Boeing dice di non essere riuscita a trovare documenti sul tappo della porta che è volato via a mezz'aria: NPR

Un'area di presa della porta di un Boeing 737 Max 9 dell'Alaska Airlines con i pannelli rimossi attende l'ispezione presso le strutture dell'aereo all'aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma a SeaTac, nello stato di Washington, il 10 gennaio.

Lindsey Wasson/AP


Nascondi titolo

Cambia il titolo

Lindsey Wasson/AP

Un'area di presa della porta di un Boeing 737 Max 9 dell'Alaska Airlines con i pannelli rimossi attende l'ispezione presso le strutture dell'aereo all'aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma a SeaTac, nello stato di Washington, il 10 gennaio.

Lindsey Wasson/AP

Nel corso di un'indagine federale su ciò che ha causato l'esplosione di un tappo della porta su un Boeing 737 Max 9 a gennaio, un alto funzionario della Boeing ha affermato che la società non è riuscita a trovare documentazione sul tappo della porta e che era improbabile che tali documenti esistessero.

Ziad Ojakli, vicepresidente esecutivo delle operazioni governative della Boeing, ha detto al senatore di Washington. ha detto in una lettera a Maria Cantwell. Venerdì.

Secondo Ojagli, l'ipotesi di lavoro della Boeing era che “i documenti necessari per i nostri processi non venivano creati quando veniva aperta la porta”.

La lettera era in risposta all'udienza della commissione per il commercio del Senato di mercoledì, in cui Jennifer Homandy, presidente del National Transportation Safety Board, ha accusato Boeing di nascondere informazioni chiave sul tappo della porta.

Ojakli, che ha negato le accuse, ha affermato che la società si è impegnata a collaborare “pienamente e apertamente” dopo l'incidente.

READ  Il calo dei prezzi sta facendo crollare il valore delle esportazioni cinesi

In un rapporto preliminare pubblicato il mese scorso, l'NTSB ha affermato che all'inserto della porta in questione mancavano quattro chiavistelli, che aiutano a mantenere l'inserto della porta in posizione. Gli investigatori ritengono che i bulloni non siano stati reinstallati l'anno scorso quando l'aereo ha ricevuto alcuni lavori di riparazione presso una fabbrica Boeing nello stato di Washington.

Mercoledì, Homendi ha detto che l'NTSB non sapeva ancora chi fosse responsabile del mancato riattacco corretto del tappo della porta.

Ojagli ha risposto nella sua lettera che Boeing da allora ha inviato i nomi di ulteriori dipendenti come richiesto.

Boeing è sotto attento esame dal 5 gennaio, quando il tappo di una porta si è aperto a 16.000 piedi durante un volo dell'Alaska Airlines, lasciando un enorme buco. Nessuno è rimasto gravemente ferito.

Sia l'NTSB che la Federal Aviation Administration hanno avviato indagini sulla compagnia. Il Dipartimento di Giustizia ha recentemente avviato un’indagine penale sull’incidente. Il giornale di Wall Street segnalato sabato.

Boeing non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di NPR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *