Crolla il ponte di Baltimora: si ritiene che 6 persone siano morte dopo che una nave si è schiantata contro il ponte

Titolo del video,

Guardia costiera americana: 6 persone scomparse presumibilmente morte

Sei persone risultano disperse e presumibilmente morte dopo che una nave portacontainer si è scontrata con il Francis Scott Key Bridge a Baltimora, negli Stati Uniti.

La Guardia Costiera ha temporaneamente sospeso le operazioni di ricerca e ha avviato le operazioni di salvataggio.

Il ponte lungo 2,6 km (1,6 mi) fu distrutto quando una nave si schiantò contro un supporto.

Le autorità affermano che la nave ha avuto un “problema elettrico” e che una chiamata di soccorso è stata effettuata pochi minuti prima dello schianto.

Barche ed elicotteri sono stati coinvolti in un massiccio sforzo di ricerca e salvataggio per trovare le sei persone scomparse. Altri due sono stati estratti dall'acqua, uno in condizioni critiche.

Il contrammiraglio della guardia costiera americana Shannon Gilreath ha detto più tardi in serata che si presumeva che le persone scomparse fossero morte in base alla temperatura dell'acqua in cui erano cadute e al periodo di tempo in cui erano state sott'acqua.

I funzionari dicono che facevano parte di una squadra di costruzione che riparava le buche quando il ponte crollò.

L'attenzione si è ora rivolta a indagare su cosa è andato storto quando una squadra di esperti di sicurezza dei trasporti è salita a bordo della nave colpita nella speranza di recuperare il suo registratore di dati.

Titolo del video,

Guarda: il ponte crolla mentre la nave si scontra

La nave portacontainer Dally, battente bandiera di Singapore, ha colpito una colonna di sostegno del ponte vecchio di 47 anni alle 01:30 (05:30 GMT), provocandone il crollo.

È partito dal terminal di Port Breeze intorno alle 00:45 per Colombo, la capitale dello Sri Lanka.

Un'agenzia del governo federale statunitense ha affermato che la nave “ha perso la propulsione” mentre lasciava il porto.

Secondo un rapporto non classificato della Cybersecurity and Infrastructure Security Agency sull'incidente, l'equipaggio ha avvertito i funzionari dei trasporti del Maryland di una potenziale collisione.

Il governatore del Maryland Wes Moore ha detto di poter confermare che “le autorità sono state informate di un problema elettrico” e ha detto che la nave ha perso potenza prima di rompere una delle colonne che sostengono il ponte.

Diversi veicoli, tra cui un “rimorchio di grandi dimensioni”, sono stati sommersi nell'acqua sottostante, hanno detto i funzionari.

Nei soccorsi sono coinvolti i vigili del fuoco di Baltimora, la guardia costiera americana e altre agenzie dello stato del Maryland.

Il capo dei vigili del fuoco di Baltimora, James Wallace, ha confermato che due persone sono state salvate e una di loro è stata “portata in un centro traumatologico locale… in condizioni critiche”.

Wallace ha affermato che la marea rappresenta una sfida per le operazioni di salvataggio. Un'altra grande preoccupazione per le squadre di soccorso sono le condizioni di gelo vicino al ponte con temperature dell'aria di circa 3°C (37,4°F).

Il sindaco di Baltimora Brandon Scott ha descritto l'incidente come una “tragedia indicibile”, affermando che “ci sono persone, vite, anime… nell'acqua, e l'unica cosa che dobbiamo fare è uscire, questo è tutto ciò che dobbiamo fare”. bisogno di parlare.”

Il ministro dei trasporti del Maryland Paul Wiedefeld ha detto che gli ingegneri sono sul posto per determinare l'impatto strutturale del crollo.

didascalia dell'immagine,

Vista dal drone del luogo dell'incidente

La compagnia di navigazione Synergy Marine Group ha detto alla BBC che c'erano 22 persone a bordo, tra cui un equipaggio tutto indiano e due abitanti di Baltimora che prestavano servizio come piloti portuali, e che non ci sono stati feriti.

I piloti sono persone con conoscenze locali che salgono a bordo delle navi e aiutano a manovrarle dentro e fuori dal porto.

L'agenzia ha affermato in un comunicato che la causa esatta dell'incidente deve ancora essere determinata e che sta “pienamente collaborando” con le agenzie federali.

La compagnia di navigazione Maersk ha affermato di aver noleggiato la nave e di trasportare il carico dei suoi clienti.

“Siamo inorriditi da ciò che è accaduto a Baltimora e i nostri pensieri sono con tutte le persone colpite”, si legge in una nota. A bordo non c'erano membri del personale né dell'equipaggio della Maersk.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto che presto visiterà Baltimora e che le operazioni di ricerca e salvataggio dovrebbero essere una priorità.

“Ho ordinato alla mia squadra di spostare cielo e terra per riaprire il porto e ricostruire il ponte non appena umanamente possibile”, ha detto.

Ha detto che il crollo è stato un incidente e che “il governo federale pagherà l'intero costo di quel ponte” – un costo, ha detto, che dovrà essere approvato dai membri del Congresso.

READ  Il rappresentante Jorge Santos è stato incriminato in un'indagine federale del Dipartimento di Giustizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *