Giornata densa di emozioni per la Work Service Romagnano che quest’oggi (31 agosto) ha festeggiato un altro successo di grande valore grazie a Samuele Gimignani ed è tornata a mettersi in luce al Giro della Lunigiana grazie ad un generosissimo Eric Paties Montagner.
Il fiorentino Samuele Gimignani ha scelto un traguardo impegnativo e prestigioso, la Vittorio Veneto – Cansiglio, reso ancor più selettivo dalle pazzie del meteo per regalare alla Work Service Romagnano una delle perle più belle del 2019. Il ragazzo diretto da Biagio Conte e Matteo Berti, al primo anno nella categoria juniores, dopo due terzi posti può festeggiare la prima affermazione stagionale sulle strade della Marca Trevigiana. Una classica dal fascino antico quella scattata da Vittorio Veneto ed inserita nella challenge del Trittico Veneto: prima parte di gara molto veloce, corsa in una giornata calda e soleggiata, con gli uomini della Work Service Romagnano bravi a controllare ogni tentativo di fuga e gran finale sulle rampe che conducono in vetta al Cansiglio.
Proprio nel corso degli ultimi 20 chilometri all’insù, durante i quali è arrivata la pioggia con un brusco calo delle temperature, è stato il forcing imposto da Gimignani a ridurre ad un quartetto la testa della corsa: a resistere sulla ruota dello scatenato scalatore di patron Massimo Levorato sono stati Matteo Pellicari (Autozai), Marco Trevisiol (Northwave) e Luca Lenti (Sidermec). Questi quattro atleti hanno scollinato con un vantaggio rassicurante sul Gom posto a quattro chilometri dal traguardo e si sono giocati il successo in un lungo sprint andato in scena sulla rampa finale che conduceva sulla linea d’arrivo. Il più brillante è stato proprio Samuele Gimignani che ha rotto così il ghiaccio in una stagione che lo aveva già visto più volte protagonista sin qui nelle prove più impegnative del calendario italiano ed internazionale.
“Sono felicissimo di aver centrato finalmente questa vittoria” ha spiegato dopo il traguardo Samuele Gimignani. “Oggi sentivo di stare bene e i miei compagni mi hanno supportato al meglio nel corso della prima parte di gara. Poi in salita ho provato a forzare il ritmo e ho visto che gli altri andavano in difficoltà. Per questo ho insistito sino alla fine e lì mi sono giocato il tutto per tutto allo sprint. È bellissimo vincere qui dopo tante buone prestazioni e qualche errore tattico di troppo: voglio dedicare questa vittoria ai miei direttori sportivi, a tutto lo staff, a tutta la squadra e al presidente Massimo Levorato che hanno sempre creduto in me e mi hanno sostenuto anche quando non tutto andava come volevo. Ora che ho rotto il ghiaccio cercherò di dare il meglio in tutte le prossime corse da qui a fine stagione come ho fatto fino ad oggi per regalare altre belle soddisfazioni alla squadra”.
Soddisfatto dell’ottima prova corale di tutto il team il ds Biagio Conte che ha sottolineato: “Oggi i ragazzi sapevano che avevamo tra le mani una occasione preziosa e hanno corso con grande concentrazione dal primo all’ultimo chilometro. In salita, poi, Gimignani ha fatto del suo meglio e siamo stati premiati con una vittoria di grande prestigio”.

Paties Montagnier in luce in Lunigiana Giornata da assoluto protagonista per Eric Paties Montagner al Giro della Lunigiana: l’ex tricolore allievi che è in gara con la maglia della nazionale italiana si era ben comportato nelle prime due frazioni ed oggi è stato autore di una lunghissima fuga che ha strappato gli applausi del pubblico e di tanti addetti ai lavori. Ripreso dai migliori di giornata, Paties Montagner è stato bravo a reggere il passo dei più forti e a chiudere con il gruppetto in 34esima posizione. “Anche oggi Eric ha dimostrato tutto il proprio valore con un’azione sin troppo generosa – ha sottolineato il ds Matteo Berti – Una fuga così lunga per un ragazzo al primo anno, in una gara impegnativa come il Giro della Lunigiana, ha un valore speciale perchè ne mette in luce, una volta di più, tutte le qualità che già aveva mostrato tra gli allievi”.
Nella prima semitappa di ieri la vittoria era andata a Francesco Calì sul traguardo di Castelnuovo Magra. La cronoscalata è andata a Marco Brenner che si era aggiudicato la maglia di leader della classifica generale. Oggi vittoria di tappa ad Alessio Martinelli (Team Giorgi). Andrea Piccolo (Team Lvf) è il nuovo leader della classifica generale.
Domani gli juniores della Work Service Romagnano torneranno in gara a Calvagese della Riviera (Bs)

Under 23, Flavio Tasca ok a Carnago Buone notizie arrivano anche per la Work Service Videa F. Coppi Gazzera che quest’oggi è stata grande protagonista nel Gp Industria Commercio e Artigianato di Carnago. A brillare è stato Flavio Tasca che ha saputo stare con i migliori in salita e ha chiuso la prova in quarta posizione.
“Anche oggi la squadra si è comportata bene al cospetto di tutti i team più forti del panorama internazionale. Dopo il podio di Barison a Rovescala, questo piazzamento centrato da Flavio Tasca certifica l’ottimo momento di tutta la squadra”, ha sottolineato il ds Ilario Contessa.
La prova è andata a Francesco Baldi (Overall Tre Colli Cycling Team)
Domani la Work Service Videa F. Coppi Gazzera sarà impegnata a Montalto per il Memorial Daniele Tortoli.

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Juniores
252 views

Lascia un commento