Anno nuovo avversario vecchio. Il 2018 per Il Bisonte Firenze si apre come si era chiuso il 2017, ovvero con un match contro l’Imoco Conegliano: per la terza volta in meno di tre settimane la squadra di Marco Bracci e quella di Daniele Santarelli si trovano una contro l’altra, ma in questa occasione in palio ci sono i tre punti, visto che domani alle 17, al Mandela Forum, la sfida vale come tredicesima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A1. Le bisontine ormai conoscono quasi a memoria le pantere, e sono consapevoli di essere una delle poche formazioni ad averle realmente spaventate negli ultimi tempi: all’andata, in campionato, finì con un ko per 3-1, ma Tirozzi e compagne si costruirono anche due palle per lo 0-2, mentre nell’ultimo match di Coppa Italia Firenze è andata a due punti da ribaltare lo 0-3 dell’andata, riuscendo poi a diventare una delle tre squadre capaci di battere Conegliano in questa stagione. Il Bisonte dovrà proprio ripartire da quella grande prestazione per provare a mettere in difficoltà anche in campionato la capolista, che finora nella regular season ha perso una sola volta: il 2-3 del Palaverde ha regalato ulteriori certezze alla squadra di Marco Bracci, ma ha purtroppo anche causato l’indisponibilità di Hannah Tapp.
Sono tre le ex della sfida: nell’Imoco c’è Laura Melandri, che nella scorsa stagione ha giocato a Firenze alla corte di Marco Bracci, mentre ne Il Bisonte ci sono Valentina Tirozzi, che ha militato fra le Pantere nel 2013/14, e Marta Bechis, che a Conegliano è stata nel 2013/14 e poi la prima parte del 2015/16, prima di trasferirsi a Firenze. I precedenti invece sono dodici, con tre vittorie per Il Bisonte (di cui due al Mandela Forum e una nell’ultimo confronto di Coppa Italia al PalaVerde) e nove per l’Imoco.
“Incontriamo ancora Conegliano – dice coach Bracci – ma stavolta la partita vale punti importanti per il campionato. Ripeto ancora una volta che l’Imoco è una squadra molto forte, e lo ha dimostrato anche nel ritorno di Coppa Italia: noi in quella partita abbiamo giocato benissimo, ma loro nonostante questo sono riuscite per soli due punti a evitare il golden set e questo vuol dire che hanno moltissime risorse. Noi domani dobbiamo pensare di giocare con la stessa intensità e con la stessa voglia di vincere che abbiamo messo nel ritorno di Coppa, poi come sempre sarà il campo a dire la sua”.
L’Imoco Conegliano di Daniele Santarelli, in virtù della regola delle straniere e degli infortuni di Megan Easy e Raphaela Folie, potrebbe schierarsi in diversi modi. Prendendo come esempio il doppio confronto di Coppa Italia, all’andata il 6+1 titolare ha visto la polacca Joanna Wolosz (classe 1990) in regia, Anna Nicoletti (1996) come opposto, l’azzurra Anna Danesi (1996) e l’olandese Robin De Kruijf (1991) al centro, la messicana Samantha Bricio (1994) e la statunitense Kimberly Hill (1989) in banda e Monica De Gennaro (1987) come libero, mentre nel ritorno Santarelli è partito con la croata Samanta Fabris (1992) come opposto al posto di Nicoletti e Laura Melandri (1995) al centro in luogo di De Kruijf.

 

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: A1 femminile
188 views

Lascia un commento