Trump difende i suoi sforzi contro l’aborto

Trump ha anche affermato di aver mantenuto le sue promesse quando si tratta di Iowan e valori conservatori.

“Insieme abbiamo ottenuto di più per i nostri valori rispetto a qualsiasi altra amministrazione nella storia del nostro Paese, e non è nemmeno vicino”, ha detto, aggiungendo che “ha intrapreso un’azione storica per proteggere i nascituri”. Ha anche affermato il suo sostegno alla “libertà religiosa” ea Israele.

Giovedì, Trump è stato criticato dall’organizzazione Susan B. Anthony Pro-Life America per aver affermato che l’aborto era una “questione da decidere a livello statale” piuttosto che soggetta a un divieto nazionale. “L’insistenza del presidente Trump sul fatto che la Corte Suprema abbia restituito la questione dell’aborto esclusivamente agli Stati è una lettura completamente errata della decisione Dobbs e una posizione moralmente indifendibile per un autoproclamato candidato presidenziale”, ha affermato il presidente Marjorie Dannenfelser. In una dichiarazione.

Non è chiaro quando Trump abbia fatto i suoi commenti, ma non ha affrontato direttamente le critiche di Tannenfelser.

L’ex vicepresidente Mike Pence, che dovrebbe candidarsi alla presidenza nel 2024, si è incontrato di persona a Clive, Iowa. In osservazioni che si sono concentrate fortemente sulla propria fede e devozione, Pence ha elogiato Trump per le sue nomine alla Corte Suprema e ha spiegato la sua motivazione per sostenere gli aiuti statunitensi all’Ucraina.

Altri contendenti del 2024 che si sono rivolti alla giuria includevano l’ex governatore dell’Arkansas Asa Hutchinson, Sen. Questi includono Tim Scott (RS.C.) e l’uomo d’affari Vivek Ramasamy.

READ  'Se non ora, quando?': Il primo ministro australiano emozionato va avanti con il referendum indigeno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *