Ecco i risultati del weekend del volley toscano di B1 e B2.

B1 maschile
4 Torri Ferrara – Pallavolo Massa 2-3 (20-25, 25-14, 25-20, 22-25, 7-15)
Fanton Modena Est – Edilfox Sol Caffè Grosseto 3-0 (25-19, 25-20, 25-23)
United Service Reggio Emilia – Volley Lupi S.Croce 3-2 (23-25, 25-22, 25-17, 25-27, 15-11)

B1 femminile
Cs San Michele Firenze – Zambelli Orvieto 0-3 (15-25, 15-25, 19-25)
Pomarance Cecina – Mt Motori Idea Volley Bologna 3-2 (25-23, 17-25, 17-25, 25-19, 15-13)
San Giustino – Videomusic Castelfranco 3-2 (20-25, 18-25, 29-27, 25-21, 15-9)

B2 maschile
Arno Volley Orbetello 3-0

Maxitalia Jumboffice – Villadoro Modena 1-3
Niente da fare per la Maxitalia Jumboffice che tra le mura amiche del PalaTarli si è dovuta arrendere al National Tr Villadoro per 3-1. La squadra sestese parte bene andando avanti 8/7 fino al primo time out dopo qualche errore di troppo in battuta fa risalire gli avversari, che al secondo time out sono avanti 13/16 , ma la partita resta abbastastanza equilibrata tant’è che il set si chiude 21/25 per Modena. Il secondo set è sulla falsa riga del primo dove la Maxitalia Jumboffice conduce per 8/5 che diventa un 14/7 al primo time out , gli ospiti non ci stanno e tentano una rimonta che però non si concretizza e al secondo time out la squadra di casa è ancora avanti 17/15 , a questo punto gli animi si accendono e per la Maxitalia Jumboffice arriva prima un giallo e poi subito dopo un rosso per una contestazione di gioco , ma comunque la Maxitalia Jumboffice riesce a portarsi in parità chiudendo il set 25/23. Nel terzo set regna l’equilibrio 7/8 – 16/14 fino al 18/21 dove Modena allunga e chiude il set con il parziale di 19/25 . Nel quarto set partenza col turbo per i sestesi che si portano sull’ 8/3 , vantaggio che gli ospiti riescano ad assottigliare fino al 16/15 , comunque il set procede su buoni ritmi e la squadra di casa risponde colpo su colpo agli ospiti quarta forza del campionato fino al risultato finale di 23/25 che dimostra come la Maxitalia Jumboffice venderà cara la pelle per una salvezza che sembra a portata di mano.

Borghi Castelfranco – Jolly Fucecchio 3-2 (20-25, 25-18, 25-23, 21-25, 15-8)
BORGHI CASTELFRANCO EMILIA: Galli 19, Verucchi 4, Montanari 28, Giovenzana 12, Zacchia 10, Spiga 12, Peli (libero), Prato 1, Leva, Cornelio, Manzini, Goldoni, Zapparoli n.e, Fregni n.e.  Allenatori: Rovatti, Bombardi
JOLLY VOLLEY FUCECCHIO: Andreotti 16, Nuti 4, Montagnani 13, Rocchini 18, Orsolini 10, Della Concordia 5, Falorni (libero), Bertolini 1, Verbeni 1, Signorini 1, Salini, Fruet, Caramelli n.e, Lupi (libero) n.e.  Allenatori: Benvenuti, Nuti
L’impegno che attendeva i ragazzi di mister Benvenuti questo sabato ore 20:30 non era dei più confortevoli. Dall’altra parte del campo, infatti, c’era la squadra di Castelfranco Emilia, allenata da mister Rovatti. La squadra modenese contava in classifica una sola lunghezza in più rispetto ai bianconeri a quota 10.
Il fatto, però, che allarmava i due mister, Nuti e Benvenuti, era che questi 11 punti Castelfranco Emilia era riuscita ad ottenerli su campi difficili e contro ottime squadre (vittoria per 3-2 a Castelfranco di Sotto e a Mirandola).
L’obiettivo quindi dato ai suoi ragazzi., da parte di Benvenuti era quello di dare il massimo e riuscire a portare a casa qualche punto davvero importante.
Essendo a conoscenza del valore degli avversari Benvenuti schiera sin da subito il suo sestetto migliore con Nuti e Rocchini in diagonale, Orsolini e Della Concordia al centro, Montagnani e Andreotti posto quattro e Falorni libero. Mister Rovatti, invece, risponde con capitan Verucchi al palleggio e Montanari opposto, Galli e Giovenzana schiacciatori, Spiga e Zacchia al centro e Peli libero.
Come tutte le partite che si rispettino, il primo set è un susseguirsi di ottimi scambi da ambo le parti. Ma a differenza di quello che i bianconeri si aspettavano, Castelfranco Emilia commette troppi errori al servizio, al contrario di Montagnani e compagni, che approfittano della situazione e con un bel gioco, distribuito in maniera esemplare da Nuti, il Jolly Volley Fucecchio fa suo il primo parziale (20-25).
La reazione dei Modenesi però era attesa da tutti, ma nonostante questo, il Jolly Volley Fucecchio, non riesce a contenere gli attacchi di un sempre più crescente Montanari, aiutato anche da un pungente Galli, e vede gli avversari allontanarsi subito sul 13-8. Sul 17-11 per i modenesi, Benvenuti prova la carta Signorini e Salini al posto di Nuti e Rocchini. I due nuovi entrati provano a scuotere i compagni in campo, ma non migliora niente. Castelfranco Emilia si aggiudica il set per 25 a 18.
Nel terzo parziale non cambia molto. La trama è sempre quella del secondo: i fucecchiesi costretti a rincorrere sin da subito gli avversari. Il servizio del Jolly Volley Fucecchio non ne vuole sapere di essere incisivo rendendo, quindi, vita facile agli avversari in fase cambiopalla. Allora, Benvenuti, sul 20-16 per gli emiliani, si rigioca tutte le sue carte, inserendo Verbeni, Signorini, Fruet e Bertolini. I nuovi entrati suonano la carica e qualcosa cambia. Anche se ancora sotto di qualche lunghezza, i bianconeri in campo riducono il “gap”, da 21-17 a 24-23, riaccendendo gli animi di tutti i loro compagni. Il set finirà 25-23 per gli emiliani.
Il quarto parziale, grazie alla rimonta effettuata nel terzo, che aveva placato gli spiriti di Spiga e compagni, vede protagonista la squadra targata Etichettificio Jolly, la quale, con ottimi momenti di gioco e un Montagnani super in battuta, chiude il set 21-25, conquistando già un punto in classifica.
Il tie-break dopo la vittoria del quarto set da parte della formazione di mister Benvenuti, sembrava preannunciare un monologo bianconero; ma così non è stato. La pallavolo è strana. In tutta la sua stranezza, infatti, il pensabile assolo del quinto set è di stampo emiliano, grazie ad un servizio davvero efficiente ed ad un calo avversario in attacco, con un Rocchini quasi irriconoscibile. Il set si chiuderà 15-8 per Verucchi e compagni, festeggianti per la vittoria dopo ben 2 ore e un quarto di gioco.
Rimane un po’ di rammarico a tutti i giocatori del Volley Fucecchio, per quel quinto set non lottato. Queste le parole di Nuti a fine gara: “Non possiamo perdere un tie break in questa maniera! Non riusciamo mai a mantenere alta la concentrazione dopo un set vinto e lottato al massimo. Questo è un peccato, perchè forse stasera potevamo prendere un punto in più, anche se averne già preso uno è stata un’impresa. Adesso abbiamo due partite importantissime da non fallire!”.
Il prossimo appuntamento rivedrà il Jolly Volley Fucecchio in trasferta. I bianconeri, sabato (5 dicembre) alle 18, andranno ad affrontare lo Spedia Volley La Spezia, attualmente fanalino di coda della classifica.

Dolciaria Rovelli Rimini – Robur Scandicci 3-2

B2 femminile
Volley Arno Montevarchi – Volley Castelvetro 3-0
Valdicornia – Nottolini Lucca 2-3

Ambra Cavallini – Empoli Pallavolo 3-0 (25-21, 25-22, 25-21)
AMBRA CAVALLINI PONTEDERA: Sostegni 1, Buggiani 19, Meucci 9, Nelli 9, Dovichi 10, Tedesco 6, Castellani (libero), Donati 1, Lupi, Battini, Martinelli, Piozzi (libero), Ricci. Allenatore: Giannoni.
Torna a sorridere l’Ambra Cavallini, che al Pala “Zoli” supera Empoli in tre set, dimostrandosi più determinata nei momenti cruciali del match. Una vittoria importante per il morale delle biancoblu, che adesso salgono all’ottavo posto, in coabitazione con le avversarie di questo pomeriggio.
All’avvio, Giannoni sceglie il consueto starting six, con la novità Tedesco in posto quattro, a far coppia con Dovichi.
Nel primo parziale, nessuna squadra sembra prevalere sull’altra: i due sestetti si studiano, annullandosi a vicenda. Il punto a punto prosegue fino a quota 17, poi è l’Ambra Cavallini a trovare un mini break (22-19): Cantini ferma il gioco, ma le locali non interrompono la propria corsa e chiudono a 21.
Grande equilibrio anche in apertura di secondo set (8-7), poi l’Empoli cambia marcia e scappa sull’11-16. Quando tutto sembra ormai delineato, ecco la grande risposta delle ragazze di Giannoni, che limano al minimo gli errori e, in un batter d’occhio, agguantano le empolesi (20-20). Il parziale di 9-4 costa caro alle giallonere ospiti, che nel finale alzano bandiera bianca (25-22).
Sulle ali dell’entusiasmo, l’Ambra Cavallini inizia bene anche la terza frazione (8-5), ma Empoli non ha assolutamente intenzione di mollare e, aiutata anche da qualche ingenuità delle locali, accorcia lo svantaggio alla seconda sosta obbligatoria (16-15). Ma la squadra di Giannoni ha troppa voglia di tornare a vincere e nella parte finale del set spinge sull’acceleratore e, con merito, si impone a 21, tornando a muovere la propria classifica.

Cus Siena – Pallavolo Casciavola 3-2
Pallavolo Carrarese – Fiorentina Rinascita 0-3
Montesport Firenze – Maxitracce Bellaria 3-2
Blu Volley Quarrata – Volley Club Sestese 1-3

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

604 views

Lascia un commento