I record di calore sono stati battuti in tutto il mondo

Gli ultimi tre giorni potrebbero essere i più caldi nella storia moderna della Terra, hanno detto gli scienziati giovedì, poiché una sorprendente ondata di calore in tutto il mondo continua a battere i record di temperatura dal Nord America all’Antartide.

Il picco arriva mentre i meteorologi avvertono che la Terra potrebbe entrare in un periodo pluriennale di riscaldamento eccezionale guidato da due fattori principali: continue emissioni di gas che intrappolano il calore, causate principalmente dagli esseri umani che bruciano petrolio, gas e carbone; e il ritorno di El Niño, un modello meteorologico ciclico.

E nel Nord Atlantico l’oceano non è così caldo. Temperatura superficiale a maggio Era più caldo di 2,9 gradi Fahrenheit o 1,6 gradi Celsius Ha battuto i record precedenti con un margine insolitamente ampio rispetto alla norma di quest’anno.

Il forte aumento della temperatura ha messo a disagio anche gli scienziati che monitorano il cambiamento climatico.

“È difficile comprendere ciò che è stato osservato”, ha detto Brian McNoldy, ricercatore senior presso l’Università di Miami, “semplicemente non sembra reale”.

Martedì, la temperatura media globale è salita a 62,6 gradi Fahrenheit, o 17 gradi Celsius. È stato il giorno più caldo che la Terra abbia vissuto almeno dal 1940Secondo un’analisi del Copernicus Climate Change Service dell’Unione Europea, quando sono iniziate le registrazioni, è possibile prima.

Poiché era nella media, alcune parti del mondo sentivano molto forte quel calore extra. Ad esempio, negli Stati Uniti meridionali e nel Messico settentrionale, dove l’indice di calore ha raggiunto la tripla cifra, il cambiamento climatico ha reso l’attuale ondata di caldo di 5 gradi Fahrenheit più calda, secondo gli scienziati del Lawrence Berkeley National Laboratory. In California.

READ  Biden, la riunione di McCarthy si conclude senza un accordo sul tetto del debito

Il riscaldamento generale del pianeta è “all’interno della gamma di ciò che gli scienziati hanno previsto”, poiché gli esseri umani continuano a pompare grandi quantità di gas serra che intrappolano il calore nell’atmosfera, ha affermato Zke Hausfather, un Berkeley Earth e scienziato del clima pagato. Compagnia Striscia.

Nel complesso, la Terra si è riscaldata di circa 2 gradi Fahrenheit dal 19° secolo e continuerà a riscaldarsi fino a quando gli esseri umani non fermeranno tutte le emissioni di combustibili fossili e fermeranno la deforestazione.

Ma altri fattori sovrapposti al riscaldamento causato dall’uomo potrebbero aver contribuito ad accelerare drasticamente le temperature negli ultimi mesi. Ad esempio, un fenomeno ciclico nell’Oceano Pacifico noto come El Niño-Southern Oscillation provoca fluttuazioni di anno in anno trasferendo calore dentro e fuori dagli strati oceanici profondi. Le temperature superficiali globali sono più fresche durante gli anni di La Nina e più calde durante gli anni di El Niño.

“Un grande motivo per cui sono stati battuti così tanti record è che stiamo passando da una La Niña insolitamente lunga di tre anni, con temperature soppresse, a un forte El Niño”, ha detto il dottor Hausfather.

Ciò significa che sta arrivando più calore. L’attuale El Niño è appena iniziato e molti ricercatori non si aspettano che raggiunga il picco fino a dicembre o gennaio, mesi dopo i quali si vedrà un altro aumento delle temperature globali. Gli scienziati hanno detto che il prossimo anno sarà più caldo di quest’anno.

Altre dinamiche potrebbero essere all’opera. Il Nord Atlantico ha visto temperature molto più calde dall’inizio di marzo, prima che iniziassero le condizioni di El Niño. Un fattore potrebbe essere un sistema di alta pressione subtropicale chiamato Azzorre High, che ha indebolito i venti che soffiano sull’oceano e limitato la quantità di polvere che soffia dal Sahara, che normalmente aiuta a raffreddare l’oceano.

READ  Avvocato: L'ex aiutante politico del Maryland muore dopo una caccia all'uomo

Questi modelli meteorologici potrebbero cambiare nelle prossime settimane, ha affermato il dott. McNoldy dell’Università di Miami. “Ma anche allora, passeremo da temperature da record a temperature da record”, ha detto.

Altri ricercatori hanno raccomandato I recenti sforzi per rimuovere l’inquinamento da zolfo dalle navi di tutto il mondo potrebbero aumentare leggermente le temperature, poiché l’anidride solforosa riflette la luce solare e raffredda parzialmente il pianeta. Tuttavia, quell’impatto preciso è ancora dibattuto.

“Sembra esserci un’insolita convergenza di fattori di riscaldamento in questo momento”, ha detto il climatologo di Princeton Gabriel Vecchi. “Ma tutto questo sta accadendo in un mondo in cui abbiamo aumentato i gas serra negli ultimi 150 anni, e sta davvero lanciando i dadi e saremo spinti in un territorio record”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *