Perché le azioni potrebbero ancora salire anche se le speranze di taglio dei tassi svaniscono

Gli investitori sono in difficoltà quando la Federal Reserve inizierà a tagliare i tassi di interesse, ma molti strateghi di Wall Street credono che ciò non accadrà. Modificare il pagamento delle azioni nel 2024.

Dopo che un importante rapporto sull’inflazione del mese scorso ha mostrato mercoledì un aumento inaspettato dei prezzi al consumo, gli investitori stanno ora scontando due tagli dei tassi di interesse nel 2024, in calo rispetto al picco di sette di inizio gennaio.

Nonostante la ritirata del mercato in reazione agli ultimi dati sull’inflazione di mercoledì, quest’anno i titoli azionari sono stati ampiamente resilienti ai movimenti delle aspettative sui tassi di interesse, con l’S&P in rialzo dell’8% da inizio anno – quindi un cambiamento nelle aspettative del mercato per la politica della banca centrale è difficilmente riuscirà a smorzare il rally del mercato azionario.

Christopher Harvey, capo stratega degli investimenti di Wells Fargo, lunedì ha alzato il suo obiettivo di fine anno per l'S&P 500 (^GSPC) a 5.535, dicendo a Yahoo Finance che la parte più importante del dibattito della Fed risiede ancora nell'allentamento. tubo.

“La cosa più importante è che la Fed avvierà un ciclo di allentamento pluriennale”, ha detto Harvey. “Possiamo discutere su quando e quanto, ma la realtà è che si tratta di un ciclo di allentamento pluriennale”.

I rialzisti del mercato sono incoraggiati da segnali limitati che i tassi di interesse più elevati stanno frenando gli utili aziendali o la crescita economica degli Stati Uniti. Le stime di consenso dovrebbero aumentare la crescita dei ricavi per l’intero anno.

“È davvero una questione di guadagni”, ha detto a Yahoo Finance Ozung Kwon, stratega azionario della Bank of America e del Canada, spiegando perché l'S&P 500 potrebbe raggiungere l'obiettivo S&P 500 di fine anno della sua azienda di 5.400, anche se la Fed non tagliasse i tassi. Quest'anno.

READ  Le speranze del GOP 2024 scendono in Iowa per il rally "roast and ride" di Ernst

Kwon e altri strateghi che hanno parlato con Yahoo Finance nelle ultime settimane hanno tutti espresso un sentimento simile: non importa quando o quanto la Fed taglierà quest'anno. Non ucciderà nemmeno il rally del mercato se la Fed non taglierà i tassi nel 2024. Ciò che conta di più è il motivo per cui la banca centrale taglia i tassi.

“Da rialzista, mi piacerebbe vedere un ulteriore tapering della Fed perché l'economia è così forte che la Fed ha bisogno di tagliare perché l'economia si sta indebolendo”, ha detto Quan.

“Nessun atterraggio” per le azioni

Un numero crescente di economisti vede un miglioramento delle prospettive di crescita economica perché, se rallenta, aumenta la probabilità che la banca centrale tagli i tassi più in basso di quanto si pensasse in precedenza. Questa viene spesso definita una “situazione di non atterraggio”, in cui la traiettoria dell’inflazione rallenta mentre la crescita economica accelera.

Nel complesso, questo non è male per i principali indici, che si accompagnano a un contesto di crescita economica positiva, che è uno dei motivi per cui gli strateghi ritengono che la crescita degli utili si espanderà oltre la tecnologia entro la fine dell’anno. Tuttavia, ciò potrebbe creare un ulteriore divario tra i titoli a grande e piccola capitalizzazione.

In una nota settimanale di domenica, Mike Wilson, Chief Investment Officer di Morgan Stanley, ha scritto della recente leadership ciclica di settori come Energia (XLE), Materiali (XLB) e Industriali (XLI).

All'interno di questi movimenti, secondo l'analisi di Wilson, gli investitori preferiscono le società a grande capitalizzazione. Le small cap, ha osservato Wilson, hanno mostrato una maggiore sensibilità ai tassi e sono scese più del mercato in generale nei giorni in cui i rendimenti obbligazionari aumentano.

READ  La leggenda della USWNT Megan Rapinoe si ritirerà alla fine della stagione 2023

Mercoledì è emerso quando il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni ( ^TNX ) è aumentato di oltre 20 punti base, l'indice Russell 200 a bassa capitalizzazione ( ^RUT ) è sceso di quasi il 3% e l'indice S&P 500 è sceso di meno dell'1%.

L’andamento del mercato ha sottolineato che l’appetito degli investitori per settori come quello delle small cap, che hanno un’elevata esposizione al rifinanziamento del debito agli attuali tassi di interesse elevati, rimarrà contenuto finché le aspettative di un taglio dei tassi non continueranno a svanire.

Ha aggiunto: “Una riduzione dei tassi potrebbe stimolare ulteriormente il ciclo per cicli di ampia portata e di bassa qualità con bilanci poveri. Al contrario, un'ulteriore rottura dei rendimenti potrebbe riportarci in un regime di mercato a breve termine”.

WASHINGTON, DC - 31 GENNAIO: Jerome Powell, presidente del consiglio della Federal Reserve statunitense, parla durante una conferenza stampa presso la sede della Federal Reserve il 31 gennaio 2024 a Washington, DC.  La Federal Reserve oggi non ha annunciato alcun cambiamento nei tassi di interesse.  (Foto di Anna Moneymaker/Getty Images)

Il presidente della Fed Jerome Powell parla durante una conferenza stampa presso la sede della Federal Reserve a Washington, DC, il 31 gennaio 2024 (Anna Moneymaker/Getty Images) (Anna Moneymaker tramite Getty Images)

Josh Shaffer è un giornalista di Yahoo Finance. Seguitelo su X @_joshschafer.

Fare clic qui per un'analisi approfondita, comprese le ultime notizie sul mercato azionario e gli eventi di movimento delle azioni

Leggi le ultime notizie finanziarie ed economiche da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *