La stagione 2016/2017 è ormai alle spalle e per molti il clima è ancora vacanziero, ma al Cmb non si è mai smesso di lavorare. Incontri, avvicendamenti, sempre con l’obiettivo di dare continuità al buon lavoro svolto e migliorare la formazione degli atleti per andare a costruire l’assetto delle squadre che parteciperanno al prossimo campionato, nel tentativo di raccogliere buoni risultati e soddisfazioni, quante, se non di più, di quelle raccolte lo scorso anno.
Il Cmb è impegnato a far crescere e maturare gli atleti del proprio vivaio e i propri uomini, ne è prova la prima squadra che milita in C Gold, dove nel suo roster ci sono solo tre senior e nove giovanissimi ragazzi compresi tra il 1997 e ii 2000. Che la direzione presa dal Cmb sia questa, lo sottolinea anche l’ingaggio di Manrico Vaiani, coach di molta esperienza e talento, a cui vengono affidate due squadre di ragazzini, una Under 13 e una Under 14 elite e che sicuramente sarà anche motivo di crescita e confronto per i coach che seguiranno gli altri “piccoli” come l’esperto e bravo Fabrizio Cappellini insieme a Luca Merciadri e Damiano Sodini. Per le squadre comprese tra l’Under 15 e la 16 elite, le fila saranno tirate da Massimo Chiarello, aiutato da Matteo Franchi, per la parte “alta” delle giovanili invece, il punto di riferimento sarà Giuseppe Piazza, alla guida della prima squadra e della Under 18 eccellenza, supportato da Alessandro Ricci e Francesco Pizzolanti che si occuperanno della Under 20 e Under 18 regionali.
Nel lavoro che i vari coach svolgeranno, si inserirà un gruppetto di giovani, anche loro provenienti tutti quanti dal vivaio Cmb, atleti che tutt’ora giocano, chi in serie D e chi in prima divisione, che però hanno partecipato ai corsi per allenatori, conseguendone la qualifica e che fungeranno da assistenti.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Basket giovanile
253 views

Lascia un commento