C’erano l’80 per cento delle società partecipanti al campionato di Eccellenza ieri (14 luglio) al Museo del Calcio dove il presidente Paolo Mangini e il consiglio direttivo del Crt si sono confrontati con i club sulla base delle proposte pervenute da nove società: Sestese, Porta Romana, Lastrigiana, Grassina, Maliseti Tobbianese, Zenith Audax, Sangimignano, Larcianese, Sinalunghese.
“Questi momenti di confronto diretto – commenta il presidente Paolo Mangini – credo che siano momenti da valorizzare. Del resto lo avevo annunciato nel mio programma e lo avevo promesso. Alla riunione era presente l’80 per cento delle società, 26 su 32 è stato un vero successo e le ho ringraziate per la loro presenza. Intanto ho tolto subito dal tavolo il punto legato ai posticipi e agli anticipi: le società possono farlo autonomamente se si mettono d’accordo tra loro, ma non può essere il Crt a farlo anche perché molti hanno attività giovanile e il Crt non può prendersi questa incombenza. Anche se l’avessimo studiata questa proposta, comunque nella prossima stagione la serie A giocherà solo tre partite domenica pomeriggio e quindi ci sarà tutto lo spazio per maggiore visibilità per i dilettanti”. “Quanto alla questione raccattapalle – prosegue Mangini – non tutte le società possono garantirlo. Non tutte infatti hanno un settore giovanile ed è stato deciso comunque che entrambe le panchine devono avere i palloni per giocare. Sull’orario è stato stabilito che durante l’ora solare si giocherà alle 14,30 e durante l’ora legale alle 15. Sul pallone unico, poi, mi sono preso l’impegno a sondare la disponibilità della Molten (sponsor tecnico della Lnd) per vedere se possono contribuire con una fornitura gratuita”.
Il tema principale è quello dei playoff: “E’ stato dato unanime consenso delle 26 società (a parte due) – dice il presidente – e tutti hanno concordato sulla bontà della proposta di allargamento fino alla settima classificata. Però ieri mancavano sei società e nell’eventualità del ripescaggio di Sangiovannese e Zenith Audax ci sarebbero altre due società da interpellare. Io devo sentite il parere di tutti, quindi ho ri-aggiornato la decisione a fine agosto. A questo punto se la Lnd darà parere favorevole butterò giù una bozza. Resta il fatto che entro l’8 maggio 2018 la Toscana dovrà comunicare le due vincenti dei playoff e a questo punto tutte le società dovrebbero prendere l’impegno di giocare almeno un turno in infrasettimanale e già si allungherebbe la stagione di una domenica. O tutti si impegnano e la situazione sarà chiara oppure non è fattibile. Non si può rimandare all’infinito. Poi che si colleghi le due semifinali playoff con un evento in campo unico va bene, è stimolante creare intorno alle fasi finali un evento mediaticamente visibile”.
Perché solo l’eccellenza e nonle altre categorie dei dilettanti? “È stato proposto dalle società di Eccellenza – dice Mangini – e intanto si parte così. Lo avevo già proposto io nel 2005 per i campionati allievi e giovanissimi regionali quindi sarei d’accordo anche a verificare la possibilità. Ma intanto partiamo di lì. Sono comunque contento perché abbiamo dato atto e seguito a quello che avevamo sempre detto. E’ stato un bel momento e non era scontato”.

Le proposte nel dettaglio
Dopo il no alla possibilità di giocare anticipi e posticipi è stata esaminata la proposta – come recita la lettera inviata al Crt, di un “cambiamento nella predisposizione dei gironi anche avvalendosi di un sorteggio integrale”. Un’evenienza su cui si è dibattuto ipotizzando una diversa configurazione dei gironi solamente per mezzo dei desiderata che le società possono inviare al Crt, escludendo quindi il sorteggio integrale. Tutti d’accordo poi sul fissare l’inizio delle gare per le 14,30 con l’ora solare e per le 15 con l’ora legale. Diversi i punti di vista su due argomenti connessi: uno riguardante la dotazione, per le gare ufficiali, di palloni dello stesso modello. Il presidente Mangini si è preso l’impegno di interpellare la Molten – partner tecnico ufficiale della Lnd – al fine di ottenere forniture gratuite. L’altro, relativo all’obbligatorietà della presenza dei raccattapalle durante le gare. Tutte le società in linea di principio si sono dette d’accordo, alcune di esse hanno evidenziato sostanzialmente due criticità in relazione alla mancanza all’interno del loro organigramma del settore giovanile, con l’impossibilità di reperire giovani allievi da impiegare la domenica pomeriggio, e la difficoltà che potrebbero evidenziarsi durante l’inverno con il brutto tempo. In alternativa è stata, invece, concordata l’obbligatorietà per la società ospitante di consegnare alla società ospite lo stesso numero di palloni da tenere in panchina e da utilizzare durante la gara. E’ stata poi ammessa la possibilità ma non l’obbligatorietà dei raccattapalle.
Si è giunti così al punto più spinoso: quello di ampliare i playoff fino alla settima classificata. Un’iniziativa, come ha spiegato Filippo Giusti, uno dei promotori delle proposte, tesa a trasformare la postseason in un grande evento sportivo e mediatico che potrebbe generare anche delle risorse economiche per le società partecipanti. Un’iniziativa a cui si vuole dare concretezza ma che richiede di essere approfondita da tutti i punti di vista in particolare quelli regolamentari (per esempio quantificazione della “forbice” e turni infrasettimanali).
Sul tema è stata appurata una sostanziale unità di vedute, pur con qualche distinguo. Il presidente Mangini, dopo aver verificato alla segreteria della Lega Nazionale Dilettanti la fattibilità formale, ha preso l’impegno di preparare una bozza di regolamento da sottoporre ai club di Eccellenza. Appuntamento per fine agosto quando sarà ascoltato anche il parere delle sei società assenti e di quelle eventualmente ripescate.
Presenti alla riunione dirigenti o delegati di Sestese, Porta Romana, Grassina, Zenith Audax, Sangimignano, Larcianese, Sinalunghese, Fucecchio, Atletico Piombino, M. La Portuale, Jolly Montemurlo, Poggibonsi, Fortis Juventus, Antella, Gambassi, S. Miniato B, Signa, Baldaccio Bruni, Bucinese, Aglianese, Valdarno, Castelfiorentino, Cuoiopelli, Sangiovannese, San Marco Avenza, Urbino Taccola.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Notizie dal Crt-Lnd
351 views

Lascia un commento