Donald Trump afferma di essere l’obiettivo di un’indagine penale di un avvocato speciale dopo le elezioni del 2020



Cnn

L’ex presidente Donald Trump ha detto in un post sui social media L’avvocato speciale Jack Smith È l’obiettivo di un’indagine penale sugli sforzi per sovvertire le elezioni del 2020 e potrebbe presto essere incriminato dal consigliere speciale.

“L’avvocato del DOJ di Joe Biden, Jack Smith, ha inviato una lettera dicendo che è l’obiettivo di un’indagine del grand jury del 6 gennaio (di nuovo, è una domenica sera!) Grand jury, il che significa sempre un arresto e un’accusa”, ha pubblicato Trump su Truth Social .

Gli avvocati di Trump, tra cui Todd Blanche, hanno ricevuto domenica una lettera di intenti dal team di Smith in cui si afferma che il loro cliente potrebbe essere accusato nelle indagini sugli sforzi per truccare le elezioni del 2020, hanno detto alla Galileus Web due fonti vicine alla questione.

Una lettera mirata dei pubblici ministeri federali a Trump chiarisce che i pubblici ministeri si stanno concentrando sulle azioni dell’ex presidente nell’indagine per truccare le elezioni del 2020, non solo su quelli intorno a lui che hanno cercato di impedire la sua perdita elettorale.

Il team legale di Trump non ha risposto formalmente a un mandato di comparizione per testimoniare davanti al gran giurì, ma si prevede che Trump rifiuterà di fornire la lettera. La lettera ha colto alla sprovvista la squadra di Trump, che non si aspettava di sporgere denuncia contro Smith o Trump questo mese.

Martedì mattina i consiglieri di Trump hanno chiamato avvocati e soci per cercare di scoprire chi, se qualcuno, ha ricevuto una lettera contro le indagini del consigliere speciale dopo le elezioni del 2020, hanno detto alla CNN diverse fonti che hanno familiarità con la sensibilizzazione. I consiglieri di Trump sperano di ottenere una migliore comprensione di ciò che potrebbe essere un potenziale procedimento penale contro l’ex presidente, hanno detto fonti.

Finora, il team di Trump non ha identificato nessun altro che abbia ricevuto la lettera di targeting, hanno detto le fonti.

Trump ha anche ricevuto una lettera mirata da Smith circa tre settimane prima di essere incriminato in un’indagine sulla cattiva gestione di documenti riservati.

Smith ha rifiutato di commentare martedì quando gli è stato chiesto dalla CNN sulla lettera mirata e se il suo ufficio si stesse preparando a incriminare l’ex presidente. La CNN ha visto Smith uscire da una paninoteca della metropolitana a Washington, DC.

READ  Tammy Murphy, moglie del governatore del New Jersey, ha abbandonato la corsa al Senato degli Stati Uniti

La Casa Bianca ha rifiutato di commentare. La CNN ha anche contattato la campagna per la rielezione di Biden per un commento.

Trump è già stato messo sotto accusa due volte quest’anno. Il procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Bragg L’ex presidente ha accusato 34 accuse di falsificazione di documenti aziendali a March e Smith Trump è stato accusato di 37 impeachment Il mese scorso, i documenti riservati sono stati indagati. Trump si è dichiarato non colpevole di entrambe le accuse.

I regolamenti giudiziari consentono ai pubblici ministeri di notificare agli indagati che sono stati presi di mira. Dichiarare spesso che una persona è un bersaglio è una forte indicazione che potrebbe seguire un atto d’accusa, ma alla fine il destinatario potrebbe non essere accusato.

Tali notifiche non sono necessarie, ma i pubblici ministeri hanno il diritto di sentirsi dire che sono stati presi di mira.

Sebbene Trump non abbia specificato specificamente il motivo per cui il gran giurì deve essere informato, le persone che ricevono una lettera di destinazione hanno generalmente l’opportunità di presentare prove davanti a un gran giurì o testimoniare se lo desiderano.

Nel caso dei documenti riservati, il 19 maggio Trump ha ricevuto una lettera mirata dall’Office of Special Counsel. I suoi avvocati hanno poi incontrato i funzionari giudiziari il 5 giugno. Tre giorni dopo, l’8 giugno, un gran giurì ha restituito un atto d’accusa contro Trump. Il suo coimputato e complice era Walt Nauta.

Lo stesso Trump sta dando questa notizia. L’ex presidente ha trascorso lunedì nel suo club di golf di Bedminster con alcuni stretti consiglieri e martedì si recherà in Iowa con un piccolo gruppo della sua squadra elettorale per un municipio con Sean Hannity di Fox News.

Martedì Trump ha contattato alcuni dei suoi principali alleati a Capitol Hill – il presidente della Camera Kevin McCarthy e la presidente della conferenza del GOP della Camera Elise Stefanik – per pianificare come inveire contro le indagini del consigliere speciale, hanno detto fonti che hanno familiarità con le conversazioni.

Trump e Stefanik hanno discusso del suo ruolo nella sottocommissione della Camera sull’armamento del governo federale e degli sforzi complessivi per raccogliere il sostegno del caucus GOP della Camera attorno all’ex presidente, secondo una fonte a conoscenza della chiamata.

