Taiwan rompe i legami con l’Honduras dopo aver cambiato alleanza con Pechino

Commento

TAIPEI, Taiwan – Taiwan ha annunciato domenica che sta tagliando i rapporti con l’Honduras, uno degli unici partner diplomatici ufficiali rimasti dell’isola.

Dopo un periodo di negoziati, Taipei “ha deciso di interrompere i rapporti diplomatici con l’Honduras e di sospendere la cooperazione bilaterale”, ha detto domenica mattina il ministro degli Esteri Joseph Wu in una conferenza stampa.

L’Honduras ha annunciato sabato che stava interrompendo i legami con Taipei dopo aver segnalato all’inizio di questo mese che voleva stabilire legami con Pechino. Cina e Honduras hanno formalizzato questi legami domenica.

La Cina ha lanciato una campagna di pressione globale per perseguitare i restanti paesi affinché riconoscano Taiwan. Pechino rivendica Taiwan come parte del suo territorio e afferma di volere una “riunificazione pacifica” con Taiwan, che non è mai stata governata dal Partito comunista cinese.

“Indipendentemente dagli aiuti e dall’amicizia del nostro Paese, il governo di Castro ha negoziato per stabilire relazioni diplomatiche con la Cina”, ha detto Wu, riferendosi al presidente dell’Honduras Xiomara Castro.

“La Cina ha sempre usato brillanti promesse per corteggiare i nostri alleati, ma dopo aver raggiunto i suoi obiettivi diplomatici, la maggior parte delle promesse non sono state mantenute e alcuni paesi beneficiari si sono indebitati”, ha affermato Wu.

Domenica Pechino ha annunciato legami formali con l’Honduras e ha salutato la decisione. “È la scelta giusta, in linea con la tendenza del momento, sostenuta dalle persone. La Cina lo apprezza molto”, ha dichiarato il ministero degli Esteri cinese in una nota.

L’Honduras è il nono paese a tagliare i rapporti con Taipei da quando il presidente taiwanese Tsai Ing-wen è entrato in carica nel 2016.

READ  Scelte del tabellone del torneo NCAA 2023, squadre di Cenerentola, top ribaltamenti: il modello simula March Madness 10.000 volte

Questo divario è limitato a 13 paesi che riconoscono Taiwan. Tsai visiterà gli Stati Uniti questa settimana in un viaggio che includerà soste in Belize e Guatemala. Nonostante i legami diplomatici degli Stati Uniti con Pechino nell’ambito della One China Policy, Taiwan ha stretti legami non ufficiali con Washington.

Il presidente di Taiwan sarà di stanza negli Stati Uniti, aumentando la prospettiva di attriti con la Cina

La decisione dell’Honduras di mantenere la promessa elettorale di Castro nel 2021 ha fatto seguito a settimane di avanti e indietro diplomatici sui crescenti problemi di debito del paese. Il ministro degli Esteri Eduardo Enrique Reina all’inizio di questo mese ha descritto Taiwan come “fino al collo” con un debito di 600 milioni di dollari.

Domenica, Wu ha detto che l’Honduras aveva “irresponsabilmente” chiesto a Taiwan una “enorme quantità” di miliardi di dollari.

Wu ha detto che l’aiuto di Taiwan agli altri suoi alleati era generalmente “orientato al progetto” e che la richiesta dell’Honduras era “un po’ come una tangente”.

Le controversie sullo status di Taiwan culminarono nella guerra civile cinese nel 1949, quando i nazionalisti fuggirono sull’isola e vi stabilirono un’amministrazione che passò alla democrazia decenni dopo. Da allora, il Partito Comunista Cinese al potere ha rivendicato la sovranità su Taiwan, ma non ha mai governato l’isola e Taiwan ha un sostegno limitato per un’unione con Pechino.

Negli ultimi anni Pechino ha rafforzato la sua presenza in America Centrale. Panama, El Salvador e Nicaragua sono tra i paesi che hanno interrotto i rapporti con Taiwan dal 2017.

In una dichiarazione di sabato scorso, il ministero degli Esteri dell’Honduras ha annunciato che “il governo dell’Honduras riconosce che esiste una sola Cina al mondo” e ha descritto Taiwan come “una parte inalienabile del territorio cinese”.

READ  Almeno 16 feriti in un'esplosione di gas nel centro di Parigi

Dopo l’annuncio dell’Honduras, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha affermato che dovrebbe prendere atto delle frequenti promesse della Cina e del continuo approfondimento degli Stati Uniti nel loro impegno con Taiwan.

Domenica mattina, la notizia ha fatto tendenza sul sito di social media cinese Weibo e il titolo “L’Honduras annuncia la rottura dei rapporti diplomatici con Taiwan” è stato visto più di 100 milioni di volte.

La fine dei legami tra Taiwan e Honduras mostra come l’influenza di Washington in America Latina si stia riducendo, ha dichiarato giovedì Zhong Houtao, professore associato presso l’Università di relazioni internazionali di Pechino, in un’intervista ai media statali.

“In America Latina, sempre più paesi si stanno facendo avanti e non vogliono seguire l’esempio dell’America”, ha detto Zhang.

Bee-Lin Wu e Vic Chiang di Taipei hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *