartitico, ha cercato di contrastare una crescente argomentazione a destra secondo cui il tetto del debito poteva essere superato solo con un impatto economico minimo.

L’ex aiutante di Trump costruisce il playbook sul tetto del debito di House GOP

Questi guadagni rischiano di perdere il dibattito del GOP poiché i repubblicani alla Camera rendono sempre più chiaro che si rifiuteranno di aumentare il tetto del debito a meno che il presidente Biden non accetti i massicci tagli alla spesa che ha finora rifiutato. Mercoledì, la Camera ha votato in gran parte secondo le linee del partito per un piano del presidente Kevin McCarthy (R-Calif.) che farebbe avanzare questo approccio. I conservatori all’interno del GOP, incoraggiati dal consiglio di una fazione concorrente di analisti politici ed economisti di destra, hanno esortato i leader del GOP a essere aggressivi. Guidati dall’ex direttore del bilancio di Trump Russ Vodt, i consiglieri hanno affermato che la spesa passiva per il debito di 31 trilioni di dollari della nazione supera la necessità di garantire che l’America paghi tutti i suoi conti.

Il 26 aprile 217-215 la Camera ha approvato un disegno di legge per aumentare il tetto del debito. (Video: Il Washington Post)

La netta – e sempre più personale – divisione all’interno dei circoli politici conservatori riflette una battaglia più ampia all’interno del Partito Repubblicano su spesa e deficit e potrebbe determinare come finirà l’attuale situazione di stallo fiscale. I prossimi mesi prima che il Congresso potesse determinare ciò che la nazione potrebbe prendere in prestito o rischiare ciò che secondo la maggior parte degli economisti potrebbe portare a una crisi finanziaria e recessione. Ma un numero crescente di repubblicani crede all’argomentazione di Vote: i rischi sono stati ampiamente sopravvalutati e potrebbero essere ignorati per proteggere trilioni di dollari in tagli alla spesa.

“Vuoi scrivere una storia su come scappiamo dal dirupo perché a nessuno importa cosa pensiamo?” ha chiesto Riedl, 47 anni, ora membro anziano del Manhattan Institute, un think tank libertario. “Finisco per fare un sacco di riunioni; Parlo con molti membri e personale. E poi finiscono per andare nella direzione esattamente opposta a quella che ho suggerito.

Per ora, almeno, molti legislatori stanno almeno prestando attenzione agli avvertimenti del giorno del giudizio. Riedl ha affermato di aver parlato con dozzine di legislatori nelle settimane precedenti del bilancio federale e del debito nazionale. Insieme, gli analisti hanno tenuto centinaia di riunioni, telefonate e Zoom con i membri della Camera e del Senato del GOP e i loro assistenti negli ultimi mesi, respingendo i suggerimenti della destra secondo cui il tetto del debito potrebbe essere superato senza disastro fiscale.

READ  Friday March Madness: Purdue Falls contro la testa di serie numero 16 Fairleigh Dickinson

La Casa Bianca fa molto affidamento su questo tipo di repubblicani per argomentare contro il piano di McCarthy, secondo due persone che hanno familiarità con la strategia dell’amministrazione che hanno parlato a condizione di anonimato per descrivere le conversazioni interne.

“Non avrebbero mai dovuto intraprendere questa guerra; È una lotta terribile”, ha detto Holtz-Eakin del GOP, che ha anche incolpato la Casa Bianca per essersi rifiutata di negoziare con McCarthy. “Devi aumentare il limite di credito, quindi alla fine non hai valuta estera. È un male per il paese imbrogliare in questo modo”.

Le prossime settimane metteranno alla prova la capacità degli analisti conservatori moderati di spingere il loro partito a una risoluzione. Per ora, sostengono ampiamente la legislazione di McCarthy, che alza il tetto del debito in cambio di tagli alla spesa. Gli economisti sostengono l’approccio del disegno di legge alla riduzione del deficit tagliando migliaia di miliardi di dollari di spesa, comprese iniziative come la remissione del prestito studentesco. Riedl ha detto che sostiene di andare avanti per ora, a condizione che i legislatori siano disposti ad aumentare il tetto del debito senza tagli alla spesa.

“Penso che sia salutare approvare progetti di legge per la riduzione del deficit con il tetto del debito fintanto che i legislatori capiranno che alla fine il tetto del debito dovrà essere alzato indipendentemente dal fatto che le restrizioni vengano approvate o meno”, ha detto Rietl.

I critici di sinistra affermano che negoziare il tetto del debito è intrinsecamente irresponsabile.

“Qualsiasi legge che imponga condizioni al superamento del tetto del debito non lo alzerà. Ora non è il momento di lavorare su queste altre politiche”, ha affermato Claudia Sam, economista liberale che ha lavorato presso la Federal Reserve Bank. impantanati in discussioni su altre questioni”.

Tuttavia, è più probabile che i democratici si affidino a questi analisti con l’avvicinarsi della scadenza del tetto del debito e i repubblicani alla Camera sono divisi sulle tattiche.

Il 26 aprile il presidente Biden ha dichiarato di essere “lieto di incontrare” il presidente della Camera Kevin McCarthy (R-Calif.), ma ha affermato che l’innalzamento del tetto del debito “non è negoziabile”. (Video: Il Washington Post)

Biden ha promesso di porre il veto al disegno di legge approvato dalla Camera e le parti sono nettamente divise sui passi avanti. Vote, un ex capo del budget di Trump che ora guida il Center for Renewing America, un think tank pro-Trump, ha esortato i repubblicani a prendere una posizione massima nei negoziati.

READ  Chuck Todd lascia il panel politico della NBC "Meet the Press" e viene sostituito da Kristen Welker

“I tagli devono essere attuati o Joe Biden non avrà un centesimo sul suo limite di credito”, ha recentemente dichiarato Vote all’ex consigliere di Trump Stephen K. Bannon ha detto nel suo podcast.

Allo stesso modo, l’ex economista di Trump Kevin Hassett ha affermato che il debito federale pone una crisi così grave per il paese che vale la pena rischiare per ripagare il debito. L’amministrazione Trump ha aggiunto più di 5 trilioni di dollari al debito nazionale, in gran parte durante il mandato di Hassett come capo economista della Casa Bianca.

Cosa c’è nel disegno di legge della Camera GOP per alzare il tetto del debito e tagliare la spesa?

“La realtà è che se non cambiamo presto il corso della nostra politica fiscale, dovremo inevitabilmente affrontare un collasso della nostra valuta in stile Germania di Weimar”, ha affermato Hassett, un membro della Hoover Institution. Una versione per la revisione nazionale. “Tradizionalmente, i politici si sono preoccupati del rischio reputazionale inerente al mancato pagamento degli interessi da parte dell’America e al default sul proprio debito. Ma se stiamo già prendendo in prestito la Germania di Weimar e stiamo pianificando di condannarla, come indicano chiaramente i numeri, qual è il danno aggiuntivo da questo rischio?

A differenza di Hassett e Vought, gli analisti conservatori che mettono in guardia contro questo tipo di strategia non hanno funzionato per Trump e si sono trovati sempre più emarginati nella politica del GOP.

Rietl ha lasciato la Heritage Foundation, uno dei think tank più influenti sulla destra, quando da giovane analista ha affrontato una reazione interna per aver criticato il record di spesa di Bush.

Strain, che ha lavorato come assistente economista presso l’US Census Bureau e la Federal Reserve Bank di New York, è stato un critico vocale della guerra commerciale di Trump con la Cina e delle restrizioni all’immigrazione (anche nelle colonne del Washington Post).

Holtz-Eakin è stato uno dei principali consiglieri economici del senatore John McCain (R-Ariz.).

