L'Iran lancia centinaia di missili e droni nel primo attacco diretto contro Israele | Messaggi di conflitto

Con l’aiuto di Stati Uniti, Regno Unito e altre forze, Israele afferma di aver intercettato la maggior parte dei 300 droni e missili lanciati dall’Iran.

L’Iran ha lanciato centinaia di droni e missili contro Israele in un attacco senza precedenti in risposta all’attacco israeliano all’ambasciata iraniana in Siria due settimane fa.

La devastante guerra di Israele nella Striscia di Gaza, che ha ucciso più di 33.000 palestinesi e spinto il territorio assediato sull’orlo della carestia, si è intensificata da un giorno all’altro in più di sei mesi. La guerra ha alimentato le tensioni nella regione, estendendosi ai fronti del Libano e della Siria e provocando bombardamenti a lungo raggio contro obiettivi israeliani anche da Yemen e Iraq.

L'esercito israeliano ha detto domenica che la salva iraniana consisteva in più di 300 “droni killer, missili balistici e missili da crociera”, ma che il 99% è stato intercettato con l'aiuto di forze provenienti da Francia, Regno Unito e Stati Uniti.

Le sirene dei raid aerei sono state attivate nelle città di tutto Israele, inclusa Tel Aviv, che secondo i militari proveniva dall'Iran, così come dall'Iraq e dallo Yemen.

I medici hanno detto che una ragazza nel sud di Israele è stata ferita dalle schegge di un drone intercettato, mentre i militari hanno detto: “È stato identificato un piccolo numero di colpi. [an Israeli military] sito nel sud di Israele, dove ci sono stati pochi danni alle infrastrutture.

Il Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana (IRGC) ha dichiarato il 1° aprile di aver lanciato droni e missili nell'ambito dell'operazione True Promise come parte della punizione per “il crimine dell'organizzazione sionista di aver preso di mira l'ambasciata iraniana in Siria”.

READ  Il virus del Nilo occidentale è stato scoperto nella valle di Susquehanna

Il raid a Damasco ha ucciso 12 membri della forza Quds d'élite dell'IRGC, tra cui due generali anziani.

Un'ambulanza è parcheggiata fuori dall'ambasciata iraniana nella capitale siriana Damasco nel mezzo di un sospetto attacco israeliano all'ambasciata iraniana, adiacente all'edificio principale dell'ambasciata iraniana nella capitale siriana, Damasco.
Un'ambulanza è parcheggiata fuori dall'ambasciata iraniana a Damasco dopo un attacco israeliano il 1 aprile 2024. [File: Firas Makdesi/Reuters]

Israele non ha né confermato né negato la responsabilità dell'attacco all'ambasciata.

Oltre ai missili e agli attacchi dei droni, la missione dell’Iran presso le Nazioni Unite ha affermato che la questione è ormai “finita” e ha avvertito Israele di una risposta “significativamente dura” “se il regime israeliano commette un altro errore”.

Ha inoltre avvertito gli Stati Uniti di restare fuori dal conflitto.

Paura di un’espansione più ampia

Prima dell’attacco iraniano, Iraq, Giordania e Libano hanno annunciato una chiusura temporanea del loro spazio aereo, mentre la Siria ha anche messo in allerta i suoi sistemi di difesa terra-aria Pansir di fabbricazione russa a Damasco e attorno alle basi chiave, ha riferito l’agenzia di stampa Reuters.

Sabato scorso, le forze armate iraniane hanno sequestrato una nave portacontainer diretta in Israele vicino allo Stretto di Hormuz.

I paesi occidentali, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Messico, Paesi Bassi e Norvegia, hanno condannato gli attacchi missilistici e droni dell’Iran. L’Egitto e l’Arabia Saudita hanno chiesto moderazione, mentre l’ONU. Il Consiglio di Sicurezza ha programmato una riunione d'emergenza per discutere la questione su richiesta di Israele.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha interrotto un fine settimana nella sua casa di Delaware Beach per incontrare sabato pomeriggio la sua squadra di sicurezza nazionale alla Casa Bianca. Sabato scorso ha parlato con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, riaffermando l'”impegno ferreo” di Washington nella difesa dei suoi alleati.

“Israele ha dimostrato una notevole capacità di contrastare e sconfiggere attacchi senza precedenti, inviando un chiaro messaggio ai suoi avversari che la sicurezza di Israele non può essere effettivamente minacciata”, ha detto Biden a Netanyahu.

READ  La NASA ha confermato che un oggetto della Stazione Spaziale Internazionale si è schiantato contro una casa a Naples, in Florida

Netanyahu, in un breve post su X, ha affermato che Israele otterrà la vittoria.

“Intercettiamo, respingiamo, insieme vinciamo”, ha aggiunto.

Nel frattempo, il capo della Difesa Lloyd Austin ha chiarito alla sua controparte israeliana di “discutere le minacce regionali urgenti… e Israele può contare sul pieno sostegno degli Stati Uniti per difendere Israele dagli attacchi dell'Iran e dei suoi delegati regionali”, ha affermato il Pentagono.

ONU Il segretario generale Antonio Guterres ha condannato l'attacco iraniano, dicendosi “profondamente preoccupato per il pericolo reale di un'escalation catastrofica su scala regionale”.

Oltre alla lettera di Israele, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha ricevuto una lettera dall'Iran, che regola il suo diritto all'autodifesa offensiva, ha detto il vice ambasciatore russo alle Nazioni Unite Dmitry Polyansky sull'app dei social media Telegram. ha insistito per rientrare nel quadro della Carta.

“Quest'ultimo avverte che se Israele risponde, l'Iran risponderà con maggiore forza e decisione”, ha detto Poliansky.

Il ministero degli Esteri cinese ha invitato tutte le parti a “mantenere calma e moderazione”, descrivendo la situazione come “l'ultima conseguenza del conflitto di Gaza”. Ha affermato di essere profondamente preoccupato per l'escalation e che la guerra di Israele contro Gaza “deve finire adesso”.

Gli analisti hanno descritto l'attacco dell'Iran contro Israele come attentamente calibrato per prevenire un'ulteriore escalation.

“Ciò che gli iraniani stanno cercando di fare è non tornare indietro per impedire un attacco misurato e calcolato e per essere visti come deboli di fronte ai loro stessi delegati”, ha detto Hassan Barari, professore di relazioni internazionali all'università. Qatar.

Tuttavia, ha espresso preoccupazione per il fatto che l'attacco potrebbe peggiorare la situazione a Gaza.

READ  Le migliori scommesse per le scelte NBA, Lakers-Warriors e Heat-Knicks: i campioni in difesa rimangono in vita; Over Hits a MSG

“So che alcuni politici di destra nel governo vedranno questa come un'opportunità, perché l'attenzione del mondo è su Iran-Israele, e poi potranno fare qualcosa di terribile a Gaza”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *