Bastia-Ponsacco 1-0
BASTIA: Meniconi; Marconi, Russo, Briganti; Rosignoli, Rondoni, Menchinella, Berettoni, Bolletta; Felici, Sylla (23′st Corrial). A disp. De Vincenzi, Gremizzi, Boninsegni, Taifour, Rufini, Convito, Belloni, Skenderi. All. Ortolani.
PONSACCO: Mariani; Raimo (19′st Apolloni), DI Renzone, Balduini, Chelini (38′st Becagli; Mazroui, Caciagli, Degl’Innocenti (27′st Fornaciari); Papi; Noccioli, Tehe. A disp. Lista, Prete, Molinaro, Autieri, Lenzi, Reymond. All. Biancalana
ARBITRO: Cutrufo di Catania
RETI: 3′st Sylla
Basta un’incornata di Sylla all’inizio della ripresa per regalare al Bastia il primo successo stagionale e condannare il Ponsacco al terzo ko consecutivo lontano dalle mura amiche. Il massimo con il minimo sforzo per la compagine umbra che ha monetizzato nel migliore dei modi l’unica occasione costruita in novanta minuti. I rossoblù, più che imprecare contro la malasorte, però, devono recitare il mea culpa: troppa leggerezza e approssimazione per riuscire ad impensierire seriamente il portiere di casa Meniconi, inoperoso per quasi tutta la partita, nonostante Caciagli e compagni abbiano tenuto in mano a lungo il pallino del gioco. Pagliuca (che anche ieri ha seguito la partita dalla tribuna scontando il secondo dei tre turni di squalifica), nonostante le tirate d’orecchie in settimana, riconferma lo stesso undici sconfitto sul campo del Trestina con Di Renzone al centro della difesa e Chelini posizione di terzino sinistro. Nel Bastia, invece, non ci sono il centravanti Gigli e i centrocampisti Bokoko e Gori: appiedati dal giudice sportivo i primi due, infortunato l’ultimo.
Il canovaccio della sfida racconta di un Ponsacco più bravo e intraprendente nel palleggio ma poco incisivo negli ultimi trenta metri, mentre il Bastia si chiude a riccio per ripartire in velocità, puntando sulla rapidità di Sylla e Felici che, però, trovano pane per i loro denti in Balduini e Di Renzone. Il risultato è una prima frazione che più avara di emozioni non potrebbe essere, con il taccuino che rimane praticamente immacolato.
L’episodio che cambia l’inerzia della gara capita proprio all’inizio della ripresa: è il 3′, infatti, quando Felici calcia una punizione dalla destra che scavalca tutta la retroguardia di casa e pesca Sylla appostato sul secondo palo che, con un pizzico di fortuna, insacca il gol che decide la partita. Perché dopo il Ponsacco alza sì il baricentro di almeno una ventina di metri e Pagliuca aumenta la trazione anteriore schierando prima un centrocampista per un difensore (Apolloni per Raimo) e poi un attaccante per un centrocampista (Fornaciari per Degl’Innocenti). Ma concretamente non riesce quasi mai a perforare il fortino eretto dagli umbri a difesa del vantaggio minimo: l’unico vero pericolo, infatti, arriva su calcio da fermo con una punizione di Caciagli che carezza la parte superiore della trasferta. Troppo poco per acciuffare il pareggio.

I risultati di serie D
Girone A
Borgosesia-Ligorna 1-1
Bra-Prato 1-0
Caronnese-Chieri 3-2
Fezzanese-Verbania 1-0
Ghivizzano B.-Casale 2-3
Lavagnese-Seravezza P. 3-1
Lucchese-Savona 1-0
Real Forte Querceta-Sanremese 0-1
Vado-Fossano 0-2

Girone E
Albalonga-Trestina 3-2
Bastia-Ponsacco 1-0
Cannara-Aquila Montevarchi 5-3
Flaminia-Grassina 1-0
Follonica Gavorrano-Aglianese 2-2
Monterosi-Grosseto 3-0
Sangiovannese-Foligno 1-0
Scandicci-Pomezia 2-0
Tuttocuoio-S.Donato Tavarnelle 1-1

Per inviare comunicati stampa, informazioni, tabellini e commenti delle gare, foto, richieste di preventivi sui servizi forniti o altro 346.6194740 (Whatsapp) o info@dilettantitoscana.it

Categoria: Serie D
376 views

Lascia un commento