READ  La donna australiana scomparsa sopravvive a 5 giorni di alcol e caramelle nella boscaglia: NPR

Gli alleati di Trump a Capitol Hill si sono affrettati ad attaccare il consigliere speciale sulla scia della lettera mirata. “Penso che il popolo americano sia stanco di questo”, ha detto McCarthy. “L’idea che vogliano giustizia uguale e che la stiano usando per perseguire persone che non sono d’accordo con loro politicamente è sbagliata”.

Trump si è difeso nei suoi post sui social media martedì mattina.

“In base alla Costituzione degli Stati Uniti, ho il diritto di protestare contro un’elezione che credo pienamente sia stata truccata e rubata, come hanno fatto i Democratici contro di me nel 2016 e come molti altri hanno fatto nel corso degli anni”, ha scritto Trump.

Smith sta indagando sugli sforzi per sovvertire le elezioni del 6 gennaio 2020, compreso un attacco al Campidoglio degli Stati Uniti, mettendo in campo elettori fraudolenti negli stati persi da Trump e cercando di sovvertire una campagna di pressione contro il suo allora vicepresidente, Mike Pence. Le elezioni del 6 gennaio sono state quando il Congresso ha certificato la vittoria del Collegio elettorale di Joe Biden.

Il consigliere speciale ha esaminato la sconfitta di Trump nelle elezioni del 2020 e la pressione sul Dipartimento di Giustizia per gli sforzi per sovvertire le elezioni e gli sforzi di raccolta fondi post-elettorali.

Inoltre, gli avvocati si sono concentrati su una caotica riunione dello Studio Ovale del dicembre 2020 negli ultimi giorni dell’amministrazione Trump, in cui i consiglieri di Trump hanno discusso del sequestro delle macchine per il voto, nominando un consulente speciale per indagare sulla frode degli elettori e utilizzando la legge marziale come parte dello sforzo. Annulla le elezioni.

Il gran giurì continua ad ascoltare i testimoni e uno stretto consigliere di Trump dovrebbe comparire giovedì all’udienza del consiglio speciale dopo le elezioni del 2020, hanno detto alla CNN due fonti che hanno familiarità con la questione.

Will Russell, che ha testimoniato davanti a un gran giurì almeno due volte prima, è stato assistente speciale del presidente e direttore dell’anticipo e dei viaggi alla Casa Bianca di Trump. Anche dopo che Trump ha lasciato l’incarico, ha continuato a servire.

L’avvocato di Russell ha rifiutato di commentare.

Decine di testimoni Le elezioni del 2020 hanno parlato con i pubblici ministeri e testimoniato davanti a un gran giurì, incluso un lungo elenco di aiutanti chiave di Trump e Pence alla Casa Bianca.

READ  Le accuse contro madre e figlio sono cadute per la sparatoria a West Pullman

Diversi avvocati di Trump hanno anche parlato con gli investigatori federali. Il mese scorso, l’ex avvocato di Trump, Rudy Giuliani, ha incontrato gli investigatori per due giorni per un colloquio volontario che ha coperto una serie di argomenti. Turbolento dicembre 2020 L’incontro a cui ha partecipato era prima della CNN segnalato.

L’avvocato di Giuliani, Robert Costello, ha detto alla CNN che Giuliani non ha ricevuto la lettera di destinazione.

Negli ultimi mesi, i pubblici ministeri federali che lavorano per il consiglio speciale hanno intervistato funzionari di sette stati del campo di battaglia presi di mira da Trump e dai suoi alleati mentre cercavano di cambiare i risultati delle elezioni del 2020, ha appreso la CNN.

La squadra di Smith ha incontrato almeno un funzionario dell’ufficio del Segretario di Stato del Nevada negli ultimi mesi nell’ambito di un’indagine penale in corso, secondo una fonte a conoscenza della questione.

I pubblici ministeri hanno anche intervistato due funzionari elettorali del Wisconsin negli ultimi mesi: l’amministratore della commissione elettorale del Wisconsin Meagan Wolff e il direttore esecutivo della commissione elettorale di Milwaukee Claire Woodall-Vogue.

La squadra di Smith ha contattato l’ex governatore dell’Arizona Doug Ducey, che Trump ha spinto a cancellare le elezioni del 2020.

Un portavoce di Ducey ha confermato l’uscita di Smith dalla squadra, che non era stata annunciata in precedenza. “Sì, è stato contattato. È reattivo e farà la cosa giusta, proprio come ha fatto dopo le elezioni”, ha detto alla Galileus Web il portavoce di Ducey Daniel Scarpinado.

Ci sono altri funzionari dell’Arizona Hanno anche rilasciato un’intervista e citato in giudizio Dal comitato consultivo speciale.

Trump ha perso l’Arizona contro Biden nel 2020 per meno di 11.000 voti. Trump ha attaccato pubblicamente Ducey, ex alleato, per la certificazione dei risultati da parte del governo. Mentre il Duce stava certificando i risultati delle elezioni nel novembre 2020, Trump sembrava chiamare il governatore: la suoneria “Hail to the Chief” risuonò sul telefono del Duce. Ducey non ha risposto a quella chiamata, ma in seguito ha detto di aver parlato con Trump, anche se non ha approfondito i dettagli della conversazione.

Un gran giurì che indaga sull’interferenza elettorale del 2020 si riunisce martedì presso il tribunale federale di Washington.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori rapporti e miglioramenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *