Uomo muore di peste nel New Mexico: funzionari sanitari

La prima vittima umana nel New Mexico dal 2020 è legata alla peste, dicono i funzionari sanitari.

Il Dipartimento della Salute del New Mexico ha detto che l'uomo, che viveva nella contea di Lincoln, situata nella parte sud-orientale dello stato, era stato ricoverato in ospedale prima della sua morte. comunicato stampa La settimana scorsa.

Non erano disponibili altre informazioni su di lui, inclusi nome, età o razza/etnia.

La peste è curabile con gli antibiotici comunemente disponibili e se un paziente cerca aiuto medico tempestivamente, le possibilità di un recupero completo sono alte. Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie.

NMDOH ha affermato che il personale contatterà i residenti della zona e condurrà una valutazione ambientale nella comunità per determinare il rischio.

Secondo il dipartimento della sanità, l’ultimo caso di peste umana nello stato si è verificato nel 2021 in un residente della contea di Torrance. Nel 2020, si sono verificati quattro casi umani, di cui uno nella contea di Santa Fe, due nella contea di Torrance e un caso mortale nella contea di Rio Arriba.

Un diagramma computerizzato dei batteri della peste è mostrato qui in una foto d'archivio non datata.

Foto d'archivio/Immagini Getty

Sebbene la peste sia spesso associata all’uccisione di milioni di europei nel Medioevo, non era una malattia sterminata, ha detto alla ABC News la veterinaria statale della sanità pubblica, la dottoressa Erin Phipps.

“È lo stesso batterio che ha causato la peste nera che ha spazzato via gli europei, e in realtà è ancora lì. Si sta diffondendo ancora oggi”, ha detto.

READ  Una tempesta di neve nel New England ha causato interruzioni di corrente in tutta la regione

La peste è una malattia causata dal batterio Yersinia pestis. Si verifica naturalmente negli Stati Uniti occidentali, in particolare nelle aree rurali e semi-rurali dell'Arizona, del Colorado, del Nuovo Messico e dello Utah, secondo Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Colpisce comunemente i roditori selvatici tra cui topi di legno, scoiattoli delle rocce, scoiattoli di terra, ratti, cani della prateria e scoiattoli. Gli esseri umani possono contrarre la malattia attraverso il morso di un roditore portatore del batterio o attraverso il contatto diretto con un animale infetto dalla peste, compresi gli animali domestici.

Phipps ha affermato che esistono tre tipi di peste: la peste bubbonica, che è associata a linfonodi ingrossati chiamati bubboni; peste setticemica, che si verifica quando i batteri entrano nel flusso sanguigno; e peste polmonare, quando l'infezione entra nei polmoni.

Altri sintomi di solito includono mal di testa, febbre, brividi e debolezza.

“La peste bubbonica consiste in linfonodi ingrossati, altrimenti sono presenti sintomi [of plague] Come molte altre malattie”, ha detto Phipps. “Queste sono alcune delle sfide. Poiché è raro, non è sempre sul radar delle persone.”

Ecco perché è così importante ottenere una diagnosi da un medico esperto e ricevere un trattamento, ha affermato.

Prima degli antibiotici, secondo Phipps, due terzi delle persone infettate dalla peste morivano a causa della malattia. Attualmente, circa il 10% delle persone muore di peste, ha detto.

Per ridurre il rischio di peste, l’NMDOH raccomanda di pulire le aree in cui vivono i roditori vicino alla casa, impedendo agli animali domestici di vagare e cacciare, di evitare che il cibo per animali attiri i roditori e di tenere il fieno e il legno lontano dalla casa il più possibile.

Foto: un diagramma computerizzato dei batteri della peste è visto qui in una foto d'archivio non datata.

Un diagramma computerizzato dei batteri della peste è mostrato qui in una foto d'archivio non datata.

Foto d'archivio/Immagini Getty

Inoltre, fai controllare immediatamente un animale malato da un veterinario e parla con il tuo medico se hai segni di malattia inspiegabili.

READ  La Virgin Orbit di Richard Branson dichiara bancarotta e cerca un acquirente

“La gente non se ne rende conto [plague] Questa non è una malattia del passato”, ha detto Phipps. “Ogni anno riceviamo casi negli Stati Uniti occidentali. Crediamo che aumentando la consapevolezza possiamo incoraggiare la diagnosi precoce e la compliance.”

Ha aggiunto: “Non è qualcosa di cui preoccuparsi troppo, ma assicurarsi che sia sul radar, aiuterà… le persone ad agire se vivono in aree selvagge o vicino a roditori selvatici, soprattutto con animali domestici al chiuso e all'aperto.”

La notizia della morte dell'uomo del New Mexico arriva un mese dopo che un residente dell'Oregon aveva contratto la peste, forse a causa del suo gatto. Autorità sanitarie Nello stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *