Il mini tour de force di tre partite in otto giorni si chiude domani per il Bisonte Firenze: alle 20.30, al Mandela Forum, arriva la Unet E-Work Busto Arsizio per l’ottava giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di serie A1, e a pochi giorni dal Black Friday la società ha ideato il Blue Monday, che permetterà di entrare al palazzetto con un solo euro acquistando il biglietto al botteghino del Mandela. La speranza quindi è che possa essere un lunedì esaltante per Il Bisonte, sia sugli spalti che in campo: la squadra è in crescita, e lo ha dimostrato nell’ultima settimana sia battendo la Pomì che conducendo per larghi tratti il match con Bergamo, poi perso al tie break, ma domani contro Busto servirà sicuramente qualcosa di più, soprattutto dal punto di vista della continuità. Il motivo è presto detto: la Unet E-Work si sta confermando a suon di risultati come una delle big del campionato, in classifica è quarta ma molto vicina a Novara, Conegliano e Scandicci, e finora ha perso solo due partite, al tie break, proprio contro Igor Gorgonzola e Imoco. Sarà dura quindi provare a fare bottino pieno contro il sestetto di Mencarelli, che al blocco storico formato da Diouf, Stufi, Berti e Spirito ha aggiunto tre pedine di livello come Bartsch, Gennari e Orro, ma Il Bisonte ha tutta l’intenzione di provarci: la squadra, oltre alle solite certezze che arrivano dalla ricezione e dai punti delle attaccanti laterali, sta crescendo anche a muro (15 contro Bergamo) e nel gioco al centro, e per migliorare anche negli altri fondamentali Bracci avrà a disposizione l’intero gruppo, compresa una Di Iulio ormai vicinissima al possibile debutto.
Non ci sono ex né da una parte né dall’altra. I precedenti invece sono sei, tutti in A1, con Busto Arsizio che si è imposto nei primi quattro confronti e Il Bisonte che ha vinto gli ultimi due (entrambi per 3-0 nella scorsa stagione), compreso quello del Mandela Forum del 26 febbraio scorso.
“Busto Arsizio – dice coach Bracci – è una squadra che sta giocando molto bene, e che sta dimostrando una grande continuità con tutte le avversarie: sono contento di affrontare una formazione di questa forza, perché per fare punti dovremo cercare di alzare anche noi il nostro livello di gioco. Veniamo da una partita con Bergamo in cui abbiamo sprecato molte situazioni di vantaggio, quindi dobbiamo dare più continuità alle nostre prestazioni: domani mi aspetto una partita difficile, dove dovremo sempre saper stare sul pezzo per dar fastidio a Busto”.
La Unet E-Work Busto Arsizio di coach Marco Mencarelli, alla terza stagione sulla panchina delle Farfalle, dovrebbe schierarsi con il suo classico 6+1 titolare: la diagonale palleggiatore-opposto sarà formata dall’azzurra Alessia Orro (classe 1998), prelevata dal Club Italia, e dalla confermata Valentina Diouf (1993), mentre al centro dovrebbero giocare le altre due confermate Federica Stufi (1988) e Beatrice Berti (1996). Le due schiacciatrici saranno presumibilmente la statunitense Michelle Bartsch (1990), arrivata da Bolzano, e Alessia Gennari (1991), nelle ultime due stagioni a Bergamo, mentre nel ruolo di libero giocherà la confermata Ilaria Spirito (1994).

 

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: A1 femminile
90 views

Lascia un commento