Il voto ha aiutato a impedire ai repubblicani di proporre tagli a Medicare e Social Security, una posizione assunta da Trump, e gli analisti conservatori tradizionali sostengono che la spesa per quei programmi grandi e popolari dovrebbe limitare il debito federale. Il voto ha invece abbracciato l’approccio di Trump di proteggere quei programmi, spingendo per massicci tagli che distruggerebbero la rete di sicurezza per gli americani a basso reddito.

A febbraio, durante un litigio su Twitter, Vote ha accusato Riedel di indicare la bandiera ucraina sul suo profilo Twitter e di “evocare e abbracciare l’egemonia culturale della sinistra”. Rietl ha risposto: “Spero che tu abbia più fortuna nel persuadere Joe Biden e Charles E. Schumer che nel persuadere il tuo capo alla Casa Bianca”.

READ  Il giudice federale afferma che la pattuglia di frontiera non può ignorare gli avvisi di rilascio per facilitare i backup

Reed vede il pericolo nell’approccio di Vodt.

“Tipi di voto russo – alcuni di loro, credo, hanno un certo fascino per essere rumorosi, puliti e aggressivi. Ti attira molta attenzione; non devi impegnarti in compromessi disordinati; raccoglie un sacco di soldi da donatori, e puoi lavorare di più senza assumerti troppe responsabilità per il disastro che potrebbe seguire “, ha detto Reidle. “Capisco da dove vengono, da un punto di vista personale e psicologico, per richiedere alcuni test di purezza per tutti e dire che si arrenderanno dall’altra parte – sì, dovrebbe essere una cosa facile da fare. Ma sto cercando di essere un po’ più responsabile.

Vote ha risposto in una dichiarazione: “Non sono affatto sorpreso che coloro che non sono riusciti a tagliare la spesa negli ultimi 20 anni siano sconvolti da una strategia diversa”.

Una divisione fondamentale tra queste fazioni è l’idea della “priorità del debito”, che consente al Dipartimento del Tesoro di continuare a pagare gli interessi sul debito anche se il tetto del debito non viene alzato. Alcuni conservatori affermano che il governo potrebbe utilizzare le entrate fiscali in entrata per pagare gli interessi agli obbligazionisti, evitare un default degli Stati Uniti e quindi interrompere la spesa per altri programmi federali, come accadrebbe durante uno sciopero del governo. Vote ha detto di recente su Fox Business: “Joe Biden, hai la possibilità di pagare capitale e interessi – non comprometteremo il sogno americano; non violeremo la libertà.

Riedl, Strain e Holtz-Eakin hanno tutti sostenuto che l’idea era poco pratica e pericolosa, e i funzionari del Tesoro hanno affermato di non poter garantire tutti i pagamenti degli interessi se il tetto del debito fosse stato violato. Rietl ha studiato l’idea come membro dello staff di Portman durante precedenti impasse sul tetto del debito e ha deciso che era impraticabile.

“Anche se tecnicamente non siamo stati inadempienti nei confronti dei nostri obbligazionisti, se non siamo in grado di aumentare il tetto del debito in modo tempestivo, è perché la nostra politica è così disfunzionale che non possiamo onorare i nostri obblighi di spesa come paese”, ha affermato Strain. . “Sarebbe un’accusa schiacciante su dove siamo come nazione, dove siamo come governo – e sarebbe un grosso, grosso problema non solo per l’economia americana, ma per noi come nazione”.

Ma Stephen Moore, un consigliere di politica economica conservatore di alti repubblicani, ha detto che la maggior parte dei legislatori repubblicani non era d’accordo.

“Penso che la maggior parte dei repubblicani ora si renda conto che dire: ‘Stiamo andando in default sul nostro debito’ è una falsa paura”, ha detto Moore. “Michael Strain non è un repubblicano conservatore, per dirla in questo modo. Ha torto su molte cose – non credo che abbia un grande seguito all’interno del GOP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *