Iowa vs. South Carolina è un classico delle Final Four con innumerevoli vantaggi per il gioco

DALLAS – Questo è lo sport, quindi i numeri contano.

Possono essere celebrati dai vincitori e aiutare a raccontare la storia. Possono dare la caccia alla parte perdente, ma forniscono comunque un contesto. NO. Il n. 2 dell’Iowa ha anche un n. L’incontro delle Final Four di venerdì sera tra la testa di serie numero 1 della Carolina del Sud è stato significativo. Come il 77-73, che ha scioccato molti in quanto ha favorito l’Iowa. 41 – Numero di punti segnati da Caitlin Clark. O 49 – il numero di rimbalzi che i Gamecocks hanno preso, anche con due falli nel primo tempo dalla panchina dell’All-America dopo Alia Boston. O 20 – il numero di falli fischiati nella Carolina del Sud, a seconda di chi chiedi – e alcuni di loro (voluti o meno) sono fischi. O 19.288: il pubblico tutto esaurito all’American Airlines Arena per le ultime quattro partite.

Ma il numero che i professionisti degli studi cinematografici non riescono a definire o estrarre dalla colonna sonora avrà importanza nel corso degli anni. Se le cifre sugli spettatori televisivi vengono rilasciate, supereranno i record. Sebbene non sia chiaro esattamente quante televisioni si siano sintonizzate venerdì sera, è sicuro affermare che la Final Four Iowa-South Carolina sarà la partita di basket femminile più seguita di tutti i tempi.

È stato un buon gioco per via della preparazione e dell’entusiasmo, ma è stato un grande gioco perché è stato davvero all’altezza dell’entusiasmo dato che il campo di quattro squadre di basket del college femminile si è ridotto a due a Dallas.

È Caitlin Clark contro Aaliyah Boston, ex giocatore nazionale dell’anno contro l’attuale giocatore nazionale dell’anno. Ma l’attesa per questo gioco era ancora più alta. Un attacco che ha segnato una generazione contro la più grande difesa della squadra nella storia del basket universitario femminile, una difesa così buona che l’allenatore della Carolina del Sud Don Staley ha scatenato cinque diverse giocate su Clark nel tentativo di rallentare un giocatore inarrestabile. Il gioco è stato consegnato.

READ  La Corte Suprema limita l'autorità dell'EPA per affrontare l'inquinamento idrico

“Penso che stasera abbia mostrato quanto può essere divertente il basket femminile”, ha detto Clark. “Due grandi squadre che ci sono riuscite. Sono sicuro che molte persone vogliono che siano sette serie. Sarà molto divertente”.

Vai più a fondo

Perché nessuno può fermare la star dell’Iowa Kaitlin Clark, nemmeno la difesa d’élite della Carolina del Sud

Sia l’Iowa che la Carolina del Sud hanno avuto i loro centri di partenza insieme nelle ultime tre stagioni, creando una serie quasi impossibile e rendendo questi matchup gare di scacchi molto buone e serrate. Non ci saranno sorprese o cambiamenti che entrambe le squadre non abbiano visto, considerato o cercato. Monica Sinano non diventerà improvvisamente una prolifica dribblatrice e Boston non uscirà dalla linea dei 3 punti per iniziare i tiri.

Naturalmente, per Staley, ci saranno altri numeri che risaltano. Tre palle perse in ritardo di Gamecox avrebbero potuto permettere alla partita di andare diversamente se non fossero avvenute. Tre palle perse, se fossero state due, uno o zero, avrebbero potuto fare la differenza tra il South Carolina che ha invertito la tendenza e si è scavato un buco da cui non sarebbe riuscito a uscire. Ciò significa che Staley non risponderà ancora alle domande sulla prossima stagione, poiché questa stagione ne ha ancora alcune. Ciò significa che sta ancora pensando di inseguire la perfetta stagione 38-0 invece di finire 36-1.

Ma per i fan del gioco, è stata una dimostrazione di grandi giocatori di basket che si sono esibiti ai massimi livelli per due allenatori della Hall of Fame. Ha messo su uno spettacolo infernale per le 19.288 persone nell’arena e per i milioni a casa.

READ  Trump viene ascoltato su nastro mentre discute di documenti "top secret, top secret".

“Spero che abbiano visto alcune prestazioni individuali che li riporteranno indietro. Spero che abbiano visto la grinta di una squadra imbattuta e spero che vogliano saperne di più non solo su di noi, ma anche sulla LSU e su ciò che Kim Mulkey ha fatto in questa stagione e sul suo arrivo la partita del campionato nazionale. . . . Virginia Tech e Kenny Brooks e lui per la prima volta nelle Final Four. E poi l’intero torneo “, ha detto Staley. “Spero che chiedano perché non abbiamo tutti i semi n. 1. Scopriranno che abbiamo avuto alcuni giochi incredibili e fantastici, e non è tutto il seme numero 1 qui.

Domenica, per la terza volta nella storia, non c’erano teste di serie numero 1 ai Campionati Nazionali Femminili. Non presenta la squadra indispensabile (South Carolina) o la squadra sempre presente (UConn). Non ha l’allenatore più vincente del gioco (Tara Vanderveer di Stanford) o altri poteri perenni.

Domenica invece una delle ultime due squadre in classifica vincerà il suo primo titolo nazionale.

Iowa e LSU brillano in modi diversi. Gli Hawkeyes hanno The Caitlin Clark Show, ma i Tigers sì IL spettacolo Tagliala come vuoi, va comunque bene per il basket femminile. Quando quasi 20.000 persone riempiranno i posti per guardare Angel Reese e Clark della LSU nella partita per il titolo di domenica, e altri milioni si sintonizzeranno per vedere cosa potrebbe indossare Kim Mulkey, saranno conteggiati come presenti per 40 minuti di basket.

Man mano che ogni squadra torna a un record di 0-0, le statistiche di questa stagione cadranno nel dimenticatoio. Le valutazioni per l’incontro Iowa-South Carolina di venerdì illustrano la rapida crescita e la crescente domanda di basket femminile a livello nazionale. Ma questo gioco sarà ricordato per avere innumerevoli vantaggi per il gioco.

READ  Rishi Sunak giura di smettere di cercare asilo dalle piccole imbarcazioni

(Foto in alto: Tom Pennington/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *