Disney imposta il film di Star Wars, Marvel ritarda le date di uscita della serie Avatar – Varietà

La Disney sta scuotendo il suo calendario di uscita, aggiungendo un nuovo film “Star Wars” e un adattamento live-action di “Moana” al programma e ritardando di un anno i prossimi tre film “Avatar”. Di questo passo, nel 2031 uscirà un quinto viaggio su Pandora. Questo è tra otto anni, per chiunque voglia imparare la matematica.

Tra i punti salienti dell’adattamento: il live-action “Moana” in uscita il 27 giugno 2025; “Deadpool 3” è stato spostato dall’8 novembre 2024 al 3 maggio 2024; Il film senza titolo “Star Wars” debutta il 18 dicembre 2026; “Avatar 3” spostato al 19 dicembre 2025; “Avatar 4” fino al 21 dicembre 2029 e “Avatar 5” fino al 19 dicembre 2031. Sulla base di questa sequenza temporale, l’ultimo film “Avatar” esce 22 anni dopo il blockbuster originale del 2009.

Altre modifiche includono un’importante revisione Marvel. “Captain America: Brave New World” si sposta dal 3 maggio 2024 al 26 luglio 2024, con conseguente “Thunderbolts” al 20 dicembre 2024, “Blade” al 14 febbraio 2025 e “Fantastic Four” al 2 maggio 2025. “Avengers: The Kong Dynasty” è stato posticipato di un anno intero dal 2 maggio 2025 al 1 maggio 2026. Sostituisce “Avengers: Secret Wars”. Dal 1 maggio 2026 al 7 maggio 2027.

L’aggiunta di un film di “Star Wars” nel dicembre 2026 significa due film ambientati in una galassia molto, molto lontana quell’anno. Un film indipendente di “Star Wars” è stato posticipato dal 19 dicembre 2025 al 22 maggio 2026. Un altro film di “Star Wars” è fissato per il 17 dicembre 2027. La Disney non ha chiarito nessuna di queste rate.

READ  3 agenti di polizia di San Antonio accusati di omicidio dopo una sparatoria mortale

Altrove, il nuovo film “Alien”, prodotto da Ridley Scott e diretto da Fede Alvarez, uscirà il 16 agosto 2024.

I ritardi di produzione e lo sciopero WGA in corso sono parte del motivo alla base del cambiamento totale nel programma di rilascio. La Disney ha recentemente sospeso le riprese di “Blade” e “Thunderbolts”, provocando un effetto a catena nell’interconnesso Marvel Cinematic Universe.

Nel caso di “Avatar”, la pausa tra i sequel consentirà al dipartimento di post-produzione ed effetti visivi di espandere, sviluppare e perfezionare i vari ecosistemi nel vasto mondo di Pandora.

“Ogni film di ‘Avatar’ è un’impresa straordinaria ma epica che richiede tempo per raggiungere il livello di qualità a cui noi registi ci battiamo e che il pubblico si aspetta”, ha scritto su Twitter il produttore John Landau. “Il team è al lavoro e non vede l’ora di riportare i visitatori a Pandora nel dicembre 2025”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *