La Torrelaghese si conferma squadra leader del girone, supera anche la trasferta in casa dei cugini del Versilia e mantiene sempre tre punti di vantaggio dall’Atletico Forte dei Marmi che risolve il confronto con il Ricortola all’ultimo tuffo nel corposo tempo extra. A ridosso della coppia di vertice rimane in scia il Lido di Camaiore di mister Monga che ritorna da Camaiore con tre punti vitali a segno il solito Manfredi ”Jason” e Da Prato che ribalta il momentaneo pareggio di Liusotti dagli undici metri. Ai giallo neri del Filvilla non basta la seconda doppietta della stagione del giovane attaccante Leonardo Ferrara e non sfrutta pienamente il turno interno con i collinari del Corsanico salito al “Bottero” con l’obiettivo di proseguire il buon stato di forma degli “orange” e continuare la corsa verso la vetta.
Ad inseguire una posizione play off troviano ben sei compagini raggruppate in un solo punto, il Migliarino Vecchiano perde la sfida al comunale di Fivizzano e raggiunto dai stessi medicei del duo Bertoli-Grandetti. L’Atletico Carrara torna al successo dopo tre stop consecutivi il gol di Lazzari allo scadere della prima frazioTe di gioco l’unico gol da tre punti che riproietta i nero azzurri di mister Sergio Biagarani nuovamente in corsa per risalire i piani alti della classifica.
Nel derby andato in scena alla “Selva” di Filattiera si registra il ritorno alla vittoria della formazione giallo verde di mister “Juary” Fabiano Centofanti, dopo i due scivoloni consecutivi accompagnati da una settimana al quanto “travagliata” Mori su rigore e il missile di Bellini nel finale hanno allontanato l’inizio di una mini crisi interna. La combattuta strapaesana seguita dal numeroso pubblico non ha tradito le attese, parecchie emozioni come prevedeva il copione in queste sfide storiche di campanile. Gli ospiti hanno mancato le occasioni da gol costruite, i locali invece le hanno finalizzate. Filattierese e Monti viaggiano appaiate ancora ad una dovuta distanza dalla zona play out, concentrate e pronte ha riprendere il percorso stilato alla vigilia del campionato.
Ricortola e Monzone posizionate al confine del girone pericoloso tornano dai loro impegni esterni piuttosto acciaccati, i granata di mister Fabrizio Mancini che presentavano i due nuovi arrivati Ciuffani e Bellaci cedono sul campo della pericolante Unione Quiesa. I bianco verdi facevano esordire gli ultimi rinforzi approdati nella finestra dell’attuale mercato invernale, i quali Stefano Cinquini dalla Fortis, Michele Gemignani e l’esperto bomber versiliese Alessandro Matrone dalla vicina Torrelaghese. Il Ricortola esce penalizzato e al quanto amareggiato dalla sfida con l’Atletico Forte dei Marmi, i nero verdi recriminano per alcune decisioni del direttore di gara che alla lunga hanno condizionato il risultato finale.
Il team di Paolo Bertelloni, nell’agitato finale di via versilia con la squadra ridotta in nove vedeva svanire tutte le energie spese, forze che permettevano ai nero verdi di uscire indenni dal campo, ma così non è avvenuto.
Nelle parti basse della graduatoria mette in cascina i tre punti solo il Quiesa che ha nel mirino la Fortis Camaiore, lontana quattro punti battuta tra le proprie mura dal Lido di Camaiore. Non riescono a muovere la loro posizione precaria di classifica il Versilia calcio di mister Alessandro Marsili e l’Unione Montignoso del collega Aldo Poggi. I bianco celesti di Brian Kumanaku e compagni tengono testa alla capolista cedendo nel finale, i montignosini escono battuti dalla “Fossa” con il minimo scarto, e domenica prossima il calendario propone il primo scontro diretto che può valere già la stagione, Unione Montignoso-Versilia.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Seconda Categoria
108 views

Lascia un commento